Olio lampada votiva ad Assisi, Pallini e Bruni: “Un onore essere qui per San Francesco”

Anche il Comune di Manciano era ad Assisi nel giorno dell'anniversario del patrono d'Italia, San Francesco, nella giornata di venerdì 4 ottobre, in cui la Toscana si è riunita in Umbria per donare l'olio che alimenterà, per un intero anno, la fiamma che arde davanti alla tomba del santo, per riaccendere la lampada votiva dei Comuni italiani. "Siamo onorati per aver partecipato alla celebrazione che ha visto i sindaci della Toscana riunirsi ad Assisi nel giorno di San Francesco - afferma il vice sindaco del Comune di Manciano, Luca Pallini -. In questo giorno si respirava un'atmosfera di compattezza e unione che ci ha visto tutti insieme anche con gli altri rappresentanti dell'Unione dei Comuni, con il sindaco di Pitigliano Giovanni Gentili e con l’assessore alle Politiche sociali di Sorano Roberto Carrucola, per questo dono della Regione Toscana, per la quarta volta nella storia". Presente anche l'assessore comunale di Manciano al Sociale, Valeria Bruni la quale spiega che "siamo entusiasti di trovarci in unione tra due territori molto simili, Umbria e Toscana, che hanno la stessa storia, nel ricordo di san Francesco, il quale tra queste due regioni ha avuto il massimo della sua vocazione. Umbria e Toscana sono due realtà vicine e unite e per noi è un onore essere qui".