A fronte dell’emergenza COVID-19, il Comune di Manciano ha aperto un conto corrente ove poter effettuare le donazioni. 

 

Di seguito il codice Iban:

IT94 E030 6972 2821 0000 0300 004

 

 

Sindaco Morini: “Richieste aumentate, qui si vive e lavora bene”

Sono 42 le cittadinanze italiane conferite dal sindaco Mirco Morini nel comune di Manciano, nel 2020. Nel 2021 già ci sono 14 richieste. Gli uomini e le donne a cui è stata conferita la cittadinanza italiana sono di origine romena, albanese, macedone e colombiana. “È sempre un’emozione assegnare la cittadinanza italiana a un cittadino straniero che vive e lavora nel nostro territorio – spiega il sindaco -. Chi è parte integrante della nostra comunità lo deve essere anche dal punto di vista giuridico. La pandemia in corso ha rallentato le assegnazioni di cittadinanza italiana e siamo fiduciosi di poterne conferire altre, fino alla fine dell’anno. Manciano è un comune che sa accogliere e sa mantenere quello che promette. In questi anni le richieste di cittadinanza sono aumentate e questo dimostra che qui si può vivere e lavorare bene, nel rispetto reciproco. Queste cittadinanze confermano il grado di civiltà, di accoglienza e integrazione che c’è nel nostro paese. Complimenti e auguri ancora a tutti gli uomini e le donne che hanno scelto la nostra terra”.

 

Ecco i nuovi cittadini italiani:

 

Paraschiv Elena, Bolocan Alberto, Onu Elena, Iliescu Andrei Luca, Baki Sani, Dreni Basri, Chitescu Mariana Ionica, Chitescu Vasile Ciprian, Baki Riduan, Baki Albin, Baki Jasin, Chitescu Ecaterina, Chitescu Emanuela, Dirdala Tatiana, Rusu Lucica, Bicajanu Nicolae Gabriel, Lasco Ana, Birsan Christian, Rusu Nadia, Rusu Gabriel, Nika Mark, Birsan Mihaita, Pajaziti Fatime, Abdulovski Agush, Abdulovska Fikrete, Ejupi Sali, Baki Fuat, Baki Blerinda, Baki Mubina, Baki Blearta, Abdulai Alejna, Abdulai Isak, Abdulai Amelia, Boros Aranka Ildiko, Apostoaei Gabriela Antoneta, Dervishailiaj Habibe, Pelaez Velez Isnelia Del Socorro, Siminiciuc Petru, Siminiciuc Ionela Carmen e Bakija Semirse, Maranaku Francesko e Maranaku Leo.