A fronte dell’emergenza COVID-19, il Comune di Manciano ha aperto un conto corrente ove poter effettuare le donazioni. 

 

Di seguito il codice Iban:

IT94 E030 6972 2821 0000 0300 004

 

 

Riva: “Combatteremo il Coronavirus con aiuti concreti a famiglie e a imprese”

 

“Facendo seguito allo svolgimento della seduta di Consiglio comunale dello scorso 20 marzo, che si è svolto in videoconferenza, in un clima del tutto collaborativo, in qualità di assessore alle Finanze e ai Tributi sento la necessità di ribadire alcune misure adottate da questa amministrazione per sostenere i cittadini e le imprese, in questa situazione di emergenza sanitaria legata al Covid-19, in maniera del tutto autonoma rispetto al Governo, che come rilevano la maggior parte delle associazioni di categoria, esse risultano del tutto confuse e incerte”.

Questo l’intervento dell’assessore al Bilancio del Comune di Manciano, Giovanni Riva, sulla proroga ai cittadini dei pagamenti dell’imposta Tari di competenza 2020, sulla possibilità dell’apertura di un tavolo di concertazione con le autorità preposte, al fine di ottenere una riduzione dell’imposta Tari per le utenze non domestiche per le attività parzialmente o totalmente inattive; tariffe ridotte per le mense, per i trasporti, per le quote dell’asilo nido. In previsione, c’è anche il rinvio delle scadenze Imu e della Tosap, di cui verranno date presto notizie.

“Per ciò che riguarda l’imposta di pubblicità e l’avviso bonario Tari – continua Riva - serve prima un chiarimento che non è contenuto nel decreto legge 18, dove, in caso di spostamento, non è contemplato il termine entro il quale effettuare i versamenti sospesi. Inoltre, in questi giorni, sono emerse, all’interno della Maggioranza, idee e proposte che dovranno essere esaminate attentamente e proprio per questo lavorerò già da domani in stretto contatto con l’ufficio Finanze e Tributi, per trovare risorse da destinare all'emergenza economica causata da questo terribile virus che all'improvviso ha sconvolto le nostre abitudini, la nostra libertà, il tessuto sociale, l'economia nazionale e conseguentemente quella del nostro territorio, creando grande incertezza nelle famiglie e nelle numerose imprese. L’approvazione del Bilancio di previsione 2020 è stato un atto importante e fondamentale, per svincolare risorse che adesso sono disponibili e che verranno, in parte messe in campo attraverso variazioni specifiche, non appena sarà possibile quantificare risparmi ed eventuali somme non spese e non spendibili e quindi disponibili. Inoltre, stiamo lavorando sulla composizione del Bilancio consuntivo 2019, dal quale, dalle prime proiezioni, stanno emergendo somme libere da utilizzare dopo aver approvato il Bilancio presumibilmente entro la data del 30 aprile 2020. Attendiamo i provvedimenti governativi che permettano alle banche (con cui siamo in stretto contatto) di operare con chiarezza e precisione per quanto concerne i mutui e i finanziamenti. Anche i Comuni si aspettano buone notizie su un possibile sblocco del Fondo dubbia esigibilità che cambierebbe lo scenario per la disponibilità di intervento. Siamo ben consapevoli – afferma ancora Riva - che le attività, le aziende e le categorie interessate (famiglie, anziani etc.) saranno numerose e con problematiche diverse, quindi si renderà opportuna un’attenta valutazione affinché si possano adottare misure a breve termine, a sostegno delle varie categorie coinvolte e dalla durata dello stato emergenziale, il peggiore dal dopo guerra. Ecco perché, a emergenza sconfitta, ci sarà bisogno di atti coraggiosi da parte del Governo, di misure economiche di sostegno reale al mondo produttivo di tutta la nazione, con vera individuazione e distinzione delle attività più colpite, così come per gli Enti locali a oggi abbandonati. Nei prossimi giorni cercherò di tenere aggiornati i cittadini delle misure che verranno intraprese. Ringrazio tutta la popolazione, a nome mio, del sindaco e di tutta l’amministrazione, per il grande senso di responsabilità che sta tenendo in questi giorni di grande sofferenza”.