Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Cartoon Village: la capitale della fantasia

Dal 10 al 12 luglio a Manciano, nel cuore della Maremma Toscana, torna Cartoon Village, più di una fiera, più di un festival, un’esperienza unica dedicata al mondo dei  cartoni animati, dei fumetti, dei games e della fantasia.

Come ogni anno Cartoon Village, organizzato dal Comune di Manciano e dall’associazione Cartoon Village, in collaborazione con la Consulta giovani e la Provincia di Grosseto e con il contributo del Comune di Manciano, Avis regionale Toscana, Avis provinciale di Grosseto e Banca di Saturnia e Costa d’Argento, e grazie al gemellaggio con l’associazione Cartoon Club di Rimini, ospiterà spettacoli no-stop, laboratori di fumetto, animazione e doppiaggio, incontri con alcuni tra i migliori disegnatori, doppiatori e musicisti dei cartoon nazionali, anteprime editoriali e cinematografiche, talk show, parate musicali, “cosplay”, mostre di fumetti, mercatino comics&manga, karaoke cartoon, proiezioni, area games, giochi interattivi, concerti e molto altro ancora.

Saranno, infatti, presenti anche quest’anno molti eroi del mondo della fantasia, dai Simpson a Ufo Robot, dall’Ape Maia a Lupin 3 passando per Tex e Heidi. E tutto ciò grazie alle decine di doppiatori, cantanti di sigle e disegnatori ufficiali di questi celeberrimi personaggi dei fumetti e dei cartoons che come ogni anno si sono dati appuntamento nelle strade, le piazzette ed i vicoli di Cartoon Village. Fondamentale il contributo dei commercianti di Manciano che hanno partecipato attivamente alla terza edizione di Cartoon Village, mettendo a disposizione il proprio tempo e le loro risorse.

“E’ il terzo anno consecutivo - dichiara il sindaco di Manciano Marco Galli - che investiamo su questo evento, nato come una scommessa e che invece ha funzionato e ci ha dato tante soddisfazioni nel tempo. L’impegno massimo del Comune e della Consulta giovani ha fatto sì che questo festival crescesse esponenzialmente di anno in anno. Il Cartoon Village è un festival di spessore, un meraviglioso spettacolo per tutti e che ha portato sul nostro territorio un importante riscontro economico e turistico”.

A Cartoon Village sono attesi oltre 50 protagonisti tra cantanti, disegnatori, doppiatori e musicisti e ogni giorno si alterneranno oltre 30 spettacoli al giorno tra concerti, incontri, laboratori, eventi speciali.

Non è mai semplice realizzare una manifestazione così complessa, articolata e ricca di contenuti - aggiunge l’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Manciano, Andrea Teti - ma i risultati ottenuti nelle due edizioni precedenti che si sono svolte nel nostro borgo, dimostrano che il Cartoon Village è un progetto vincente. L’edizione 2014 è stata un successo, ora ci rimettiamo in gioco facendo affidamento sulla serietà, la competenza, la qualità e lo spirito di sacrificio della presidente della Consulta giovani Beatrice Lombardi. Il nostro impegno ha trovato riscontro nella collaborazione dell’intero paese, comprese le istituzioni e i vari settori economici, passando attraverso le associazioni. Il Cartoon Village coinvolge e rende partecipe tutta la nostra comunità. Tutto ciò è la dimostrazione che lavorando in maniera unita si possono raggiungere grandi traguardi e il Cartoon Village ne è la dimostrazione lampante, un messaggio da trasmettere alle nuove generazioni che sono il futuro di questo paese. I ragazzi e le ragazze della Consulta giovani, per il nostro territorio, sono una risorsa inestimabile. Questo gruppo di ragazzi e ragazze, di tutte le età, ha dimostrato ancora una volta di possedere un mix di competenze, attitudini e capacità che riescono a produrre cose strabilianti per il nostro territorio. Mi ritengo soddisfatto” conclude Teti “di aver puntato su di loro. Mi hanno stupito, emozionato e reso orgoglioso con il loro operato perché hanno fatto tutto con cuore, passione e competenza. Lavorare al loro fianco è per me un piacere immenso, un privilegio”.

