Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Turismo 2.0: ecco l’app mobile del Comune di Manciano

Manciano è proiettato al futuro, verso un turismo 2.0. E’ appena nata l’applicazione mobile del Comune di Manciano dedicata a tutti coloro che vogliono vivere il territorio senza confini, attraverso un’esperienza pratica e veloce, per conoscere e trovare i punti di interesse direttamente sui dispositivi come smartphone e tablet. L’applicazione mobile, scaricabile su Google Store cercando “Manciano” e fra qualche giorno disponibile anche su Apple Store, consente di rendere “visitabili” i centri storici delle frazioni e di conseguenza di fruire dei contenuti di approfondimento sui singoli punti di maggiore interesse turistico-commerciale anche senza connessione dati. Con l’applicazione sarà possibile trovare strutture ricettive ed esercizi commerciali geolocalizzati, siti archeologici e musei, percorsi e itinerari tematici con traccia gps, orari dei mezzi di trasporto pubblici, calendario degli eventi, servizi turistici gestiti dall’Ufficio turistico comunale, recensioni e racconti di viaggio dei turisti, con relativa condivisione sui social network. L’app ha funzionalità di guida turistica del territorio comunale e nello stesso tempo dà anche informazioni sui principali punti di interesse della Maremma toscana e laziale. Il Comune di Manciano ha realizzato questo prodotto attraverso una procedura comparativa per affidamento di un servizio per la realizzazione di un’applicazione mobile in doppia lingua ed oggi eccone i frutti. “Lo sviluppo di un’applicazione mobile molto avanzata – spiega l’assessore al Turismo, Giulio Detti - è uno strumento che renderà molto più semplice l’attività di accoglienza delle strutture ricettive. Abbiamo creato un percorso partecipato, costruendo il bando pubblico con l’Otd e inserendo come criterio di aggiudicazione la votazione degli utenti. Questo ci ha permesso di avere un prodotto di livello al top, che si candida ad essere una delle migliori app istituzionali nel panorama nazionale. Questo processo è una buona pratica di partecipazione e trasparenza che il Comune di Manciano metterà volentieri a disposizione ad altre realtà, come ad esempio la rete museale grossetana in cui in questi giorni si sta affrontando lo sviluppo di un progetto simile”. Oltre 500 punti di interesse, siti archeologici, fonti storiche, punti panoramici, chiese, biblioteche, musei, cinema, terme, itinerari naturalistici, percorsi cicloturistici, visite da una e mezza giornata nei paesi vicini sia toscani che laziali. Nei prossimi giorni sarà completata la sezione dedicata ai negozi: l’amministrazione coinvolgerà i commercianti reperire i dati da inserire nell’app, per fare le foto e inserire le descrizioni di ogni singola attività commerciale. Il Comune fornirà dei flyer con il Qr code per scaricare facilmente l’applicazione e degli adesivi da mettere sulle vetrine. Il tutto sarà inserito anche nella cartellonistica comunale. Per segnalazioni o adesioni al progetto è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Lotta all’Aids: la Consulta per il sociale di Manciano c’è

La Consulta per il sociale del Comune di Manciano sabato mattina, 4 aprile, sarà in via Gramsci, davanti all’ex Coop, per raccogliere fondi contro l’Aids. Tramite la vendita di bonsai, i fondi raccolti permetteranno all’associazione Anlaids di proseguire il proprio impegno nella prevenzione dall’infezione da Hiv e dalle altre malattie a trasmissione sessuale, oltre che sostenere la ricerca clinica e la lotta allo stigma verso le persone affette dal virus. “L’Anlaids – spiega la presidente della Consulta per il sociale, Cinzia Tomassoli - è la prima e più grande associazione nata in Italia per contrastare la diffusione dell’infezione da Hiv e da trent’anni lavora per informare e diffondere gli studi più recenti sul virus, per fare prevenzione, per finanziare la ricerca scientifica e per tutelare i diritti di chi è già stato colpito dalla malattia. La prevenzione è l’arma più efficace per fermare il diffondersi del virus e per questo motivo Anlaids lavora rivolgendosi con attenzione particolare ai più giovani per diffondere l’importanza del sesso sicuro”. Altri dettagli e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.anlaidsonlus.it. “Per mantenere alta la guardia contro il virus dell’Hiv – spiega l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Manciano, Andrea Teti - è necessario informare, soprattutto i giovani. Spesso, la loro è un’educazione sessuale lacunosa. Una corretta e capillare informazione è essenziale. Ginecologi, scuole, famiglie e istituzioni dovrebbero spiegare ai propri pazienti, studenti, figli e concittadini il significato profondo della sessualità senza timori o falsi pudori. Attualmente l’unico metodo contraccettivo in grado di proteggere dal virus dell’Hiv è il preservativo: ogni rapporto può essere potenzialmente a rischio”.

