A fronte dell’emergenza COVID-19, il Comune di Manciano ha aperto un conto corrente ove poter effettuare le donazioni. 

 

Di seguito il codice Iban:

IT94 E030 6972 2821 0000 0300 004

 

 

Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Primo Maggio, sindaco Morini: “Non lasceremo soli i lavoratori”

"Oggi è la festa dei lavoratori – parla il sindaco di Manciano Mirco Morini - e in questo periodo storico, segnato dalla grave pandemia da Covid-19, è difficile parlare con animo sereno di lavoro. In questi ultimi due mesi, la vita di ognuno di noi è stata stravolta dal virus e molti dei nostri concittadini hanno perso il lavoro o sono fermi. L'emergenza che ci ha colpito, oltreché sanitaria è e sarà economica: la nostra amministrazione è vicina a tutte le attività presenti sul nostro territorio che stanno vivendo un momento di grande instabilità. E sarà accanto a ogni lavoratore con azioni concrete ed efficaci. Non saranno lasciati da soli. In questo singolare Primo maggio ho il dovere di menzionare tutti coloro che hanno continuato a lavorare incessantemente e in prima linea per il bene della collettività durante i momenti più critici di questa epidemia: voglio ricordare i medici, gli infermieri, gli operatori socio-sanitari negli ospedali e nelle case di cura per anziani e i farmacisti, voglio ricordare le forze dell'ordine, i commessi dei generi alimentari, gli edicolanti e i tabaccai e tanti altri. È grazie a tutte queste figure professionali che abbiamo potuto continuare a sopravvivere a questa pandemia. Ma l'emergenza non è finita. Ora siamo chiamati a rispettare le regole con ancora più senso di responsabilità per non vanificare gli sforzi fatti fin qui”. Anche l’assessore alle Politiche sociali Valeria Bruni esprime la vicinanza e solidarietà ai lavoratori “che stanno vivendo un brutto momento ma che tutti insieme, senza divisioni, ci rimboccheremo le maniche come sempre per tornare a lavorare con dignità, il valore che senza sosta ha distinto la nostra comunità”.

Vicenda assessore Riva, sindaco Morini: “Rinnovo la mia stima e rigetto le dimissioni”

In merito alle dimissioni dell’assessore al Bilancio del Comune di Manciano Giovanni Riva, il sindaco Mirco Morini esprime quanto segue.

“Preso atto della richiesta di dimissioni presentate dall’assessore Riva – spiega il sindaco di Manciano Mirco Morini - vista la stima incondizionata che nutro nei suoi riguardi, intendo rinnovare la mia più totale fiducia nei suoi confronti e rigetto le sue dimissioni”.

PILLOLE GREEN - Assessorato all'Ambiente del Comune di Manciano

Pandemia, l’occasione per finanziare un’economia più verde. E cambiare il modello di sviluppo

Fonte: https://www.nonsprecare.it/coronavirus-economia-verde…

Lettera sindaci al Presidente Rossi

I Sindaci del Comune di Orbetello Andrea Casamenti, di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, di Campagnatico Luca Grisanti, di Semproniano Luciano Petrucci, di Magliano Diego Cinelli, di Isola del Giglio Sergio Ortelli, di Scarlino Francesca Travison, di Castel del Piano Michele Bartalini, di Manciano Mirco Morini hanno inviato una lettera al Presidente della Regione Enrico Rossi per chiedere un suo diretto intervento nei confronti del Governo circa la mancata riapertura di alcune attività commerciali. Questo il testo della lettera: "Caro Presidente, dopo le recenti disposizioni del Dpcm si è alzato da parte di molte attività commerciali un grido di dolore per la ritardata apertura decisa dal Governo. La nostra regione è una di quelle dove l’emergenza Coronavirus è stata molto più contenuta rispetto ad altre realtà del nord. Quindi riteniamo che la gestione della fase 2 non possa essere affrontata allo stesso modo in ogni regione e la ripartenza non possa avere lo stesso identico cronoprogramma a livello nazionale.
E’ importante permettere a regioni come la nostra di anticipare rispetto al calendario nazionale, chiaramente in massima sicurezza, l’apertura di attività che gioverebbero alla nostra economia. Nel particolare sarebbe importante:
la riapertura del commercio al dettaglio a partire dall’11 maggio,
la riapertura di parrucchieri, estetisti, toilette per animali, bar, ristoranti, a partire dal 18 maggio,
Le chiediamo di farsi portavoce con il Presidente del Consiglio dei Ministri e con il Governo tutto di queste istanze al fine di raggiungere un diverso cronoprogramma delle riaperture in Toscana nella cosiddetta fase 2, con una maggiore autonomia riconosciuta in questo momento di emergenza alle regioni.
In caso di mancato accoglimento da parte del Presidente del Consiglio di tale possibilità, Le chiediamo come Presidente della Regione di cercare di individuare le più congeniali diposizioni che possano, pur nel rispetto della normativa nazionale, venire, anche se di poco, incontro alle categorie indicate, come già avvenuto, grazie al suo intervento anticipatorio, con l’asporto."

Scarica la Lettera dei Sindaci 

Covid-19, i ristoratori consegnano le chiavi dei locali. Sindaco Morini: “Solidale con la categoria”

Anche i ristoratori di Manciano, questa mattina mercoledì 29 aprile, hanno consegnato nelle mani del primo cittadino Mirco Morini le chiavi di bar e ristoranti, rimasti chiusi dallo scorso mese di marzo a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che ha colpito tutta l’Italia. Dopo l’ultimo decreto ministeriale, che prevede la riapertura delle attività di ristorazione e bar dal primo giugno, i titolari dei locali non intendono aspettare, hanno aderito alla protesta nazionale “Risorgiamo Italia” e hanno fanno sentire la propria voce. Il sindaco di Manciano Mirco Morini e la sua amministrazione hanno espresso vicinanza “a distanza”, nel rispetto delle norme vigenti, alla categoria che “con enormi sacrifici dovrà affrontare una sfida davvero ardua per tornare a lavorare con dignità, ha detto il sindaco. Questa che ci ha colpito non è solo un’emergenza sanitaria ma anche economica. Stiamo già lavorando a una delibera che verrà portata in Giunta domani 30 aprile, per l’annullamento del pagamento dell’occupazione del suolo pubblico. Sono al vaglio dell’amministrazione tutte le iniziative che vadano incontro alle esigenze dei lavoratori di questo comparto. La nostra amministrazione esprime solidarietà alle aziende che dovranno rialzarsi di fonte a una catastrofe del genere, con attenzione a tutte le realtà imprenditoriali ed economiche del territorio. Garantiremo la nostra presenza agli amici della ristorazione, tassello fondamentale della nostra economia locale”. 

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    137