CALENDARIO PROVE BANDO DI CONCORSO CAT. D

Si rende noto il calendario delle prove:

PROVA SCRITTA01 Marzo 2022 ore 9.30 presso Palazzetto dello Sport di Manciano

PROVA ORALE: 17 Marzo 2022 ore 09.30 presso Sala del Consiglio del Comune di Manciano

Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Cordoglio scomparsa Piero Rossi

“Siamo sconvolti, increduli e addolorati per la morte improvvisa di Piero. Non abbiamo parole in questo momento così doloroso che colpisce profondamente ognuno di noi, dal punto di vista personale e lavorativo”. Queste le prime parole di cordoglio del sindaco di Manciano Mirco Morini, di tutta l’amministrazione comunale, da parte del Consiglio tutto e dei dipendenti per la scomparsa improvvisa del comandante della Polizia Municipale del Comune di Manciano Piero Rossi, 65 anni, avvenuta questa sera, martedì 8 febbraio intorno alle 18.20, a causa di un malore, all’interno della sua abitazione. “Piero per me era un amico – commenta il sindaco Morini -, cresciuti insieme sul campo di pallone nelle Giovanili del Manciano calcio. Era un bravissimo comandante, rappresentava il punto di riferimento della sicurezza nel nostro vastissimo territorio. Sapeva gestire con cura ogni criticità e ogni aspetto della vita quotidiana dei cittadini, sempre disponibile e pronto a dare un contributo valido e concreto. Uomo apprezzato dalla comunità intera e dai suoi colleghi, Piero era prossimo alla pensione. Stasera siamo tutti più soli”. Ci uniamo al dolore della moglie di Piero, Simonetta e dei due figli Filippo e Iacopo. Sarà allestita la camera ardente nella sala consiliare del Comune già da stasera e tutti gli uffici comunali, domani 9 febbraio resteranno chiusi al pubblico per lutto. 

Scuola di Saturnia, presentata la candidatura per il reclutamento delle risorse finanziarie al “PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA - PNRR Missione 2 – Rivoluzione verde e transizione ecologica Componente 3 – Efficienza energetica e riqualificaz

“Attraverso la candidatura al Pnrr, l’amministrazione comunale intende reperire le risorse finanziarie finalizzate alla sostituzione edilizia dell’edifico scolastico di Saturnia tramite demolizione e contestuale ricostruzione”. Con queste parole il sindaco di Manciano Mirco Morini parla del futuro della scuola primaria e secondaria di Saturnia, facente parte dell’Istituto comprensivo Pietro Aldi di Manciano. L’edificio ha manifestato sulla parete esterna di sud ovest, dallo scorso ottobre, un problema strutturale; grazie alle competenze e alla tempestività dei tecnici del Comune, l’edificio scolastico è stato dichiarato immediatamente inagibile. Ai fini della sicurezza ed incolumità pubblica è stato deciso di trasferire tutte le attività didattiche in altra sede. 

Contestualmente l’assessore ai Lavori pubblici Valeria Bruni ha attivato tutte le procedure finalizzate alla verifica della idoneità statica delle componenti strutturali dell’edificio.  Dalle risultanze è emerso che l’adeguamento sismico e l’efficientamento energetico dell’esistente fabbricato, non sarebbe stato conveniente dal punto di vista economico sulla base della stima dei costi/benefici. 

Quindi, l’adeguamento sismico e l’efficientamento energetico dell’esistente non è conveniente poiché supera di gran lunga la soglia fissata dalla direttiva regionale D.1.9 art. 4 comma 3 di 850.00 €/mq (comprensiva di oneri ed IVA)  

La strada da intraprendere è la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico. “La prima candidatura al bando regionale – spiega l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Valeria Bruni - è stata presentata lo scorso 28 gennaio attraverso il portale dell'edilizia scolastica Ares della Regione Toscana. Attraverso questo bando sono stati individuati i criteri e le modalità per la formazione di un elenco regionale di interventi coerenti con le linee di intervento del PNRR in materia di edilizia scolastica, ai fini della loro valorizzazione, all’interno degli avvisi predisposti dal Ministero dell’Istruzione in attuazione del Decreto ministeriale del 2 dicembre 2021, n. 343”.  

