Il Sessantotto a Manciano

Parte anche a Manciano il progetto provinciale “1968 - Niente come prima”, una serie di incontri che si svolgeranno da giovedì 4 ottobre a giovedì 29 novembre alla biblioteca Antonio Morvidi”. Letture teatrali, lezioni multimediali, dibattiti e presentazioni di libri per ripercorrere la storia, l’arte, la politica, la cultura del Sessantotto nel suo cinquantesimo anniversario. Questo progetto, nato per ripercorrere il Sessantotto dal mondo alla Maremma, animerà le biblioteche comunali di Arcidosso, Castiglione della Pescaia, Manciano, Massa Marittima, Orbetello, Roccastrada e Scarlino. L’iniziativa è promossa dalla Rete Biblioteche e Archivi di Maremma con il finanziamento della Regione Toscana. L’obiettivo comune è quello di raggiungere pubblici diversi per interessi ed età, stimolando in tutti i partecipanti una riflessione su cosa è stato il 1968 e sui cambiamenti che ha determinato nell’ambito socio-culturale italiano. A Manciano gli appuntamenti, otto in tutto, si svolgeranno nella biblioteca comunale “Antonio Morvidi” alle ore 17. “Questo progetto – spiega il consigliere delegato alla Cultura del Comune di Manciano, Sergio Pietretti – fa parte di un percorso culturale e territoriale importante che ha lo scopo di offrire alla collettività, dai giovani studenti agli adulti, un dibattito e un confronto su quello che è stato questo lasso temporale così significativo e quello che è venuto dopo. La Biblioteca di Manciano ospiterà 8 incontri aperti a tutti, in particolar modo agli studenti di medie e superiori”. 

Calendario:

Giovedì 4 ottobre ore 17 “Onda d’urto... dal ’68 al ’78, cronache di un cambiamento irreversibile tra rivoluzione e restaurazione”: reading a cura del Teatro Studio di Grosseto.

Giovedì 11 ottobre ore 17 presentazione del libro “Risalire il pendolo” di Stefano Pelli, sarà presente l’autore.

 

Giovedì 18 ottobre ore 17 “Il ’68 e il femminismo” incontro con la dottoressa Claudia Musolesi.

 

Giovedì 25 ottobre ore 17 “Parliamo del ‘68” percorsi di lettura con gli attori del teatro Studio di Grosseto.

 

Mercoledì 31 ottobre ore 17 “Il ’68 e la deriva terroristica” incontro con la dottoressa Claudia Musolesi.

 

Giovedì 8 novembre ore 17 “Il ’68 attraverso l’arte, il cinema e la musica” incontro con la dottoressa Francesca Lotti.

 

Giovedì 15 novembre ore 17 presentazione del libro “Il pettirosso e la tagliola”, con Nivio Fortini, Ilaria Petrucci, Alessandra Riga.

 

Giovedì 29 novembre ore 17 presentazione del libro “Roberto Ferretti e il ’68 in Maremma” con Paolo Nardini, Valerio Fusi, Flavio Fusi, Piergiorgio Zotti.