A fronte dell’emergenza COVID-19, il Comune di Manciano ha aperto un conto corrente ove poter effettuare le donazioni. 

 

Di seguito il codice Iban:

IT94 E030 6972 2821 0000 0300 004

 

 

Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Resoconto Consiglio comunale del 18 marzo 2021

Si pubblica il resoconto della seduta consiliare del 18 marzo scorso, visionabile cliccando qui.

Turismo, i Comuni di Manciano, Pitigliano e Sorano insieme lanciano i video promozionali per l’estate “Wild Tuscany”

Saranno on line a partire dall’8 aprile i 4 video promozionali per l’estate 2021 “Wild Tuscany”, che rappresentano il cuore della campagna di comunicazione turistica condivisa dei Comuni di Manciano, Pitigliano e Sorano. I sindaci e gli assessori al turismo delle tre amministrazioni comunali, infatti, hanno avviato dallo scorso anno un percorso condiviso denominato “Riparto da tre”, con l’obiettivo di unire le forze per stilare un progetto di comunicazione e marketing turistico vincente sui territori. Il lancio della campagna “Wild Tuscany” rappresenta il primo risultato di questo percorso condiviso.

In particolare è stata realizzata la landing page Wild Tuscany in doppia lingua (italiano, inglese) https://www.wildtuscany.it/ dove dall’8 aprile saranno on line i 4 video prodotti sui territori delle Colline del Fiora: un trailer dedicato ad ogni Comune ed uno che li racconta tutti insieme. Gli elementi su cui viene richiamata l’attenzione sono l’ambiente, la storia, terme e benessere ed enogastronomia. Saranno realizzati articoli, campagne facebook e instagram. Tutto il materiale prodotto sarà messo a disposizione degli operatori turistici.

Ma ecco da dove parte il progetto: circa un anno fa, in piena pandemia da Covid-19, è stato istituito il tavolo tecnico sul turismo dei Comuni di Manciano, Pitigliano e Sorano, per studiare insieme le misure da assumere dopo i mesi di lockdown, tese a rilanciare il turismo nel territorio delle Colline del Fiora. Ogni Comune ha individuato delle figure esperte di turismo titolate ad affiancare i sindaci all’interno di questo comitato tecnico-scientifico nella scelta della strategia di promozione turistica.

“Insieme siamo più forti – dichiarano i sindaci di Manciano, Pitigliano e Sorano, Mirco Morini, Giovanni Gentili e Pierandrea Vanni -. Puntiamo su una strategia condivisa per promuovere con maggiore efficacia il nostro splendido territorio. Questo è il senso del progetto Riparto da tre e del lancio della campagna Wild Tuscany tesa a valorizzare la straordinaria bellezza delle Colline del Fiora. Ogni comune ha delle peculiarità che rappresentano un valore aggiunto per gli altri comuni che stanno dentro al progetto. Ogni comune aggiunge qualcosa di speciale. Uniti possiamo offrire al turista un’offerta davvero completa sotto tutti i punti di vista, dall’ambiente alla storia, dal benessere all’enogastronomia. Con questa campagna vogliamo dare una nuova energia al turismo delle Colline del Fiora per l’anno 2021”.

“Un aspetto interessante – aggiungono i sindaci di Manciano, Pitigliano e Sorano – è che tutto il materiale prodotto con Wild Tuscany, dai video alle foto, rappresentano un utile mediakit che i Comuni hanno realizzato con risorse proprie e che mettono gratuitamente a disposizione di tutte le strutture ricettive e più in generale di tutti gli operatori turistici del territorio, che hanno bisogno di contenuti di qualità per promuovere la loro attività mostrando la bellezza dei luoghi in cui operano. Ringraziamo l'associazione Futuro e il Consorzio Saturnia.com e i nostri assessori al Turismo per il grande supporto dato, seguendo passo dopo passo il progetto".

