A fronte dell’emergenza COVID-19, il Comune di Manciano ha aperto un conto corrente ove poter effettuare le donazioni. 

 

Di seguito il codice Iban:

IT94 E030 6972 2821 0000 0300 004

 

 

Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Bulgarini: “Lavorerò per battere questa crisi”

“Lavorerò con forza per poter superare questa grande crisi che improvvisamente, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, è caduta sulle spalle dei cittadini e degli imprenditori di questo territorio”. Queste le prime parole del neo assessore al Bilancio, Patrimonio e Tributi del Comune di Manciano Roberto Bulgarini, già consigliere delegato allo Sport, Rapporti con le istituzioni e alla Comunicazione. L’assessore Bulgarini succede a Giovanni Riva, dimessosi lo scorso mese di aprile. “Sarò vicino alle attività produttive, ricettive, commerciali, artigianali e agricole. Ringrazio inoltre l’ex assessore Riva per aver lasciato un lavoro perfetto dal quale ripartire, volto allo sviluppo del comune di Manciano. Ringrazio il sindaco Mirco Morini per la fiducia che ha posto in me, la Giunta, tutti i Consiglieri comunali e i miei concittadini che conoscono il valore di questa scelta”. “La politica non è mai entrata in questo Palazzo – spiega il sindaco di Manciano Mirco Morini – e senza alcun colore politico, fin da quando mi sono insediato, questa amministrazione ha portato avanti un progetto volto ad accrescere la nostra comunità. Pongo la mia totale fiducia a Bulgarini con il quale porteremo avanti e arricchiremo questa idea di bene comune”.

Poste Italiane, a Marsiliana riaprono gli sportelli tutti i giorni

L’ufficio postale di Marsiliana riapre. Tutti i giorni dal lunedì al sabato, gli sportelli saranno aperti e al servizio del cittadino. In questa fase, ciascuno è invitato a entrare negli uffici postali esclusivamente per il compimento di operazioni essenziali e indifferibili, in ogni caso avendo cura di indossare dispositivi di protezione personale; di entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti; tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno degli uffici che nelle sale aperte al pubblico.

Buoni spesa, possono essere richiesti anche per il mese di aprile

È possibile presentare la domanda per ricevere i buoni spesa destinati alla popolazione in stato di bisogno in conseguenza dell’attuale emergenza sanitaria da Covid, anche per il mese di aprile. È quanto stato approvato dalla Giunta mancianese la quale assicura la copertura minima di 3 settimane del servizio, per un importo stimato presunto pari a 58.500,00 euro circa. Per il mese di marzo sono state raccolte 309 domande, di cui 302 accolte, relative a 761 persone residenti o dimoranti nel territorio comunale. Ai richiedenti in possesso dei requisiti sono stati erogati o sono in corso di erogazione buoni per 3 settimane ciascuno, per un importo complessivo di 48.708,00 euro. “Dato atto che la situazione di sospensione di molte attività produttive si è prolungata per tutto il mese di aprile – spiega l’amministrazione Morini - per cui molti richiedenti non hanno avuto entrate sufficienti nel mese di aprile e presumibilmente altri residenti o dimoranti nel Comune senza possibilità di ritorno presso le proprie residenze, sono venuti a trovarsi in analoga situazione, abbiamo deciso di estendere la copertura, consentendo a chi ha già presentato domanda di reiterarla e di presentarla a chi ha maturato i requisiti da essa previsti nel mese di aprile”.

Tassa di soggiorno, Cosap e Tari, sindaco Morini: “Tasse annullate e sospese”

“Mentre la minoranza chiacchiera, l’amministrazione comunale di Manciano fa i fatti”. Queste le parole del sindaco Mirco Morini in merito agli attacchi ricevuti sul presunto immobilismo dell’attuale giunta. “Invece, già da giovedì 30 aprile – continua il sindaco - è pronto e deliberato un piano di rilancio dell’economia del territorio, minata in questi mesi dalla terribile pandemia da Covid-19. È volontà di questa amministrazione, come prima misura, proporre al Consiglio comunale la sospensione dell’applicazione dell’imposta di soggiorno, nell’ottica di rilancio del turismo e di incentivo dell’economia del territorio posto che l’epidemia da Covid-19 è formalmente riconosciuta evento eccezionale e di grave turbamento dell’economia. Per l'anno 2020, procederemo alla sospensione dell’applicazione dell’imposta di soggiorno fino alla prima domenica del mese di novembre (inclusa) che, di fatto, è il termine previsto dall’art. 2 del Regolamento sull’imposta di soggiorno. Come seconda misura, forniremo all'ufficio competente, l’indirizzo sul differimento delle scadenze del pagamento del Cosap (canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche), in questo caso per occupazioni permanenti del suolo pubblico, i termini che seguono: prima rata entro ottobre 2020 (per l’anno 2019 la scadenza era fissata per maggio); seconda rata entro dicembre 2020 (per l’anno 2019 la scadenza era fissata per luglio); terza rata entro febbraio 2021 (per l’anno 2019 la scadenza era fissata per settembre); quarta rata entro aprile 2021 (per l’anno 2019 la scadenza era fissata per novembre). Per quanto riguarda fiere e mercati, il Cosap è concepito come unica rata con scadenza gennaio 2021. Inoltre, se supportati dalle leggi e disposizioni anche di prossima emanazione, questa amministrazione esprime fin da ora la volontà di azzerare totalmente il Cosap per l'anno 2020. Per quanto riguarda la Tari (tassa sui rifiuti) – continua il sindaco Morini - fermo restando la corrispondenza intercorrente fra questo Comune e la competente Ato in materia di riduzione dei costi legata al minor quantitativo prodotto derivante dalla chiusura forzata delle attività a seguito dell’emergenza sanitaria e in previsione di una rallentata ripresa delle attività stesse e della conseguente riduzione dei servizi programmati nel Pef, verrà proposto al Consiglio comunale di ridurre e posticipare il più possibile le scadenze relative al pagamento del tributo”.

Lavori pubblici, Bruni: “Ripartiamo più forti di prima”

Sono ripartiti i lavori pubblici su tutto il territorio comunale. Dopo la fase di stallo causata dall’emergenza sanitaria da Covid-19, sono stati riaperti i cantieri per la riqualificazione e risistemazione di alcune opere pubbliche. Interessati dai lavori la scuola di Saturnia, i loculi dei cimiteri di Marsiliana e Poggio Murella e la strada del Saltarello. Inoltre è stato riavviato il cantiere per la riqualificazione del centro commerciale naturale di Saturnia. A breve ripartiranno i lavori per la valorizzazione de Le Stanze di Manciano e del mattatoio di Montemerano. “Finalmente – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Manciano, Valeria Bruni – dopo tanti giorni di fermo, nei quali abbiamo avuto modo di riflettere sulle conseguenze che porterà inevitabilmente la pandemia da Covid sia dal punto di vista economico, sia da quello sanitario, l’amministrazione comunale di Manciano già da ora dà un segno importante di ripartenza: sono cominciati di nuovo, infatti, tutti i lavori che avevamo lasciato incompleti a inizio marzo e che nel rispetto delle norme e dell’andamento della pandemia auspichiamo che vengano conclusi a breve. Inoltre, stiamo lavorando sulla gara per la sistemazione dell’area verde e dell’area stradale di Marsiliana. Nella giunta precedente sono stati approvati i lavori per le scuole di Manciano, materna ed elementare, dopo un impegno nel bilancio previsionale di 150mila euro, per il rifacimento di infissi e pavimenti”.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    137