Comunicato stampa del 27 febbraio 2008

  • Stampa

ImagePresentazione del libro “La Piena” di Gileo Galli

L’appuntamento è per venerdì 29 febbraio, alle 17 e 30 nella Sala consiliare del Comune

È  appena stato pubblicato, per i tipi della casa editrice Laurum di Pitigliano, il romanzo “La Piena”, l’ultima fatica di Gileo Galli, “narratore maremmano” come è stato definito, nato e vissuto a Manciano, autore di numerosi romanzi e racconti.
Il romanzo, che si discosta dalla precedente produzione di Galli, è la storia d’amore tra Sergio e Pagana, intrecciata a quella parallela di Nando e Serena, di Gino e Marilena, consumata tra l’ambientazione familiare della Maremma, ma con episodi significativi ambientati tra la Francia e la Spagna, Siena, Cortona, l’Austria.
Questo romanzo, tuttavia, è molto di più e rappresenta una maturazione dell’autore che costruisce un sapiente intreccio di vicende parallele con diverso andamento cronologico ed ambientazione: la “piena” dell’Albegna dà il titolo al  romanzo e segna la vita dei due personaggi principali, la campagna mancianese resta lo sfondo privilegiato dell’azione, ma la Maremma non è più la protagonista indiscussa del romanzo. Inoltre l’azione si sposta nel presente, alla fine degli anni ’90, e si arricchisce di conseguenza di nuovi personaggi: studenti, giovani amministratori, guide turistiche a rendere più attuale la storia. Questa volta il “narratore maremmano” è uscito dallo schema che in parte gli è valso questo appellativo e che ci ha regalato paesaggi, personaggi e vicende indimenticabili. Lo ha fatto senza snaturare lo stile cui ci ha abituati, senza rinunciare a mettere un po’ di se stesso, della sua vita e dei suoi affetti nei suoi personaggi, lasciando intatto il legame profondo che lo lega alla sua terra e alle sue origini, dando vita, allo stesso tempo, a una storia originale, moderna, profonda, delicata.
La presentazione è in programma venerdì 29 febbraio, alle 17 e 30, nella Sala consiliare del Comune. Alla presentazione partecipano, oltre all’autore, l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Daniele Pratesi, e il giornalista Vittorio Piccini.
Dello stesso autore sono stati pubblicati “Come persi la mia rondine”, “Sulle nostre colline”,  “La casa sul Lago Acquato”, “Anni di guerra” “Vecchie storie di Maremma”, “Un’unica fiamma”, “Ospiti di Maremma” , la vicenda dell’ultimo “bandito della Maremma Tosco-Laziale”, una figura controversa di cui l’autore ricostruisce gli anni vissuti in Maremma dal racconto della donna che fu sua compagna.