Via al Cartoon Village 2015 - CONFERENZA STAMPA

Giovedì 2 luglio, alle ore 11.30, nella sala consiliare della Provincia sarà presentata l’edizione 2015 del Cartoon Village che si svolgerà a Manciano dal 10 al 12 luglio. In questa occasione sarà presentato il programma del festival dedicato al mondo dell’animazione e del fumetto organizzato dal Comune di Manciano e dall’associazione Cartoon Village, in collaborazione con l’associazione Cartoon Club di Rimini, con la Consulta giovani e la Provincia di Grosseto e con il contributo del Comune di Manciano, Avis regionale Toscana, Avis provinciale di Grosseto e Banca di Saturnia e Costa d’Argento. Interverranno il sindaco di Manciano Marco Galli, l’assessore comunale alle Politiche giovanili Andrea Teti e il direttore artistico del festival Mirko Fabbreschi.

Giornalisti e operatori dell’informazione sono invitati a partecipare.

Allevamenti decimati dai lupi, il Comune di Manciano non ci sta

“La situazione non è più sostenibile. La nostra amministrazione che oggi è scesa in piazza, rappresentata dall’assessore Andrea Teti e dalla consigliera Valeria Bruni, è vicina alla categoria dei pastori e a tutto il settore agricolo”. Sono queste le prime parole del sindaco di Manciano che commentano la protesta di pastori esasperati dalle continue predazioni di greggi da parte di cani inselvatichiti, ibridi e lupi. “Gli allevamenti decimati dagli attacchi dei lupi – continua Galli – sono un problema reale da mettere all’attenzione del Governo. L’amministrazione comunale cercherà di sensibilizzare la popolazione nel rispetto delle regole e delle leggi. Di certo, non possiamo agire senza il rispettare le norme. Siamo consapevoli – conclude Galli – che continuando ad assistere impotenti agli attacchi agli ovili, si rischia di mettere in ginocchio un intero settore economico. Questo è un problema di tutti, non solo degli agricoltori o degli allevatori. Tutti insieme dobbiamo difendere il nostro territorio”.

Galli: “Un centro per l’assistenza sanitaria che offre coperture e servizi a 360 gradi per soddisfare le esigenze di ogni cittadino”

“Un passo importante, previsto dal patto territoriale, che arricchisce il nostro territorio di un importante centro, dal punto di vista sanitario. Nonostante le difficoltà del momento che stiamo vivendo, dare un aiuto ai cittadini e un’adeguata assistenza medica, significa migliorare l’offerta e soddisfare una domanda sempre più esigente”. Sono queste le dichiarazioni del primo cittadino di Manciano, Marco Galli in merito all’inaugurazione della Casa della salute, avvenuta questa mattina a Manciano, per un rafforzamento dell’assistenza sanitaria sul territorio. “La casa della salute – conclude il sindaco – è la risposta concreta da dare ai cittadini, per una copertura capillare e servizi a 360 gradi di assistenza sanitaria, con l’incremento degli ambulatori e maggiori competenze mediche”. 

Rifiuti, un convegno sui danni alla salute, all’ambiente e alle tasche dei cittadini