“Nella giornata di ieri, lunedì 7 febbraio – commenta il capogruppo di Maggioranza Roberto Bulgarini - è stata inoltre presentata, la candidatura  con la relativa documentazione necessaria per l'assegnazione delle risorse previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza al Ministero dell'Istruzione, Missione 2 – Rivoluzione verde e transizione ecologica Componente 3 – Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici Investimento 1.1: Costruzione di nuove scuole mediante sostituzione di edifici, in linea con quanto già presentato lo scorso 28 gennaio attraverso il portale dell'edilizia scolastica Ares della Regione Toscana. Questo sta a significare che questa amministrazione ha da subito lavorato per riconsegnare alla comunità di Saturnia e soprattutto agli studenti le proprie aule. Per quanto riguarda la programmazione temporale dell’intervento bisogna rimarcare che l’ipotesi di sostituzione edilizia, richiede tempistiche tali che hanno reso necessaria la temporanea dislocazione dell’attività didattica. 

L’amministrazione ha inoltre demandato ai propri uffici l’attivazione dell’iter necessario alla valutazione della possibilità tecnico-economica, finalizzata all’installazione di moduli prefabbricati per la ripresa delle attività didattiche su Saturnia. 

Giornata della Memoria, celebrazioni in biblioteca e nelle scuole

“L’orrore dei campi di concentramento nazisti e il dolore per le vittime dell’Olocausto non possono e non devono mai essere cancellate ed è per questo che ogni anno l’amministrazione comunale di Manciano insieme alle scuole, al mondo della cultura e dell’associazionismo celebra il Giorno della Memoria”. Queste le parole del sindaco di Manciano Mirco Morini sugli appuntamenti in calendario oggi per ricordare questo 27 gennaio. La biblioteca comunale Antonio Morvidi celebrerà la Giornata della Memoria di tutte le vittime del nazifascismo mettendo a disposizione, durante l’orario di apertura, lo scaffale tematico, consigli bibliografici, libri e opuscoli dal fondo locale della biblioteca. Le scuole di ogni ordine e grado organizzano in ogni classe lezioni e approfondimenti sulla giornata. “Ogni anno – spiega l’assessore all’Istruzione del Comune di Manciano, Daniela Vignali – amministrazione e mondo della scuola si uniscono per ricordare le atrocità commesse nella storia recente”. 

Comunicazione del consigliere Dionisi: Turismo, autocaravan e camper: contributi ai Comuni per aree attrezzate di sosta temporanea

Bando rivolto ai Comuni al di sotto dei 20mila abitanti, per contributi in conto capitale. Domande, via pec, entro il 5 marzo 2022


BANDO CON ATTUAZIONE
Condividi

Data di pubblicazione bando su BURT

26 gennaio 2022

Numero e parte del BURT

4 parte III

Data di scadenza presentazione domande

05 marzo 2022

 

Sostenere, attraverso contributi in conto capitale ai Comuni toscani con popolazione inferiore a 20.000 abitanti,  la realizzazione di interventi tesi a favorire il turismo in libertà itinerante in camper e autocaravan. E' questa la finalità del bando approvato dalla Regione Toscana con decreto dirigenziale 23483 del 30 dicembre 2021 (Burt del 26 gennaio 2022 n. 4 parte III).
In particolare i contributi sono concessi nella misura massima del 50% della spesa ritenuta ammissibile, per la realizzazione o la riqualificazione di aree attrezzate riservate alla sosta temporanea di autocaravan e caravan.
Gli indirizzi e gli elementi essenziali per la adozione del bando sono stati approvati dalla giunta con delibera 1326 del 13 dicembre 2021.


Finalità

Il bando punta a concedere contributi in conto capitale nella misura massima del 50% della spesa ritenuta ammissibile, per la realizzazione o la riqualificazione, da parte dei Comuni con una popolazione inferiore a 20 mila abitanti, di aree attrezzate riservate alla sosta temporanea (fino a 72 ore) di autocaravan e caravan.

Destinatari / beneficiari del bando
Possono presentare domanda:

  • i Comuni della Toscana, aventi una popolazione inferiore a 20.000 abitanti;
  • le Unioni di Comuni della Toscana purché l'area di sosta sia realizzata o riqualificata in un Comune con meno di 20.000 abitanti

Il richiedente deve possedere, alla data di presentazione della domanda, i seguenti requisiti di ammissibilità:

  • 1. avere popolazione residente al 31 dicembre 2020 inferiore a 20.000 abitanti
  • 2. non versare in dissesto finanziario ai sensi dell'art. 244 del testo unico 267/2000
  • 3. avere approvato l’intervento a livello di progetto di fattibilità tecnico – economica, come definito al comma 5 dell'art. 23 del decreto legislativo 50/2016 e avere richiesto il Cup (Codice unico di progetto).
  • 4. possedere idonea documentazione circa la copertura finanziaria della quota a carico del soggetto proponente o, in alternativa, impegnarsi a trovare tale copertura prima della presentazione della progettazione definitiva/esecutiva

