Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

ELEZIONI REGIONALI - AFFLUENZA ORE 19

COMUNE DI MANCIANO
Ufficio Elettorale Comunale
       
       
ELEZIONI REGIONALI
31 maggio 2015
       
Votanti alle ore 19,00 di domenica 31 maggio 2015
       
Sezione votanti totali elettori totali % totale
1 193 552 34,96
2 255 725 35,17
3 284 836 33,97
4 268 709 37,80
5 191 521 36,66
6 307 755 40,66
7 63 181 34,81
8 211 561 37,61
9 121 397 30,48
10 27 78 34,62
11 84 243 34,57
12 84 197 42,64
TOTALE 2088 5755 36,28

La Maremma a Expo con il festival Mav

Mercoledì 3 giugno, all’interno della Toscana fuori Expo 2015 (www.expotuscany.it) una giornata dedicata alla Maremma, con l’attrice maremmana Elena Guerrini. Nell’ambito di “Maremma e Amiata, territori incontaminati e ancora da scoprire” sarà presentata la nona edizione di Mav, “Maremma a Veglia col baratto”, accadimenti artistici a baratto, tra Manciano e Orbetello. Nato nel 2007, da un’idea di Elena Guerrini, il progetto Mav è considerato una straordinaria esperienza di arte, economia e valorizzazione dei territori. Il festival, che quest’anno sarà caratterizzato dal tema “Nutri-Menti”, si  è imposto nel panorama nazionale per originalità e cura della direzione artistica e per la proposta particolarmente innovativa, dove il territorio nutre l’arte e l’arte nutre il territorio. Mav è l’unico festival in Italia che si caratterizza per l’entrata a baratto, dove il pubblico assiste allo spettacolo portando olio, vino e prodotti della terra. Un progetto dalla forte sostenibilità ambientale, (non ci sono palchi, non ci sono sedie, né consumi elettrici. Il pubblico porta la sedia direttamente da casa e l’unica luce che si usa  è quella delle case o dei luoghi di ospitalità), che ha accolto negli anni Marco Paolini, Moni Ovadia, Iaia Forte, Alessandro Benvenuti, Ginevra di Marco, teatro delle Ariette, Simone Cristicchi e molti altri. Il 3 giugno, alle 19, andrà in scena al Chiostro dell’Umanitaria, in via Daverio 7 (Milano M3 crocetta), la replica numero 500 dello spettacolo Orti Insorti (in giardino con Pasolini, Calvino e il mii nonno contadino). Nato nel 2007, Orti Insorti vede ancora in scena Elena Guerrini, in veste di attrice, autrice, narratrice, quasi una giardiniera contemplativa, che guida lo spettatore partendo dalla Maremma di nonno Pompilio, fino a tutto il mondo green dei giorni nostri. La mente vaga tra un mondo che non c’è più, dove non si buttava via niente, e le lotte contadine contro le multinazionali. Uno spettacolo che ha entusiasmato i pubblici di tutta Italia, con alcune apparizioni estere in Usa, Svizzera e Polonia. Uno spettacolo che nasce a baratto e in occasione della replica cinquecento è previsto l’ingresso in prodotti della terra come olio, vino e formaggio. “Il festival Maremma a Veglia – spiega l’assessore comunale al Turismo, Giulio Detti - è un progetto da sempre sostenuto con grande entusiasmo dall’amministrazione comunale mancianese. La sua originalità, la valorizzazione del centro storico e lo spessore artistico dei protagonisti ne hanno fatto uno degli esempi più apprezzati a livello nazionale. Per questo abbiamo colto l’occasione di fare una rappresentazione di Orti Insorti, uno dei primi spettacoli di Mav a Expo. Sarà un modo importante per mettere in vetrina il nostro territorio e una nostra artista come Elena Guerrini”.

Via all’edizione 2015 di Explore Maremma Walking Festival

Dal 30 maggio al 7 giugno parte l’edizione 2015 di Explore Maremma Walking Festival, un evento alla scoperta della Maremma e di tutte le sue bellezze, organizzata dall’amministrazione comunale di Manciano. Si inizia il 30 maggio con “La città fantasma di Castro”, un’escursione facile, acheologico–naturalistica. Il 31 maggio cammino lungo il Fiora per arrivare all’eremo di Poggio Conte, tra misticismo e magiche cascate. 1 giugno escursione “Tra terra e acqua”, un percorso di media difficoltà, a tratti avventuroso, che porterà alla scoperta della storia, delle acque e della geologia del territorio con possibilità di balneazione. Il 2 giugno in programma un percorso di 4 ore tra“Pitigliano e Sovana, attraverso le antiche Vie Cave etrusche”; il 3 giugno un viaggio a ritroso, facile, tra cristianità e paganesimo, che si conclude tra imponenti rovine di età romana dal titolo “Il marchesato di San Martino sul Fiora”. Il 4 giugno “Ghiaccio Forte e Lambruscaie”, il percorso, semplice per tutti, inizia da una delle poche città etrusche ancora oggi visibili e ne attraversa tutta la sua estensione all’interno di quelle che furono le sue possenti mura di cinta. Il 5 giugno, in programma un’escursione storico-naturalistica dal titolo “Vitozza: l’insediamento rupestre medievale della Maremma e del centro Italia”. Sarà attraversato l’abitato di Vitozza con le sue 180 grotte scavate nel tufo, i ruderi dell’antica chiesa della città perduta, con le sue due rocche. Il 6 giugno escursione storico-naturalistica alle fortezze spagnole di Porto Ercole, adatta a tutti, anche ai bambini, dagli 8 anni in su. Il 7 giugno Explore Maremma Walking Festival si conclude con un percorso dal titolo“Saturnia e il Fiume Albegna”, dove la via Clodia è la protagonista dell’esplorazione. Inoltre, le escursioni, con esperte guide ambientali, sono gratuite e si svolgeranno anche alla fine dell’estate, nell’edizione che va dal 19 al 27 settembre. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero di telefono 320-9071566 e l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . “Explore Maremma Walking Festival – spiega l’assessore al Turismo, Giulio Detti - è un importante evento dedicato al mondo dell’escursionismo, ideato dal Comune di Manciano. Proponiamo itinerari nella Maremma toscana e laziale, con partenza nel comune di Manciano. Un modo originale per offrire un prodotto innovativo agli ospiti delle nostre strutture ricettive e per promuovere il turismo sostenibile. Invito sia le strutture a fare azioni di co-marketing, sia i mancianesi a partecipare, perché si può essere turisti anche nel proprio territorio”.

