A fronte dell’emergenza COVID-19, il Comune di Manciano ha aperto un conto corrente ove poter effettuare le donazioni. 

 

Di seguito il codice Iban:

IT94 E030 6972 2821 0000 0300 004

 

 

Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Commercio, da domani sì alla vendita di cibo da asporto

Il sindaco di Manciano Mirco Morini informa che in ottemperanza all’ordinanza regionale n. 41 del 22 aprile, firmata dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, “dal 24 aprile – si legge nel testo - è consentita, nel rispetto delle prescrizioni di cui all’ordinanza n. 38/2020, la vendita di cibo da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e da parte delle attività artigiane. La vendita per asporto sarà effettuata previa ordinazione online o telefonica, garantendo che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano per appuntamenti, dilazionati nel tempo, allo scopo di evitare assembramenti all'esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta, assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento della merce. Resta sospesa per le attività dei servizi di ristorazione, fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ogni forma di consumo sul posto. È confermato che la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti e simili è consentita anche negli esercizi commerciali specializzati; è consentita inoltre la vendita delle calzature per bambini sia all’interno dei negozi specializzati in abbigliamento per bambini che nei negozi che commercializzano esclusivamente calzature per bambini. È consentito agli impianti di distribuzione di carburante funzionanti con la presenza del gestore di determinare liberamente l’orario del servizio e derogare a quanto previsto dall’articolo 96, comma 2, della legge regionale Toscana 62/2018 in ordine all’obbligo della presenza del gestore nelle fasce orarie di garanzia”. La presente ordinanza ha validità fino al 3 maggio.

Per maggiori dettagli cliccare su: http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5250478&nomeFile=Ordinanza_del_Presidente_n.41_del_22-04-2020.

Maltempo ottobre 2018 nuova procedura di raccolta e concessione di contributi alle imprese extra agricole colpite

Con Ordinanza commissariale n. 39 del 17/04/2020 è approvata una nuova procedura per l’assegnazione di contributi alle imprese extra-agricole danneggiate dagli eventi di ottobre 2018.

La procedura è accessibile a tutte le imprese che hanno subito danni dagli eventi citati, comprese quelle già beneficiarie o richiedenti il contributo di primo sostegno. Per queste ultime l’importo del contributo sarà calcolato sottraendo quanto già riconosciuto a titolo di primo sostegno.

Si invitano i Soggetti interessati a leggere attentamente il Bando, scaricabile qui.

La documentazione necessaria consiste in:

-          modello di domanda di cui all’Allegato 1 dell’Ordinanza in questione, scaricabile qui ; tale domanda è soggetta al pagamento dell’imposta di bollo, deve essere firmata digitalmente da legale rappresentante del Soggetto richiedente e deve essere corredata da tutta la documentazione richiesta al punto 4.3 del Bando;

-          perizia asseverata, redatta da un professionista, conforme al modello approvato con ordinanza e scaricabile qui ; a riguardo, si precisa che le spese per prestazioni tecniche (progettazione, direzione dei lavori etc) comprensive degli oneri riflessi (cassa previdenziale e IVA), sono ammissibili nel limite del 10% dell’importo dei lavori, al netto dell’IVA di legge, fermi restando i massimali complessivi di contributo;

La presentazione della domanda deve avvenire tramite il portale di Sviluppo Toscana accessibile al seguente indirizzo: https://sviluppo.toscana.it/bandi/, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo. Le istruzioni per il rilascio delle credenziali sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.sviluppo.toscana.it/accesso_unico

I termini di scadenza per la presentazione delle domande sono fissati alle ore 23:59 del 20/05/2020

