Turismo 2.0: ecco l’app mobile del Comune di Manciano

  • Stampa

Manciano è proiettato al futuro, verso un turismo 2.0. E’ appena nata l’applicazione mobile del Comune di Manciano dedicata a tutti coloro che vogliono vivere il territorio senza confini, attraverso un’esperienza pratica e veloce, per conoscere e trovare i punti di interesse direttamente sui dispositivi come smartphone e tablet. L’applicazione mobile, scaricabile su Google Store cercando “Manciano” e fra qualche giorno disponibile anche su Apple Store, consente di rendere “visitabili” i centri storici delle frazioni e di conseguenza di fruire dei contenuti di approfondimento sui singoli punti di maggiore interesse turistico-commerciale anche senza connessione dati. Con l’applicazione sarà possibile trovare strutture ricettive ed esercizi commerciali geolocalizzati, siti archeologici e musei, percorsi e itinerari tematici con traccia gps, orari dei mezzi di trasporto pubblici, calendario degli eventi, servizi turistici gestiti dall’Ufficio turistico comunale, recensioni e racconti di viaggio dei turisti, con relativa condivisione sui social network. L’app ha funzionalità di guida turistica del territorio comunale e nello stesso tempo dà anche informazioni sui principali punti di interesse della Maremma toscana e laziale. Il Comune di Manciano ha realizzato questo prodotto attraverso una procedura comparativa per affidamento di un servizio per la realizzazione di un’applicazione mobile in doppia lingua ed oggi eccone i frutti. “Lo sviluppo di un’applicazione mobile molto avanzata – spiega l’assessore al Turismo, Giulio Detti - è uno strumento che renderà molto più semplice l’attività di accoglienza delle strutture ricettive. Abbiamo creato un percorso partecipato, costruendo il bando pubblico con l’Otd e inserendo come criterio di aggiudicazione la votazione degli utenti. Questo ci ha permesso di avere un prodotto di livello al top, che si candida ad essere una delle migliori app istituzionali nel panorama nazionale. Questo processo è una buona pratica di partecipazione e trasparenza che il Comune di Manciano metterà volentieri a disposizione ad altre realtà, come ad esempio la rete museale grossetana in cui in questi giorni si sta affrontando lo sviluppo di un progetto simile”. Oltre 500 punti di interesse, siti archeologici, fonti storiche, punti panoramici, chiese, biblioteche, musei, cinema, terme, itinerari naturalistici, percorsi cicloturistici, visite da una e mezza giornata nei paesi vicini sia toscani che laziali. Nei prossimi giorni sarà completata la sezione dedicata ai negozi: l’amministrazione coinvolgerà i commercianti reperire i dati da inserire nell’app, per fare le foto e inserire le descrizioni di ogni singola attività commerciale. Il Comune fornirà dei flyer con il Qr code per scaricare facilmente l’applicazione e degli adesivi da mettere sulle vetrine. Il tutto sarà inserito anche nella cartellonistica comunale. Per segnalazioni o adesioni al progetto è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .