Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Il festival Mav chiude con il film preferito di Papa Francesco: “Il pranzo di Babette” offerto per l’occasione dai ristoratori mancianesi

Liberamente ispirato a “Il pranzo di Babette”, vincitore del premio Oscar come miglior film straniero nel 1987, il “Pranzo d’artista di Teatro Alkaest di Milano” sarà presentato domani sera (20 settembre), alle 21.15, a Manciano a casa di Alessia e Marco Morini, in via Felice Cavallotti 18, come un evento di comunità che radunerà 50 commensali in una grande tavolata, dove gli attori racconteranno del pranzo di Babette. “Tra cibo e musica dal vivo – spiegano gli organizzatori - gli spettatori sono invitati a sedersi intorno ad un tavolo in compagnia degli attori, che non sono pagati solamente con i prodotti del baratto ma grazie al contributo del Comune di Manciano, per vivere l’originale esperienza di un piccolo ma intenso poema gastronomico. Il riferimento di tutto è la narrazione del racconto ‘Il pranzo di Babette’, in cui un pasto si trasforma in una sorta di esperienza amorosa, elogio impalpabile della fedeltà e la riconoscenza oltre che del potere dei sensi. Al centro della vicenda è la vita semplice e immutabile di due anziane, la cui esistenza viene sconvolta dall’arrivo di Babette, profuga ricercata dalla polizia. Babette condividerà la vita con le due signore per 14 anni prima di un memorabile pasto”. Per l’occasione, il menù verrà offerto da tutti i ristoratori di Manciano, che da nove anni sostengono il festival e vedrà per la prima volta la partecipazione del pluristellato ristorante “Da Caino” che ha accolto per la l’invito a sostenere il festival. Tra le tante curiosità de “Il pranzo di Babette” una colpisce il pubblico: è il film preferito da Papa Francesco. 

Prenotazione obbligatoria al 3382871854 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e l’ingresso è rigorosamente a baratto alle 21.15.

Iscrizioni all'asilo nido di Manciano per il 2015-2016

Sono aperte le iscrizioni all'asilo nido per il 2015 - 2016. L'inizio delle attività è stato fissato per l'1 ottobre prossimo, per cui le iscrizioni dovranno pervenire entro le ore 13 del 30 settembre. Ove non siano coperti tutti i 14 posti previsti, potranno essere accettate domande pervenute successivamente a tale data. In considerazione dei tempi ristretti, la comunicazione di accettazione della domanda sarà anticipata telefonicamente (con chiamata o sms). Qui è possibile scaricare l'avviso e la domanda.

A Mav la comicità la fa da padrone con “Fame ma chi è Pasquale?”

Dopo la musica dei Mau Mau, doppio appuntamento per  Mav con la presentazione di “Infedeli alla linea” e lo spettacolo comico della coppia Abbiati/Capuano. Si comincia alle 18.30 alla biblioteca di Manciano, Massimo Paganelli, ex direttore di Armunia Castiglioncello e noto al grande pubblico per la serie televisiva  “I delitti del BarLume” prodotto da Sky cinema, presenterà, in collaborazione con l’Arci di Manciano, il libro “Infedeli alla linea”, Maschietto editore, di Andrea Porcheddu, giornalista di Radio 3 mentre alle 21.15 in programma lo spettacolo comico “Fame ma chi è Pasquale” di Abbiati/Capuano, in una delle location storiche del festival, a casa di Aldo e Mietta Cavoli, in via Costa della Società 5 a Manciano. “Roberto Abbiati - come spiega il suo biglietto da visita - nasce in via Umberto I al 48 mentre Leonardo Capuano nasce in via San Lucifero 32, entrambi a civici pari. Si formano, non si sa se purtroppo o per fortuna, ma si formano. Nel 2004 durante il ‘ehi ciao come stai’ si conoscono. Nel 2005 Leonardo insegna a Roberto come fare bene la crema chantilly, cade il tegame e nasce ‘Pasticcieri’, a seguire molti chilometri in furgone e il numero esatto di bignè baciate da Leonardo sono 7225. Sono stati anche a Medicina, Cassano Ionico, Arzachena, Cavriglia e a Gandino. In passato Roberto e Leonardo hanno fatto anche altre cose”. Uno spettacolo scoppiettante, comico, liberamente ispirato alla commedia dell’arte e alla figura di Arlecchino, si presenta come un gioco spassoso. Fame è una raccolta comica ed  è un giocare con le parole, un audace coinvolgimento del pubblico e si presenta così fin dalle prime battute: “non dar retta alle rane che gracchiano, ai lampadari che si spengono, alle bocche che abboccano, all’acqua che annacqua, al bisonte maldestro, al Peloponneso, al mare in tempesta, all’ansia che desta, all’ira funesta…” scusa metto giù sono in mezzo al traffico.  (fonte Leonardo Capuano). “ Forse ci stiamo sbagliando”. (fonte Roberto Abbiati).

Si entra a baratto, ogni spettatore porta una bottiglia di olio, vino o prodotti della terra. E si porta la sedia da casa. Orario di inizio 18.30 (Infedeli alla linea) e 21.15 (Fame). Per info 3382871854- prenotazioni Whatsapp 339-8512693.