E’ stato presentato questa mattina il programma del convegno dal titolo “Come gestire i rifiuti: per tutelare le tasche dei cittadini, la loro salute e l’ambiente in cui vivono”, in programma sabato 27 giugno, dalle ore 9.30 al cinema Moderno di Manciano. L’incontro, organizzato dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Manciano e dall’Isde, con il patrocinio del Comune di Orbetello, Comune di Isola del Giglio e Comune di Capalbio, è stato pensato per affrontare il tema dei rifiuti ambientali e la loro gestione nella provincia di Grosseto. “Il nostro Comune – afferma il sindaco di Manciano Marco, Galli – è sempre in prima linea su questo tema che coinvolge in prima persona tutti i cittadini. Da tempo, ormai, portiamo avanti la battaglia su quello che non ci convince, come le tariffe alte e la gestione dei rifiuti nel nostro territorio. Per questo, il convegno di sabato è un momento importante e un’occasione di confronto, per tutta la cittadinanza. “A distanza di pochi giorni dalla giornata organizzata a Manciano per spiegare ai cittadini come si svolge l’attuale gestione dei rifiuti nel nostro comune – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Manciano, Antonio Camillo – l’amministrazione comunale, in collaborazione con Isde, Medici per l’ambiente, organizza questo nuovo incontro-dibattito, in cui cercheremo di abbracciare tutte le tematiche legate all’argomento: dai danni alla salute provocati dall’incenerimento dei rifiuti, alla gestione economicamente e socialmente virtuosa degli stessi. E’ nostra intenzione continuare a proporre all’autorità di Ambito, che governa la gestione del rifiuto sulle province di Grosseto, Arezzo e Siena, una strada  alternativa a quella attuale, che porti, nel medio periodo, a risultati concreti anche in termini di contenimento della tariffa. In questo percorso è indispensabile la presa di coscienza e l’aiuto di tutta la cittadinanza. Entro il mese di luglio - conclude Camillo - avvieremo nel nostro Comune una campagna informativa porta a porta del lavoro che stiamo facendo e del corretto utilizzo degli strumenti che abbiamo attualmente per contenere il conferimento del rifiuto indifferenziato”. Dal punto di vista tecnico, il referente del Forum ambientalista della Provincia di Grosseto, Roberto Barocci spiega che: “attraverso il confronto tra i dati certificati dalla Agenzia regionale recupero risorse (Arrr) e dall’Istituto superiore per la protezione dell’ambiente (Ispra) e quelli previsti dalla programmazione ufficiale sulla gestione dei rifiuti urbani (Piani del 2002, 2006 e 2013), è dimostrabile un grave errore, ripetuto nel tempo e pertanto consapevole, di pianificazione pubblica, che ha portato all’eccesso di dimensionamento degli impianti a danno della collettività, con costanti incrementi futuri di costo del servizio, svelando un conflitto di interessi molto preoccupante tra amministratori pubblici e soggetti privati, proprietari degli impianti di incenerimento”. Durante la presentazione del convegno anche Eva Bonini, consigliera di minoranza del Comune di Magliano ha riportato l’esperienza del suo assessorato all’Ambiente: “La mia politica è stata quella di intraprendere la strada dei rifiuti zero, di non aumentare i costi per i cittadini e di fare una raccolta indifferenziata vera e senza sprechi. Il Comune di Magliano, quando ero assessore ce l’ha fatta a perseguire tutti gli obiettivi e a portare in 5 anni la raccolta differenziata dal 6 al 78 per cento”. “In tutto il mondo – conclude il presidente Medici per l’ambiente Isde Ugo Corrieri - le evidenze scientifiche dimostrano che il trattamento dei rifiuti con inceneritori e discariche determina aumento di tumori e di malattie degenerative non solo negli adulti e anziani, ma anche nei bambini e addirittura danni al feto durante la gravidanza. Isde Italia si impegna a diffondere la ‘politica delle R’ ovvero: riduzione della produzione dei rifiuti, raccolta differenziata, riciclo, riuso, riparazione e responsabilizzazione dei cittadini e delle istituzioni”.

 

 

Programma

Ore 9.50: “Incenerimento dei rifiuti e conseguenze per la salute” con Ugo Corrieri, Presidente Medici per l’Ambiente-ISDE Provincia di Grosseto.

Ore 10.20: “Una programmazione sbagliata in quantità e qualità produce e produrrà aumenti dei costi e riduzione di occupazione” con Roberto Barocci, Forum Ambientalista Provincia di Grosseto.

Ore 10.50: “Un possibile scenario alternativo all’attuale sistema di gestione dei rifiuti della Provincia di Grosseto” con Francesco Martino, ingegnere esperto in tema di rifiuti.

Ore 11.50: “L’attuale gestione dei rifiuti dell’Ato Toscana Sud e le nostre proposte di cambiamento” con gli interventi degli amministratori dei Comuni.

A seguire dibattito e conclusioni.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    124