Scadenza e presentazione domanda

La domanda potrà essere presentata a partire dal 31 gennaio 2022 fino a sabato 5 marzo 2022.
La domanda, redatta secondo il Fac simile per la domanda (allegato 1 del bando, scaricalo come file editabile per la compilazione digitale) deve essere

  • inviata a Regione Toscana - Settore Infrastrutture per attività produttive e trasferimento tecnologico, Firenze Via Manzoni n. 16, tramite posta elettronica certificata (pec) all'indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , inserendo in oggetto la dicitura “Bando aree sosta camper delibera giunta regionale 1326/2021– domanda di partecipazione
     
  • comprendere tutte le dichiarazioni/schede richieste, ossia essere compilata per intero
     
  • essere completa di tutti i documenti obbligatori descritti di seguito, nonché di tutti gli eventuali ulteriori documenti che il soggetto richiedente intende allegare in sede di presentazione della domanda di agevolazione. Il progetto di fattibilità tecnico-economica allegato alla domanda deve contenere tutti gli elaborati utili alla verifica e assegnazione dei criteri di premialità previsti dal bando
     
  • essere resa e sottoscritta con firma digitale da parte del legale rappresentante del soggetto richiedente il contributo o da suo delegato.

Progetti ammissibili

I Comuni che intendono accedere al contributo in conto capitale previsto da questo bando presenteranno, unitamente alla domanda,

  • un progetto di fattibilità tecnica ed economica corredato di tutta la documentazione prevista al paragrafo 4.3 del testo del bando.

La localizzazione delle aree attrezzate per la sosta temporanea di autocaravan e caravan avviene nel rispetto delle leggi e dei regolamenti comunali, con particolare riferimento alle disposizioni urbanistiche e paesaggistiche.
Ogni Comune deve avere la piena disponibilità delle aree oggetto dell’intervento e può presentare una sola domanda di cofinanziamento.
Ai sensi dell'articolo 28 della legge regionale 86/2016 "Testo unico del sistema turistico regionale", le aree di sosta sono strutture ricettive a gestione unitaria, aperte al pubblico, che hanno un minimo di cinque e un massimo di cinquanta piazzole destinate alla sosta, per non più di settantadue ore, di turisti provvisti di mezzi di pernottamento autonomi.
Le aree di sosta possono disporre di bar e spaccio al servizio delle sole persone ospitate.
L'area di sosta dovrà essere opportunamente dimensionata e recintata, nonché arricchita da siepi ed alberature per una superficie totale superiore al 20% dell'intera superficie dell'area di sosta.
Le aree di sosta, inoltre, anche nel rispetto delle disposizioni di cui all'articolo 378 del decreto del presidente della Repubblica 495 del 16 dicembre 1992 (Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada) e della normativa di settore, dovranno essere dotate di:

  • 1. Sistema camper service (area tecnica dedicata alla raccolta delle acque grigie e nere e al rifornimento di acqua potabile), dotato di:
    - area di scarico a pavimento autopulente, senza griglie o canali di scolo;
    - colonnina multifunzione per lo scarico reflui a pavimento, per lo scarico dei serbatoi estraibili, il risciacquo dei serbatoi, il carico dell’acqua potabile
     
  • 2. Area di sosta con minimo 5 stalli (legge regionale 86/2016) di dimensione minima 40 metri quadrati (5 x 8 mq) ciascuno
  • 3. Adeguato sistema di illuminazione;
  • 4. Contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti;
  • 5. Idonei segnali stradali collocati a partire dal confine del Comune ove è ubicata l'area;
  • 6. Colonnine per la ricarica elettrica dei camper;
  • 7. Installazione di automatismi per l'ingresso dedicati al controllo accessi con barriere/cancelli di sicurezza, per facilitare l'invio dei flussi turistici e delle presenze giornaliere da remoto da parte dell'Amministrazione comunale (Legge regionale Toscana n. 24 del 18.05.2018)
  • 8. Altri servizi e dotazioni (es. WC e lavabo) previsti dalla normativa regionale di riferimento (Legge regionale Toscana n. 86 del 20.12.2016 e Regolamento 7 agosto 2018, n. 47/R)

L’istruttoria amministrativa sull’ammissibilità della domanda di partecipazione al bando è svolta dal Settore Infrastrutture per attività produttive e Trasferimento tecnologico della direzione "Attività produttive" della Regione Toscana.
Le istruttorie sulla progettazione definitiva/esecutiva e sulle rendicontazioni parziali e finale di spesa sono effettuate dall'organismo gestore Sviluppo Toscana SpA, società in-house a Regione Toscana.