Orario esteso per tutte le attività di servizi alla persona tranne in zona rossa

Il sindaco di Manciano, Mirco Morini con una ordinanza estende l’orario di apertura per alcune limitate attività contemplate nei decreti emessi dal ministero della Salute, nell’ambito dell’emergenza Covid 19. Durante le cosiddette zone bianche, gialle e arancioni, per le attività di servizi alla persona (parrucchieri, barbieri, acconciatori, centri estetici, etc.) è consentito mantenere aperte le proprie attività anche nei giorni festivi, festivi infrasettimanali e nelle giornate previste di chiusura, durante l’orario compreso tra le ore 7 e le ore 20. “Tale disposizione – commenta il sindaco Morini - è stata emanata al fine di poter garantire un servizio più fluido a un maggior numero di persone, così da poter organizzare gli accessi con modalità atte a evitare affollamenti, evitando così la formazione di code e attese all’esterno dei locali. Ricordo agli operatori dei settori interessati dalla presente ordinanza, di svolgere il proprio lavoro sempre nel rispetto di tutte le norme previste in materia di emergenza Covid 19”.  

 

Attività chiuse a Pasqua e a Pasquetta, sindaco Morini: “Proviamo a fare un po’ di chiarezza”

“A seguito dell’ordinanza emessa in data odierna, venerdì 2 aprile, dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, vista la grave crisi che sta attraversando la molteplicità delle imprese ho ritenuto di provare a fare un minimo di chiarezza”. Queste le parole del sindaco di Manciano, Mirco Morini sulle restrizioni adottate nei giorni di Pasqua e Pasquetta. “Viene disposta la chiusura di tutti gli esercizi commerciali – spiega ancora il sindaco Morini - di cui alla legge regionale Toscana n. 62 del 23.11.2018 e, più precisamente quelli indicati all’art.13 comma 1, lett. d (esercizi di vicinato), lett. e (medie strutture), lett. f (grandi strutture), lett. G (centri commerciali), oltre alle rivendite di tabacchi, durante le giornate di domenica 4 aprile e lunedì 5 (Pasqua e Pasquetta). Per le suddette tipologie di attività è consentita la sola consegna a domicilio di generi alimentari e di beni di prima necessità, previa prenotazione telefonica/online. È consentita la vendita di giornali, farmacie e parafarmacie, esse potranno restare aperte. I pubblici esercizi potranno continuare a effettuare la vendita per asporto e la consegna a domicilio adottando le regole della zona rossa. Le attività artigianali, quali a titolo esemplificativo ma non esaustivo (panifici, rosticcerie, pasta fresca, pasticcerie, ecc.), potranno continuare la vendita per asporto o consegna a domicilio adottando le regole della zona rossa. A conclusione di questa breve sintesi, pur nella piena consapevolezza del drammatico momento che stiamo attraversando, mi sento in dovere di augurarvi, per quanto possibile una serena Pasqua”.

Il Comune lancia il “Patto per la lettura”

Il Comune di Manciano, nell’ambito del bando “Una città che legge”, lancia per la prima volta il “Patto per la lettura”, uno strumento di promozione del libro e della lettura da proporre alle istituzioni pubbliche, alle associazioni culturali e ai soggetti privati che riconoscano nella lettura una risorsa su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta a livello locale. Con la firma di questo patto, da parte di soggetti privati e di istituzioni come le scuole, biblioteche e musei, verrà presentato un progetto insieme al Comune di Capalbio per il bando “Città che legge”, con lo scopo di promuovere e diffondere l’abitudine alla lettura attraverso un’azione coordinata tra varie strutture presenti nel territorio (biblioteche, librerie, scuole, Asl, etc.). “Città che legge – spiega il consigliere delegato alla Cultura del Comune di Manciano, Andrea Caccialupi - è un prestigioso riconoscimento che qualifica, promuove e valorizza le amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di diffusione della lettura nel proprio territorio e che sostengono la crescita socio-culturale delle proprie comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Manciano ha ottenuto questo riconoscimento grazie alle attività svolte per valorizzare la lettura tra i cittadini, attraverso la presenza sul territorio di biblioteche e di associazioni legate al mondo del libro. Da questo connubio tra realtà pubblica e privata è stato possibile redigere e sottoscrivere il Patto per la lettura”. Sul sito internet del comune di Manciano è possibile scaricare l’allegato sul Patto per la lettura e il modulo di adesione, che può essere firmato sia da istituzioni, sia da privati. È possibile consegnare il modulo di adesione firmato al Protocollo del Comune di Manciano (martedì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17; giovedì dalle 10 alle 12.30; venerdì dalle 10 alle 12.30; lunedì e mercoledì chiuso) oppure tramite email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

 

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    135