Torna Explore Maremma Festival

Torna domani (19 settembre) fino a domenica 27 Explore Maremma Festival, l’evento che va alla scoperta della Maremma e di tutte le sue bellezze, organizzata dall’amministrazione comunale di Manciano. Domani (19 settembre) è prevista un’escursione facile, per tutti, di 3 ore, di 3 chilometri a piedi fino all’Eremo di Poggio Conte, fra misticismo e magiche cascate. Il sentiero inizia dopo circa 500 metri dal ponte sull’Olpeta e a piedi viene percorso un tratto di strada che costeggia il fiume Fiora. E’ possibile battere un sentiero che termina passando sotto un costone tufaceo dalla cui sommità cade una piccola cascata. Su un lato della roccia tufacea è scavato il suggestivo eremo, una chiesetta adornata di affreschi risalenti al 13esimo secolo. Il punto di incontro è a ponte San Pietro, strada provinciale 47 Farnese-Manciano direzione Canino alle ore 10. Domenica 20 è in programma la gita “La Città fantasma di Castro”, l’incontro è in piazza Umberto 1 a Farnese in provincia di Viterbo alle ore 10, di una durata di 3 ore per circa 4 chilometri circa. Venerdì 25 settembre in programma visita guidata agli scavi alle sorgenti della Nova.Meeting point a Manciano, piazzale di piazza della Pace alle ore 9.30, per 2 ore, per 3-4 chilometri circa. Sabato 26 settembre “Incontro con Romani ed Etruschi, tra mare e macchia mediterranea”,trekking dal Giardino alla villa romana di Settefinestre, per poi proseguire attraverso Poggio Malbarba verso la tagliata etrusca. Incontro piazzale della Chiesa, località Giardino a Capalbio, alle 9, per la durata di 3 ore, per 12 chilometri. Domenica 27 settembre “Saturnia e il fiume bianco”, un itinerario di interesse naturalistico e archeologico alla scoperta della parte più selvaggia e nascosta della Saturnia. Un percorso attraverso sentieri e lungo il fiume Albegna presso i ruderi dell’antico Ponte Romano. Possibilità di fare il bagno nelle piscine naturali del fiume. Meeting point in piazza Vittorio Veneto a Saturnia alle 9.30, per una durata di 3 ore circa, per una lunghezza di 6 chilometri circa. “Stiamo lavorando molto sul settore dell’escursionismo – spiega l’assessore comunale al Turismo, Giulio Detti - una tipologia di turismo tematico, interessante per incrementare il flusso nella bassa stagione. Le escursioni che proponiamo sono su tutto il territorio maremmano, il nostro obiettivo infatti è quello di presentare un’area più ampia rispetto ai confini comunali. Invito le strutture a fare attività di co-marketing e i mancianesi a partecipare alle escursioni. Sono gratuite e fatte da guide ambientali su luoghi estremamente interessanti”.

Inizia la nuova stagione cinematografica al Nuovo cinema Moderno

Ricomincia la stagione cinematografica al Nuovo Cinema Moderno di Manciano. Domani sera, venerdì 18 settembre alle ore 21, sarà proiettato il film drammatico di Ivano De Matteo “La bella gente” mentre la replica è in programma domenica 20 settembre sempre alle ore 21. Sabato 19 alle ore 21.30, domenica 20 alle ore 16 e lunedì 21 alle ore 21 è in programma sul grande schermo “Minions”. “Cominciamo questa stagione con tutti i migliori propositi – spiega Raffaella Della Bona della cooperativa Ape Regina che gestisce il cinema – e abbiamo scelto di proporre ‘La bella gente’, un film di spessore mai presentato in Italia per accogliere un pubblico maturo e interessato. Sabato, domenica e lunedì arrivano i ‘Minions’, un delizioso film d’animazione per i più piccoli. Già stiamo lavorando sulla programmazione di tutto l’anno, a Natale ci aspettano le novità più richieste: dal cinepanettone alla commedia italiana e straniera e ogni giovedì ci sarà il cineforum a partire da metà ottobre. Insomma, cercheremo di soddisfare le esigenze di tutti e di offrire il più possibile”. “Il cinema – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Giulio Detti - svolge un importante ruolo per la collettività mancianese e la sua collocazione contribuisce a mantenere vivo il centro storico, soprattutto nei periodi invernali. L’esternalizzazione del servizio fatta dall’amministrazione ha permesso di ottimizzare i costi di gestione, garantendo massima qualità delle proiezioni. Ringrazio la cooperativa Ape Regina per l’ottimo lavoro svolto ed invito i mancianesi e turisti ad amare e frequentare il nostro cinema. Un bene prezioso per Manciano”. Sulla stessa linea si pone il sindaco di Manciano, Marco Galli il quale sostiene che “il cinema è un luogo fondamentale per la nostra comunità e va vissuto, valorizzato e promosso. Le proiezioni di alta qualità soddisfano i gusti di tutti e permettono alla città di ricevere ospiti dai paesi limitrofi, nella stagione più fredda, facendo girare l’economia anche di inverno”.  

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    114