Covid-19, protocollo anticontagio per le aziende

In merito all’ordinanza firmata lo scorso 18 aprile dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sulle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro, il sindaco di Manciano Mirco Morini informa i titolari e i datori di lavoro di attività commerciali e di attività produttive, attualmente aperte o prossime alla riapertura, che sono obbligati a seguire alcune norme per la prosecuzione dell’attività o per la riapertura delle stesse. “Per le attività attualmente aperte – spiega il sindaco Morini - occorre presentare alla Regione Toscana, all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro 30 giorni  dalla data di pubblicazione dell’ordinanza in questione (18 aprile 2020), un protocollo anticontagio, mentre per le attività che apriranno successivamente, lo stesso protocollo andrà inviato  al medesimo indirizzo, entro 30 giorni dalla riapertura”. Il protocollo anticontagio, consiste in una comunicazione prevista nell’ordinanza regionale n. 38 (come Allegato 1 o 2), secondo l’attività esercitata. L’ordinanza e i relativi allegati sono scaricabili dal sito della Regione Toscana oppure basterà digitare su un motore di ricerca “Ordinanze della Regione Toscana” e selezionare dall’elenco che apparirà l’ordinanza n. 38 del 18 aprile 2020. Per eventuali chiarimenti contattare il comando di Polizia Municipale al numero 0564620166 (riferimento Comandante Isp. Piero Rossi).

I BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA FRA RIPARTENZA E NUOVE FORME DI TURISMO POST COVID-19.

In un momento così delicato e difficile per il nostro Paese sia dal punto di vista sanitario che economico, occorre cercare, ciascuno secondo le proprie competenze e possibilità, di contribuire alla ricostruzione del tessuto economico e sociale colpito dalla crisi. Il turismo è sicuramente uno dei settori maggiormente segnati, proprio per la sua naturale predisposizione al “contatto” e agli spostamenti.

A seguito delle decisioni del governo sulla mobilità sociale per ora non è ancora possibile viaggiare se non con la fantasia, compagna quotidiana di tanti “viaggiatori” che in questi giorni di confinamento possono solo ricordare i bei viaggi
trascorsi e magari cominciare a programmarne di nuovi, per partire non appena la situazione lo consentirà.

In questo frangente l’Associazione de “I Borghi più belli d’Italia” sta ragionando su una serie di iniziative utili a riattivare - quando le restrizioni lo consentiranno – i flussi turistici verso le destinazioni che fanno parte del network, sicuramente fra le mete di charme più rispondenti alla necessità di rispettare le regole di distanziamento sociale e sicurezza con cui ci si dovrà ancora confrontare nei mesi a venire.

Gli straordinari mezzi di comunicazione che il web ci mette a disposizione ci consentono di raggiungere l’obiettivo di “viaggiare virtualmente” in attesa di poterlo fare fisicamente. Il nostro compito è facilitare la scelta della meta dei prossimi viaggi e/o delle future vacanze attraverso il “consiglio fotografico” di chi quella meta ha già avuto modo di conoscere e apprezzare.

Per questo l’Associazione de I Borghi Più belli d’Italia, consapevole che nei prossimi mesi gli italiani potranno fare turismo solo all’interno del nostro Paese, ha deciso di lanciare il Contest Instagram #CONSIGLIOUNBORGO: a partire dal 22 aprile e fino al 10 giugno tutti potranno contribuire al racconto collettivo dell’Italia dei Borghi Più Belli (l’elenco si può facilmente trovare
sul sito www.borghipiubelliditalia.it) attraverso le immagini scattate nel corso dei propri viaggi in questi affascinanti “gioielli” dell’Italia Nascosta. A commento della fotografia postata sul proprio profilo Instagram dovrà essere descritta la motivazione per cui si raccomanda di visitare quel posto, finendo la frase “Consiglio
il borgo… perché…”.

Ogni giorno 2 immagini tra quelle postate con l’hashtag #CONSIGLIOUNBORGO verranno ri-condivise sul
profilo dell’Associazione (www.instagram.com/borghitalia, circa 400K follower). Al termine del contest, le 100
immagini selezionate saranno giudicate in base alla popolarità acquisita e a criteri di qualità. In palio, per i primi tre autori classificati, un cofanetto Smartbox dei Borghi più belli d’Italia (con un pernottamento + attività esperienziale, valido per due persone).

