Esercizi di somministrazione di alimenti e bevande

 Per somministrazione di alimenti e bevande, si intende la vendita per il consumo sul posto, che comprende tutti i casi in cui gli acquirenti consumano i prodotti nei locali dell'esercizio o in una superficie aperta al pubblico, intesa come adiacente o pertinente al locale, appositamente attrezzati e gestiti per la funzionalità dell'esercizio.
Gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande sono costituiti da un'unica tipologia così definita: esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande.
Tali esercizi possono somministrare anche le bevande alcoliche di qualsiasi gradazione.

Ai fini dell’esercizio dell’attività, il territorio comunale è diviso nelle seguenti Zone:
Zona “1”       Manciano centro, Manciano campagna,
                   Sottozona "Zona T.L.",          
                            
Zona “2”      Poderi di Montemerano, Montemerano, Saturnia,

Zona “3”      Capanne, Poggio Murella, San Martino Sul Fiora,

Zona “4”      Marsiliana.

Non sono consentiti trasferimenti degli esercizi in Zone diverse da quella di appartenenza.

L'attività di somministrazione di alimenti e bevande è esercitata nel rispetto delle vigenti norme in materia igienico-sanitaria, di edilizia, di urbanistica, di sicurezza e di destinazione d'uso dei locali.

È inoltre richiesto il possesso di uno dei seguenti requisiti professionali:
  •  avere frequentato con esito positivo un corso di formazione professionale relativo alla somministrazione di alimenti e bevande, come disciplinato dalla vigente normativa regionale;
  • essere in possesso di un diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado o di laurea aventi un indirizzo attinente alla materia dell'alimentazione o della somministrazione;
  • avere esercitato in proprio, per almeno due anni nell'ultimo quinquennio, l'attività di somministrazione di alimenti e bevande o avere prestato la propria opera, per almeno due anni nell'ultimo quinquennio, presso imprese esercenti l'attività nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, in qualità di dipendente qualificato addetto alla somministrazione, alla preparazione o all'amministrazione o in qualità di socio lavoratore di cooperativa o, se trattasi di coniuge, parente o affine, entro il terzo grado dell'imprenditore, in qualità di coadiutore familiare, comprovata dall'iscrizione all'INPS;
  • essere stato iscritto al REC per l’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande o alla sezione speciale del medesimo registro per la gestione di impresa turistica, salvo cancellazione dal medesimo registro, volontaria o per perdita dei requisiti.
Ove l'attività di somministrazione di alimenti e bevande sia svolta da società, associazioni o organismi collettivi, il possesso dei requisiti di cui al comma 1 è richiesto con riferimento al legale rappresentante o ad altra persona specificamente preposta all'attività commerciale.

Gli atti di programmazione comunale stabiliscono i requisiti per l’apertura di nuove attività. 
   
Chi fosse interessato all’apertura di una nuova attività, dovrà pertanto preventivamente accertarsi, presso il Servizio Commercio del Comune, dei requisiti fissati dagli atti di programmazione comunale.
   
Accertato il possesso di tali requisiti, l’interessato potrà presentare, presso il Comune di Manciano che provvederà a trasmetterla allo Sportello Unico Attività Produttive di Pitigliano ( SUAP), la Dichiarazione di Inizio di Attività (D.I.A.) con Modello PES04, comprensiva di tutta la documentazione eventualmente prevista dagli atti di programmazione comunale.
  
Ai fini igienico-sanitari, preventivamente o contestualmente alla suddetta Dichiarazione, dovrà essere presentata  D.I.A. ad efficacia differita con Modello SAN 02.
  
L’attività di preparazione degli alimenti, potrà essere iniziata a seguito di eventuale sopralluogo di verifica da parte dell’azienda U.S.L. 9 o, comunque, trascorsi trenta giorni dalla data di presentazione della D.I.A. medesima, dandone notizia al Comune tramite il SUAP.

Prima dell’inizio effettivo dell’attività, dovrà essere altresì prodotta la Comunicazione di avvio effettivo dell’attività con Modello SAN 04.

 

Modulistica:

MOD. PES04 - Denuncia di inizio attività di somministrazione di alimenti e bevande [doc] [pdf]

MOD. SAN 02 - D.I.A. ad efficacia differita in materia di igiene di prodotti alimentari (art. 12, comma 3, D.P.G.R. n° 40/R del 1.8.2006) [doc] [pdf] [zip] 

MOD. SAN 04 - Comunicazione di avvio effettivo dell'attività [doc] [pdf] [zip]