Giornate formative per gli operatori turistici

L’assessorato al Turismo del Comune di Manciano e l’Osservatorio turistico di destinazione Otd organizzano un calendario di iniziative per gli operatori turistici a partire dal 2 aprile: visite guidate sul territorio e seminari didattici. Vere e proprie giornate formative in cui verranno affrontate tutte le fasi del lavoro sul campo: dall’accoglienza alla gestione dell’utente, dalla distribuzione alla promozione del territorio anche attraverso i social network. “Questo è un altro grande progetto – spiega l’assessore del Comune di Manciano al Turismo Giulio Detti - sviluppato in forma partecipata dall’Otd. Non sarà il solito corso di formazione, ma un vero e proprio lavoro di squadra per fare turismo. Un programma articolato in visite guidate alla scoperta del territorio e giornate formative in cui verranno affrontate tutte le fasi del lavoro sul campo: accoglienza, gestione, distribuzione, promozione e social. Lo faremo in modo operativo e pratico. Tutte le iniziative saranno gratuite ed aperte anche agli operatori degli altri comuni. Il turismo non conosce confini e mi fa molto piacere mettere a disposizione di tutti gli operatori gli strumenti prodotti dal Comune di Manciano come l’applicazione mobile, i percorsi naturalistici, le mappe di escursionismo ed i tracciati di cicloturismo. L’iniziativa partirà ad aprile e durerà circa due mesi, ai partecipanti sarà fornito anche un attestato di partecipazione”.

 

Ecco il calendario delle visite guidate nel mese di aprile:

2 aprile ore 15: centro storico di Manciano e museo

9 aprile ore 15: centro storico di Montemerano

16 aprile ore 15: centro storico di Saturnia e museo

23 aprile ore 15: Castello Corsini

27 aprile ore 15: Castellum Aquarum e Puntone

 

Mentre per quanto riguarda i seminari didattici:

Il 5 maggio seminario dal titolo “Tecnologia e turismo nel presente e nel futuro” con Giulio Detti e stakeholder per progetti elaborati dall’Otd, su turismo ed internet.

Il 12 maggio seminario dal titolo “L’ecosistema turistico: tra promozione e accoglienza con l’Ufficio turistico, Toscana promozione per interagire con gli strumenti della Regione Toscana.

Il 19 maggio seminario dal titolo “Gestione aziendale: politiche tariffarie e business plan” e “Tariffe con principi di revenue, budget e business plan”.

Il 26 maggio seminario dal titolo “Distribuzione dei servizi turistici nell'era di internet: intermediazione consapevole e vecchi strumenti”. Si parlerà di content radar e distribuzione: pacchetti, ota, email, telefono, reputation.

Il 4 giugno seminario dal titolo “Content curation e storytelling per le strutture turistiche. Si parlerà di storytelling, social media, content curation.

L’11 giugno giornata di approfondimento e conclusioni con tutti i relatori e con il dirigente del Mibact Francesco Tapinassi.

Sia le visite guidate, sia i seminari didattici saranno gratuiti ed aperti a tutti, previa registrazione. Ai partecipanti saranno fornite le slide del corso, da vedere come dispensa operativa. Verrà inoltre, su ogni singola giornata raccolto un feedback attraverso un modulo di misurazione della costumer satisfaction. Attraverso tali dati, verrà organizzata la giornata conclusiva, che è un riepilogo su tutti gli argomenti trattati.