Tipo di agevolazione

Il contributo è riconosciuto in conto capitale nella misura massima del 50 per cento della spesa ritenuta ammissibile.
L’investimento massimo ammesso ammonta a

  • 80.000 euro per interventi di realizzazione di una nuova area di sosta, e
  • 40.000 euro  per gli interventi di riqualificazione di un'area di sosta esistente.

L’investimento minimo ammonta a 20.000 euro per entrambe le tipologie.

Qui di seguito la sintesi:

 

REALIZZAZIONE DI NUOVE AREE

RIQUALIFICAZIONE DI AREE ESISTENTI

Valore minimo di investimento ammesso

€ 20.000,00

€ 20.000,00

Valore massimo di investimento ammesso

euro 80.000

€ 40.000,00

Contributo minimo

euro  10.000

€ 10.000,00

Contributo massimo

euro 40.000

€ 20.000,00


Gli importi di investimento ammissibile si riferiscono ai valori iniziali previsti nel Progetto di fattibilità tecnico-economica; in caso di riduzione degli stessi (per ribassi d’asta e/o varianti) il contributo verrà ricalcolato sulla base della minore rendicontazione di spesa. In caso di aumento del valore del progetto, il contributo rimane invariato nell’importo inizialmente concesso.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria disponibile è pari a complessivi 487.000 euro per l’annualità 2022.
Qualora la dotazione complessiva del Bando fosse insufficiente a soddisfare tutte le istanze ammesse utilmente in graduatoria, verranno soddisfatte le domande fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Le risorse finanziarie potranno essere integrate, tramite apposito provvedimento della giunta regionale, con eventuali dotazioni aggiuntive.

Per tutti i dettagli necessari a presentare correttamente la domanda, consultare integralmente il testo del bando e utilizzare il facsimile domanda:


Per saperne di più

Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi può essere richiesta

  • scrivendo all'indirizzo   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Organismo emittente:
Regione Toscana

Fiorenzo Dionisi – Gruppo Consiliare Indipendente “Fiorenzo: Con i Cittadini e Per i Cittadini”

 

 

https://www.regione.toscana.it/-/turismo-autocaravan-e-camper-contributi-ai-comuni-per-aree-attrezzate-di-sosta-temporanea

SERVIZIO SOCIALE - GESTIONE ASSOCIATA DEI PROCEDIMENTI DI CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI PER L'ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Si comunica che dal giorno 24/01/2022 sino al 31/12/2022 possono presentare domanda di concessione dei contributi per l'abbattimento delle barriere architettoniche nelle civili abitazioni i seguenti soggetti:

  • le persone disabili con menomazioni o limitazioni permanenti di carattere fisico, di carattere sensoriale o di carattere cognitivo che abbiano la residenza anagrafica negli edifici interessati dagli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche;
  • le persone disabili con menomazioni o limitazioni permanenti di carattere fisico, di carattere sensoriale o di carattere cognitivo che assumano la residenza anagrafica negli edifici interessati dagli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche entro tre mesi dal momento della comunicazione dell'Ufficio Associato per i Servizi Sociali dell'ammissione al contributo quale beneficiario;
  • coloro che esercitano la tutela, la potestà ovvero l'amministrazione di sostegno dei soggetti disabili;
  • i soggetti che hanno sostenuto le spese di realizzazione degli interventi per l'eliminazione delle barriere architettoniche.
Gli interventi ammessi al contributo possono consistere in:
  • opere edilizie direttamente finalizzate all'eliminazione delle barriere architettoniche, fisiche e percettive;
  • acquisto ed installazione di attrezzatura direttamente finalizzata all'eliminazione delle barriere architettoniche, fisiche e percettive.
La domanda dovrà essere presentata direttamente all'Ufficio Servizi Sociali presso l'Unione dei Comuni Montani "Colline del Fiora" - Via Ugolini 83, Pitigliano o presso il Comune di residenza oppure trasmessa tramite PEC o Raccomandata A/R, utilizzando l'apposita modulistica predisposta.

Presso l'Ufficio Servizi Sociali dell'U.C.M. "Colline del Fiora" o presso il Comune di residenza potranno essere richieste informazioni o notizie in merito alle finalità ed alle modalità di concessione dei contributi nonché la relativa modulistica.
 
Per maggiori informazioni: http://www.halleyweb.com/ucmcdf/po/mostra_news.php?id=225&area=H

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    135