Giorno del Ricordo, "Istituzioni e scuole per non dimenticare la storia del presente"

Anche Manciano celebra il Giorno del ricordo per conservare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo forzato dalle loro terre. Continua il lavoro anche delle scuole di Manciano sulla ricerca dei genocidi e delle vittime dei soprusi e delle violenze del '900. Dallo scorso 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, gli studenti hanno dedicato alcune iniziative, volte a ripercorrere, attraverso i fatti, gli orrori di quelle stragi. "Le istituzioni, dopo il Giorno della Memoria – ha affermato l'assessore all'Istruzione, Daniela Vignali - hanno celebrato il Giorno del ricordo. L'amministrazione di Manciano, insieme alle scuole, ha condiviso la ricerca e l'interpretazione dei fenomeni che hanno coinvolto l'essere umano nel '900, su pulizie etniche, genocidi, stermini, intolleranze e guerre di massa". Il sindaco Mirco Morini si è posto sulla stessa linea e ha spiegato che "anche per questa ricorrenza, come è avvenuto per la Giornata della Memoria, la nostra amministrazione condivide con gli studenti delle scuole iniziative volte a condannare tutte le forme di violenza e di sopruso. Non dobbiamo mai lasciare spazio all'ignoranza e all'indifferenza".