Sì al registro delle unioni civili a Manciano

“Oggi questo Comune afferma con forza che l’amore è uguale per tutti”. Sono queste le parole dell’assessore alle Politiche sociali, Andrea Teti, il quale ha presentato in consiglio comunale l’istituzione del registro delle unioni civili, approvato con la maggioranza dei voti, astenuto Luca Pallini di Manciano Comune Aperto, assenti Mario Mecarozzi (Manciano Comune Aperto) e Virginia Tripodi (Manciano Insieme). “Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione – spiega l’assessore Teti - per questo passo importante che, non solo rappresenta un atto di civiltà e di rispetto delle persone, ma ci adegua al resto del mondo occidentale, in linea con i principali Paesi europei con cui condividiamo la nostra storia politica e culturale. L’Italia ancora non figura nell’elenco di quei paesi europei che hanno legiferato e riconosciuto le unioni civili. Ci troviamo in una situazione di imbarazzante e colpevole ritardo. Per Sel non è stato semplicissimo arrivare fin qui, perché quello che è stato approvato non è frutto di un accordo pre elettorale, né inserito nel programma elettorale cui è vincolata tutta la maggioranza. Ma noi di Sel ci siamo presi un impegno nei confronti del nostro elettorato e lo abbiamo portato fino in fondo, con buona pace di chi pensa che questo provvedimento non rappresenti un atto altamente qualificante per quest’amministrazione e il territorio che amministra. Insieme agli altri 160 Comuni che hanno istituito il registro delle unioni civili, speriamo di poter contribuire a sbloccare le titubanze dei legislatori che, da troppi anni ormai, eludono un pieno riconoscimento dei diritti giuridici e civili di tutte le coppie, indipendentemente dal loro orientamento sessuale. Ci aspettiamo che il prossimo passo arrivi da una legge nazionale che, così come affermato autorevolmente dal presidente del consiglio, Matteo Renzi, sarà votata entro i primi mesi del 2015. Il Comune di Manciano è il 161esimo Comune degli 8mila e 48 presenti in Italia, che si dotato di questo strumento che consente a due persone che convivono, che si amano, di vedersi riconosciuti alcuni diritti, in assenza di una misura specifica su base nazionale. Per il partito che rappresento, Sinistra Ecologia e Libertà, principale promotore e sostenitore di questa iniziativa politica, per tutto il centro sinistra mancianese, per quest’amministrazione e le forze che la compongono, che hanno il merito di aver dato sostegno alla nostra proposta, per tutto il Consiglio comunale, per le forze politiche che oggi, pur essendo all'opposizione, non perderanno l’occasione di votare a favore, convergendo su un tema trasversale come questo, l’istituzione del registro delle unioni civili, rappresenta per noi tutti un grande successo politico, e per i cittadini e le cittadine di Manciano una grande conquista sul piano sociale, culturale e civile. Vorrei che Manciano, con questa delibera, fosse un esempio e che tracciasse un solco su una strada che sembra già ben delineata. Una strada – conclude Teti - che sappia rispondere alle reali esigenze di tutti i cittadini, che sappia guardare oltre il muro dell’ideologia e che trasformi paura e diffidenza in coraggio e buon senso. Non a caso uso la parola coraggio. Perché per cambiare questo Paese, serve davvero una buona dose di coraggio”.

Chicco Testa a Manciano per presentare il suo libro “Contro (la) natura”

Venerdì 27 marzo, alle ore 18, nella sala consiliare del Comune di Manciano sarà presentato il libro “Contro (la) natura”, scritto da Chicco Testa e edito da I Grilli Marsilio. Un volume sulla forza della natura che “non è buona né giusta né bella”. Testa racconta la potenza della natura contro cui è impossibile andare. “Combinando attualità e filosofia – spiega l’autore - il libro affronta con stile caustico e dissacrante tutti i temi più controversi, dal nostro rapporto con le tecnologie ai paradossi del cibo a km zero e delle terapie naturali, fino alla nascita dell’ambientalista collettivo e alle applicazioni scellerate del principio di precauzione, in un capovolgimento di prospettiva che ci induce a riflettere su quello che intendiamo per natura”. Uno spaccato di un’Italia fragile, martoriata da dissesti idrogeologici, terremoti e da qualsiasi altra calamità naturale. “Abbiamo organizzato con piacere – spiega l’assessore comunale alla Cultura, Giulio Detti - la presentazione del libro di Chicco Testa, un nostro concittadino e lo ringraziamo infinitamente per la sua disponibilità. Sarà una bella occasione per parlare, con importanti autorità come Simona Bonafè ed Erasmo D’Angelis, di una natura, che purtroppo è sempre meno clemente con la Maremma, soprattutto in questi ultimi anni”. Interverranno l’autore del libro, Chicco Testa, il sindaco di Manciano Marco Galli, l’assessore alla Cultura Giulio Detti, l’europarlamentare Simona Bonafè e il capostruttura Italiasicura di Palazzo Chigi, Erasmo D’Angelis.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    114