“Basta con le strumentalizzazioni sul piano operativo”

Il gruppo di maggioranza “Manciano Idea Comune”, in relazione al piano operativo e alla sua approvazione, tiene a precisare che le rettifiche riportate nel Consiglio comunale dello scorso 19 marzo si sono rese necessarie a seguito di contributi ricevuti dalla Provincia di Grosseto e dalla Regione Toscana, nel pieno rispetto delle loro facoltà relative alle funzioni di controllo. Si tratta di mere precisazioni che non vanno in alcun modo ad inficiare nel merito i contenuti e le prescrizioni del piano operativo. Evidenziamo che la delibera inerente tali integrazioni si sarebbe in ogni caso resa necessaria e non si tratta assolutamente di riapprovazione del piano stesso. A ciò si aggiunge la necessità di rettificare un semplice errore tecnico nella trascrizione del corpo della delibera. Il gruppo di maggioranza “Manciano Idea Comune” resta allibito dinanzi alle affermazioni apparse sulla stampa, a firma del gruppo di minoranza, dove si afferma che gli stessi siano venuti a conoscenza della sospensione degli interventi relativi all’area delle cascate del Mulino solo nell’ultimo Consiglio. Infatti, in sede di approvazione del piano operativo nel Consiglio comunale del 30 novembre del 2017, quest’area, insieme alle altre citate negli articoli, era già stata sospesa, con votazione favorevole unanime di maggioranza e opposizione (delibera n. 44 del 30/11/2017). Comprendiamo le preoccupazioni della minoranza, e le facciamo nostre, poiché da quanto dichiarato sulla stampa si evince che la minoranza “dimentica” quanto votato in precedenza. Aggiungiamo, inoltre, per tranquillizzare la cittadinanza, che già nella giornata di ieri, lunedì 26 marzo, con protocollo n. 5105, abbiamo provveduto ad inoltrare al genio civile di Grosseto le integrazioni richieste in merito alle aree momentaneamente sospese, compresa l’area relativa al Gorello. La maggioranza rimanda al mittente queste accuse sterili e strumentali, volte a disinformare e confondere i cittadini. Prendiamo tristemente atto che abbiamo visioni diverse sul concetto di opposizione costruttiva. Ribadiamo, infine, che il nostro unico scopo è l’economia del territorio, intesa come sviluppo e occupazione, e che il lavoro di questa maggioranza è in linea con gli obiettivi prefissati. In questa logica fatichiamo a comprendere prima il voto favorevole del 30/11/2017 e poi l’astensione nel Consiglio del 19/03/2018. Manciano Idea Comune ritiene la scelta della minoranza contraddittoria e lontana dall’interesse della collettività.