Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

“Mario era il pilastro della nostra comunità”

Il sindaco di Manciano Mirco Morini e tutta l’amministrazione comunale si uniscono al dolore della famiglia per la scomparsa di Mario Babbanini. “Per noi Mario – parla il sindaco Morini – era il pilastro per tutta la comunità di Manciano. Sempre al servizio della gente, da quando era dipendente del Comune di Manciano al servizio Anagrafe, alla presenza assidua all’associazione dei combattenti, penultimo rimasto. Babbanini è stato un uomo di grandi valori, ha sempre messo davanti a tutto l’amore per la sua famiglia e per la sua comunità. Mario conosceva bene la storia avendo partecipato alla Seconda guerra mondiale anche come deportato. Ha ricoperto il ruolo da presidente alla Misericordia di Manciano dal 1995 al 2000 e tutti i volontari lo ricordano come un uomo dalle grandi qualità umane e professionali. Mario è stato colui il quale ha permesso   all’amministrazione comunale di avere in dotazione tutti gli attrezzi agricoli per la realizzazione del museo dell’agricoltura alla cooperativa Mazzolai e inoltre si fece promotore della donazione di sei ettari di proprietà dell’associazione combattenti al Comune in località La Sgrilla. Ci stringiamo attorno alla famiglia, ai figli Aldo e Alessandro in questo momento di grande dolore”. 

Manutenzione straordinaria fabbricato denominato Ex.Casa del Fascio di Manciano in Via Cavour di Manciano capoluogo - Realizzazione centro di informazione turistica

MANUTENZIONE STRAORDINARIA FABBRICATO DENOMINATO EX CASA DEL FASCIO DI MANCIANO VIA CAVOUR - REALIZZAZIONE CENTRO DI INFORMAZIONE TURISTICA - AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

PER PARTECIPARE ALLA GARA DI APPALTO SI RIMANDA ALLA PROCEDURA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 030471/2018 PUBBLICATA SULLA PIATTAFORMA START start.toscana.it CON SCADENZA IL 20/12/2018 ALLE ORE 13:00

Domanda per risarcimento dei danni causati dal maltempo

È possibile presentare la domanda per il risarcimento dei danni, da parte di privati e imprese, causati dal maltempo che si è abbattuto sul nostro territorio lo scorso ottobre. È stata, infatti, avviata dagli enti competenti la procedura per l’applicazione delle misure di immediato sostegno di cui all’art. 3 comma 3 dell’Ocdpc n. 558 del 15 novembre 2018. Per   presentare istanza di contributo, i privati e le attività economiche dovranno compilare e sottoscrivere i modelli che si trovano sul sito internet del comune di Manciano www.comune.manciano.gr.it: modello B “Domanda di contributo di immediato sostegno alla popolazione” o modello C “Domanda di contributo per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive”. I modelli che sono disponibili anche all’ufficio Protocollo e l’ufficio Protezione Civile del Comune, debbono essere consegnati al Protocollo, oppure inviati per posta con raccomandata A/R o per posta elettronica Pec, compilati e sottoscritti, entro e non oltre il termine delle ore 12 di venerdì 14 dicembre 2018. Secondo quanto espresso nella circolare della Regione Toscana si fa presente che se la domanda di contributo viene formulata da privati che già beneficiano di contributo per l’autonoma sistemazione, la concessione del “contributo per l’immediato sostegno”, che è nel limite massimo di 5mila euro, implica dalla stessa data della concessione l’annullamento del contributo per autonoma sistemazione. L’attuale procedura non rappresenta la procedura di “ricognizione dei fabbisogni per il ripristino di infrastrutture pubbliche e private e dei danni subiti da attività economiche e produttive, dei beni culturali e paesaggistici”, denominata convenzionalmente “Fase II”: essendo le due procedure   distinte   e   separate,  sarà   pertanto   possibile,  anche  per   chi  non   fa   domanda   di contributo adesso, presentare la scheda o domanda di contributo in fase II, qualora tale fase venga attivata. Le domande dovranno essere sottoscritte dal richiedente e ai fini dell’effettiva erogazione del contributo, i soggetti beneficiari dovranno successivamente presentare al commissario (o soggetti attuatori se saranno individuati) le attestazioni di spesa sostenuta. I contributi devono essere finalizzati al recupero della funzionalità   della   abitazione principale, abituale e continuativa e non sono accoglibili richieste per fabbricati in tutto o in parte realizzati in maniera difforme dalle vigenti disposizioni urbanistiche, e comunque dalla normativa in materia. In considerazione dei tempi ristretti per la presentazione della domanda, la stessa dovrà essere preferibilmente consegnata a mano all’Ufficio Protocollo; ove venga spedita con raccomandata A/R o posta elettronica certificata (Pec), farà fede la data del timbro dell’ufficio postale o dell’invio Pec: in questi due casi, sarebbe opportuno anticipare l’invio della domanda stessa per posta elettronica, al seguente indirizzo generale: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , così da rendere l’elenco dei Comuni completo in tempi utili per la sua trasmissione alla Provincia. Per ogni eventuale necessità in merito, si prega di far riferimento all’Ufficio di Protezione Civile, mediante i seguenti recapiti: 0564/625348, 0564/625331.

