A Montemerano i festeggiamenti per san Giorgio

  • Stampa

ImageComunicato stampa del 22 aprile 2008

A Montemerano i festeggiamenti per san Giorgio

Feste anche  in tutto il comune di Manciano a partire da domani,  23 aprile, fino al 3 maggio

Si apre la stagione turistica a Manciano con un ricco programma di feste e manifestazioni che interessano tutto il territorio comunale, da Montemerano, al Capoluogo, a Saturnia. 
Si comincia da Montemerano, dove è in programma la Festa di San Giorgio, dal 23 al 25 aprile.
Organizzata dal Comitato festeggiamenti “San Giorgio” e dalla Proloco, con il patrocinio del Comune, si svolgerà secondo il seguente programma:
mercoledì 23
alle 16.30 – uscita del corpo filarmonico “Giuseppe Verdi” di Montemerano
alle 17.30 – processione per le vie del paese
alle 18 – messa solenne celebrata dal Vescovo
alle 19 – presentazione e festeggiamenti per l’uscita dei nuovi componenti della banda di Montemerano
alle 21 – lancio del tradizionale Pallone di San Giorgio
alle 21.30 – concerto nella chiesa di San Giorgio
giovedì 24
alle 17 – esibizione della scuola di calcio di Montemerano
alle 21 serata musicale con il duo “Marco e Fabio”
venerdì 25
alle 16.30 – corteo storico in costume per le vie del centro storico
alle 17.30 – “Giostra del Drago” – gioco in costume tra le contrade
alle 19 – tombolata
alle 21 - lancio del tradizionale Pallone di San Giorgio
alle 21.30 – serata musicale con “Dario”
sabato 26
alle 17.30 – “Maremma: una storia straordinaria in musica e parole” di Silvana Pampanini e Francesco Raco
alle 21.30 – serata musicale con “Luisella e gli amici del ballo” con l’esibizione della scuola di ballo “Odissea 2001”.

Inoltre, il 26 e il 27 aprile, a Manciano, è in programma “Borgo in festa”, mentre il 2 e il 3 maggio, enogastronomia protagonista a Saturnia con la manifestazione “Zio cacio”.
“Ci siamo impegnati con le associazioni e i comitati – commenta l’assessore al Turismo del Comune di Manciano, Serena Bergamaschi – per incrementare l’offerta del nostro territorio in apertura della stagione turistica, promuovendo i prodotti tipici locali e le nostre tradizioni, certi che raccoglieranno il gradimento di residenti e turisti”.