I canali digitali e social dei Borghi più belli d’Italia sono molto frequentati e apprezzati da un pubblico sempre più numeroso di appassionati di Borghi e di Slow Tourism, che sono ben disposti a condividere l’universo di storia, tradizioni, arte, qualità di vita ed esperienze che animano questi luoghi.

Ed è grazie alla passione di migliaia di amanti dei borghi che il profilo Instagram dell’Associazione si classifica tra i primi del settore “Travel” in Italia per interazioni e numero di follower. Il contest #CONSIGLIOUNBORGO è solo il primo passo che l’Associazione vuole compiere per la promozione del grandissimo patrimonio storico-artistico e culturale dei Borghi più belli d’Italia per cercare di riemergere dalla crisi in atto; all’interno di una strategia più ampia, altre azioni ed iniziative sono attualmente allo studio e saranno via via attivate in concomitanza con le varie fasi di allentamento delle misure restrittive.

A Manciano nasce la postazione unica di 118

Siglato l’accordo tra Misericordia di Manciano e Asl Sud Est Toscana.

E’ stato siglato l’accordo tra Asl Sud Est Toscana e Misericordia di Manciano, presso il distretto “Aldi Mai”, per la nascita della postazione unica di 118. Alla presenza del direttore distretto zona 2 Asl Sud Est Toscana Colline dell’Albegna e Fiora, dottoressa Roberta Caldesi, del direttore centrale 118 Siena-Grosseto dottor Giuseppe Panzardi, del consigliere delegato alla Sanità del Comune di Manciano Luca Giorgi e del governatore della Misericordia di Manciano Marcello Santarelli è stata siglata la convenzione tra Asl e Misericordia che vede la nascita del punto unico di emergenza territoriale. Punto in cui l’equipaggio Misericordia e personale sanitario Asl 118 saranno uniti in un’unica postazione presso il Pet 118 di Manciano ubicato al presidio “Aldi Mai”. “Un accordo importante quello tra Misericordia e Asl – spiega il consigliere delegato alla Sanità del Comune di Manciano Luca Giorgi - che vede sanare dopo ben venti anni questa lacuna del 118 mancianese. Infatti, era dal 1998 che l’equipaggio della Misericordia e l’ambulanza erano distaccati dalla postazione Pet dove alloggia il sanitario 118 di turno. Una situazione che doveva essere sanata. Il 118 è un lavoro di squadra e una squadra, per poter lavorare bene e dare un ottimo servizio ai cittadini che hanno bisogno di cure, deve stare insieme ed essere unita. Il 19 aprile 2019 è una data storica per i mancianesi e per tutti gli abitanti del Comune di Manciano, che vedono così rafforzare presso un unico punto le forze di soccorso sanitario 118, che assistono la popolazione nel momento dell’emergenza. Un grazie particolare va al presidente e al consiglio direttivo della Misericordia di Manciano che si è reso disponibile a questo passo importante e alla Asl che ha dimostrato piena collaborazione con dal primo momento nello sposare questo progetto”. Anche il sindaco di Manciano Mirco Morini esprime la soddisfazione di vedere realizzato un presidio unico per le emergenze. Grazie a Asl e alla Misericordia che Manciano e tutte le sue frazioni possono avere un unico punto di riferimento per la gestione delle emergenze”. Sulla stessa linea commenta il governatore della Misericordia di Manciano Marcello Santarelli spiega che “l’unione tra equipaggio, mezzi di soccorso e sanitario fa sì che le emergenze, da oggi in poi saranno gestite più velocemente e con risultati migliori. Il nostro territorio, così vasto, potrà vantare di un servizio congiunto tra sanitari e equipaggio. Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno dell’Asl che ha creduto in questo progetto, di fondamentale importanza per la gestione dell’emergenza nel comune di Manciano”.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    137