Montemerano ospita il Giardino delle Esperidi

Nei giorni 1 e 2 giugno Montemerano ospita “Il giardino delle Esperidi”, la mostra mercato di piante e fiori in cui vivaisti si incontrano in fiera per esporre le bellezze della natura. Lunedì 1 giugno alle 10 inaugurazione della mostra, alle ore 11.30  e alle ore 15.30 lezione sull’orto sinergico, relatore ingegnere Carlo Gubbiotti. Alle 17.30 dimostrazione di volo dei rapaci, alle 19 aperitivo musicale e alle 22 chiusura mostra. Martedì 2 giugno apertura mostra alle 10, alle 11.30 e alle 15.30 altre due lezioni sull’orto sinergico. Alle 17 premiazione “Miglior allestimento” e alle 19 chiusura della mostra. “Il giardino delle Esperidi – spiega l’assessore al Turismo del Comune di Manciano, Giulio Detti - è un importante evento dedicato al mondo del vivaismo e della floricoltura con una mostra mercato di fiori e piante singolari e meravigliose. Lo scorso anno si è tenuta la prima edizione a Pitigliano e da subito ho offerto la disponibilità dell’amministrazione a organizzare delle tappe anche nel nostro territorio comunale. Questa edizione è stata possibile grazie alla disponibilità della pro loco di Montemerano, che si occupa di tutti gli aspetti logistici e dell’associazione organizzatrice. Abbiamo quindi fatto squadra e siamo riusciti a organizzare un’iniziativa di grande qualità per i nostri ospiti nel ponte di giugno”.

Prima guerra mondiale, Manciano celebra il centenario

L’amministrazione comunale di Manciano, in collaborazione con l’istituto “F. Zuccarelli” Iti chimici e liceo scientifico di Manciano, ha organizzato per sabato 23 maggio un incontro sulla Grande guerra, in occasione del centenario dell’ingresso dell’Italia nel conflitto mondiale. Un momento di riflessione, attraverso i documenti e le foto dell’epoca, sul significato del conflitto in ambito locale. L’appuntamento è previsto alle ore 10 al Monumento ai caduti, cui seguirà la deposizione di una corona e l’intervento del sindaco Marco Galli. Alle 10.30, nei locali del Giardino dell’Ospitalità (ex Asilo), i “BandIti”, compagnia “instabile” teatrale e musicale degli allievi dell’Iti, eseguiranno canti sulla e della Grande guerra, alternandoli a letture di testimonianze, lettere di soldati dal fronte e brani letterari sul conflitto mondiale. Nel corso della manifestazione interverranno l’assessore Daniele Pratesi e il professor Lucio Niccolai. Pratesi presenterà il lavoro di ricerca svolto nell’archivio comunale che ha permesso di rintracciare e recuperare decine di foto dei caduti mancianesi e un’ampia documentazione inedita sulla fase di progettazione per la realizzazione del Monumento, esposta all’interno della mostra fotografica che viene aperta per l’occasione sabato 23 e domenica 24 maggio. Il professor Niccolai presenterà “Guardare oltre. L’incontro con il confine”, una pubblicazione realizzata sulla base delle ricerche e del lavoro di documentazione svolto dagli allievi delle varie sedi dell’istituto “F. Zuccarelli”, nell’ambito del progetto “Festa della Toscana”, sulla memoria della Prima guerra mondiale nelle Colline del Fiora. Il volume, corredato da un cd con immagini a tema e canzoni interpretate dai BandIti, verrà distribuito gratuitamente ai presenti. Al termine della manifestazione, alle ore 12, nei locali delle ex Stanze, verrà inaugurata la mostra documentaria e fotografica “L’archivio ritrovato”, dedicata alla partecipazione mancianese alla Grande guerra e al progetto e realizzazione del Monumento ai caduti. La mostra, alla quale hanno collaborato Guido Gabrielli e Renzo Cappelletti, rimarrà aperta sabato 23 dalle 15 alle 19 e domenica 24 maggio dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.  

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    128