Prima guerra mondiale e Liberazione: 1914-1944, due anni simbolo fra pace e guerra

  • Stampa

Sabato 24 gennaio, alle ore 17, nella sala consiliare del Comune di Manciano, il direttore della rivista fiorentina Testimonianze, Severino Saccardi, presenterà il volume monografico “1914-1944, due anni simbolo fra pace e guerra nella storia del secolo breve”, in occasione del centenario dell’inizio della Prima guerra mondiale e del settantesimo della Liberazione. Un lavoro, a cura di Severino Saccardi, Simone Siliani e Miriana Meli, che ospita le analisi di studiosi come Luciana Rocchi, Zeffiro Ciuffoletti, Mauro Ceruti, Roberto Barzanti, Giovanni Gozzini, Fabio Dei, Valdo Spini, Sara Nocentini, Maurizio Maggiani, Simone Neri Serneri, Simone Siliani ed altre memorie di testimoni. “Il volume – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa - sviluppa e propone una riflessione attenta e partecipata su un recente passato da non rimuovere ma da restituire al suo significato più vivo, con la riproposizione degli avvenimenti e delle storie che lo contraddistinsero”. All’incontro interverranno due autori di saggi maremmani Lucio Niccolai  che racconterà la storia di un contadino mancianese durante la Grande guerra e Franco Dominici che ripercorrerà le fasi salienti della Liberazione di Manciano e del territorio meridionale della provincia di Grosseto. L’iniziativa, promossa dall’Anpi sezione di Manciano–Colline del Fiora in collaborazione con l’amministrazione comunale, sarà introdotta dall’assessore alla Cultura Giulio Detti.