Imprese Turistiche: strutture ricettive alberghiere

  • Stampa
 Strutture ricettive Alberghiere, Campeggi e Villaggi turistici
Rientrano in tale tipologia le seguenti strutture realizzate su aree con destinazione d’uso turistico-ricettiva, conformemente a quanto indicato negli strumenti urbanistici del comune:

a) Alberghi: strutture ricettive, a gestione unitaria, aperte al pubblico che, ubicate in uno o più stabili o parti di stabili, forniscono alloggio e possono disporre di ristorante, bar e altri servizi accessori, riservati agli ospiti alloggiati.
Gli alberghi devono possedere un numero di camere adibite al pernottamento della clientela non inferiore a sette;  nel computo sono comprese anche eventuali unità abitative, nei limiti di una capacità ricettiva non superiore al 40% di quella complessiva dell’esercizio.
b)  Residenze turistico-alberghiere (R.T.A.): strutture ricettive, a gestione unitaria, aperte al pubblico, ubicate in uno o più stabili o parti di stabili, che offrono alloggio in unità abitative arredate, costituite da uno o più locali e dotate di servizio autonomo di cucina. Le residenze turistico-alberghiere possono disporre di ristorante, bar e altri servizi accessori, riservati agli ospiti alloggiati.
Le residenze turistico-alberghiere devono possedere un numero di unità abitative al pernottamento della clientela non inferiore a sette; nel computo sono comprese anche eventuali camere, nei limiti di una capacità ricettiva non superiore al 40% di quella complessiva dell’esercizio.
Gli Alberghi e le Residenze turistico-alberghiere (R.T.A.), nonché gli alloggi agrituristici che sono ubicati in complessi immobiliari di particolare pregio storico-architettonico assoggettati ai vincoli previsti dal D.Lgs. n. 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio),  possono assumere la denominazione di «residenze d'epoca», mantenendo gli obblighi amministrativi previsti per gli alberghi, le residenze turistico-alberghiere e gli alloggi agrituristici.

c) Campeggi: strutture ricettive a gestione unitaria, aperte al pubblico, attrezzate su aree recintate per la sosta e il soggiorno di turisti provvisti, di norma, di mezzi di pernottamento autonomi e mobili. I campeggi possono altresì disporre di ristorante, bar e altri servizi accessori, riservati agli ospiti alloggiati.

d) Villaggi turistici: strutture ricettive, a gestione unitaria, aperte al pubblico, attrezzate su aree recintate con strutture temporaneamente o permanentemente ancorate al suolo allestite dal titolare o gestore e messe a disposizione per la sosta e il soggiorno di turisti sprovvisti, di norma, di mezzi autonomi di pernottamento. I villaggi turistici possono altresì disporre di ristorante, bar e altri servizi accessori, riservati agli ospiti alloggiati.

e) Aree di sosta: strutture ricettive, a gestione unitaria, aperte al pubblico, che hanno un minimo di cinque e un massimo di cinquanta piazzole, destinate alla sosta, per non più di settantadue ore, di turisti provvisti di mezzi di pernottamento autonomo. Le aree di sosta possono disporre di bar e spaccio al servizio delle sole persone ospitate.

f) Parchi di vacanza: campeggi, a gestione unitaria, in cui è praticato l'affitto della piazzola ad un unico equipaggio per l'intera durata del periodo di apertura della struttura.

L'apertura delle suddette strutture ricettive, è subordinata alla presentazione di apposita Denuncia di Inizio di Attività (D.I.A.) con Modello M124 per Alberghi e R.T.A., o con Modello M126 per Campeggi, Villaggi Turistici, Parchi Vacanza e Aree di Sosta, presso lo Sportello Unico Attività Produttive di Pitigliano (SUAP), o presso il Comune di Manciano, che provvederà a trasmetterla allo stesso SUAP, attestante l'esistenza dei requisiti soggettivi del titolare ed il rispetto della disciplina vigente in materia di sicurezza, di igiene e sanità, urbanistica e edilizia e può essere iniziata dal ricevimento della denuncia al Protocollo dello stesso SUAP o del Comune.

La Denuncia di Inizio di Attività riguarda, se svolte, anche la somministrazione di alimenti e bevande agli alloggiati, agli ospiti delle persone alloggiate e a coloro che sono ospitati nella struttura ricettiva in occasione di manifestazioni e convegni organizzati, nonché la fornitura agli ospiti di giornali e riviste, pellicole per uso fotografico e di registrazione audiovisiva, cartoline e francobolli.

Nella Denuncia di Inizio di Attività, è altresì autocertificato il livello di classificazione della struttura, con modello apposito allegato alla autocertificazione stessa, così stabilito dalla legge:
  •  per gli alberghi e le loro dipendenze: un numero di stelle variabile da uno a cinque;
  • per i campeggi e i parchi di vacanza: un numero di stelle variabile da uno a quattro;
  • per le residenze turistico-alberghiere, le loro dipendenze e i villaggi turistici: un numero di stelle variabile da due a quattro.

Tale autocertificazione verrà verificata dalla Agenzia per il Turismo di Grosseto, la quale procederà ad emettere apposito decreto di classificazione.


Riguardo l’espletamento delle disposizioni in materia di igiene e sanità, in tutti i casi in cui sia effettuata la preparazione e la somministrazione di alimenti e bevande, dovrà essere presentata, contestualmente alla suddetta Denuncia di Inizio di Attività con Modello M124 o con Modello M126, la Denuncia di Inizio di Attività ad efficacia differita con Modello SAN 02.  L’attività di preparazione e somministrazione di alimenti, potrà essere iniziata a seguito di eventuale sopralluogo di verifica da parte dell’azienda U.S.L. 9 o, comunque, trascorsi trenta giorni dalla data di presentazione della D.I.A. medesima, dandone notizia al Comune tramite il SUAP.

Nei casi, invece, di sola somministrazione di alimenti o di spacci di vendita, dovrà essere presentata la Denuncia di Inizio di Attività ad efficacia immediata con Modello SAN 01
 
Prima dell’inizio effettivo dell’attività, dovrà essere altresì prodotta la Comunicazione di avvio effettivo dell’attività con Modello SAN 04.
Modulistica:
MOD. M124 - Strutture ricettive - Alberghi e R.T.A - avvio, trasferimento, variazione, subingresso (TOSCANA) [doc] [pdf] [zip] 
MOD: M126 - Strutture ricettive - Campeggio, villaggio turistico, parco vacanza, area di sosta - avvio, trasferimento, variazione, subingresso (TOSCANA) [doc] [pdf] [zip]
MOD. SAN 01 - D.I.A ad efficacia immediata in materia di igiene di prodotti alimentari (art. 12, comma 2, D.P.G.R. n. 40/R del 1.8.2006) [doc] [pdf] [zip]

MOD. SAN 02 - D.I.A. ad efficacia differita in materia di igiene di prodotti alimentari (art. 12, comma 3, D.P.G.R. n° 40/R del 1.8.2006) [doc] [pdf] [zip]

MOD. SAN 04 - Comunicazione di avvio effettivo dell'attività [doc] [pdf] [zip]