Manutenzione straordinaria dell’edificio scolastico sede della scuola media ed elementare di Manciano

MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICIO SCOLASTICO SEDE DELLA SCUOLA MEDIA ED ELEMENTARE DI MANCIANO - AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE.

PER PARTECIPARE ALLA GARA DI APPALTO SI RIMANDA  ALLA PROCEDURA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE N. 030460/2018 PUBBLICATA SULLA PIATTAFORMA START (start.toscana.it) CON SCADENZA 19/12/2018 ALLE ORE 12:00

“Dionisi si è fatto fuori da solo. La minoranza diffonde notizie false per creare scompiglio”

“Siamo rammaricati, a tratti increduli e sicuramente amareggiati dall’atteggiamento avvilente tenuto dalla minoranza, la quale ancora una volta attacca il nostro lavoro a colpi di comunicati indirizzati alla stampa, vuoti e senza fondamenta”. Queste le parole del gruppo di maggioranza della Giunta Morini, che replica alle accuse mosse dal gruppo di minoranza del Comune di Manciano, in particolare sulla revoca dell’incarico a Fiorenzo Dionisi. “Il nostro Consiglio – spiega l’amministrazione comunale - è l’unico caso al mondo in cui la minoranza si ‘sente’ parte della maggioranza. Con continue mozioni, prive di significato, la minoranza pretende che il sindaco dia una qualsiasi risposta a quesiti assolutamente privi di spessore e logica. La minoranza è incapace di leggere il passato e assicurarsi un futuro. Noi governiamo per tutelare gli interessi dei cittadini, abbiamo una visione ampia e lungimirante sulle azioni da intraprendere sia per i singoli privati sia per le realtà economiche presenti sul territorio. La variazione al bilancio approvata durante il Consiglio della scorsa settimana, con l’astensione della minoranza, rafforza la nostra tesi: ovvero quella che il nostro operato ha un volare insindacabile, tanto da non essere stato messo in discussione con un voto contrario da parte dell’opposizione. Sulla questione della revoca dell’incarico a Fiorenzo Dionisi, ancora una volta Giulio Detti ha perso un’occasione a non diffondere notizie distorte e alterate. La verità è solo una, che l’ex assessore al Bilancio Dionisi si è voluto fare fuori da solo, si è voluto autoeliminare altrimenti non si spiegherebbero certe scelte che ha deciso di intraprendere. Come quella di non presentarsi, senza una giustificazione, alla Giunta del 30 ottobre nella quale era in programma la discussione sulla variazione al bilancio. Come quella di chiedere lo scorso 11 novembre un incontro con tutta la maggioranza e poi decidere di non presentarsi alla riunione del 26 novembre e poi dichiarare che al primo Consiglio utile avrebbe votato contro alla variazione di Bilancio, la quale, per chiari motivi non è stata predisposta da lui. La decisione di revocare l’incarico a Dionisi da assessore comunale è perché è venuto meno il rapporto di fiducia con il sindaco e con tutti gli altri membri della Giunta. Troviamo ridicole e strumentali le affermazioni fatte a mezzo stampa dal capogruppo di minoranza Giulio Detti, verso il quale non dobbiamo certo giustificare certe nostre scelte politiche, visto che, le deleghe per legge le dà il sindaco. Per tutti questi motivi il sindaco Mirco Morini conferisce la delega di assessore al Bilancio, al Patrimonio e ai Tributi a Giovanni Riva, conferisce la delega di assessore all’Istruzione a Daniela Vignali e quella al Personale al consigliere Vanni Checcacci”.        

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    128