Triplicate le presenze ai musei del territorio

Un 2016 pieno di soddisfazione per il Comune di Manciano che registra numeri da record di affluenza ai musei del territorio. Per quanto riguarda il Museo di Preistoria e Protostoria della Valle del Fiora si è passati a 826 visitatori nel 2014, a 1.234 nel 2015 e 3.620 nel 2016. Un vero boom di presenze che testimoniano l’importante lavoro svolto dalle istituzioni che programmando attività interessanti hanno potenziato il patrimonio museale. Bel risultato anche per il Museo Archeologico di Saturnia: da 451 presenze nel 2014, a 521 nel 2015 e 1.179 nel 2016. Anche in questo caso, a Saturnia è stata registrata un’affluenza importante, cresciuta negli anni, grazie alla pianificazione delle attività aperte a un ampio target di persone: a scolaresche, giovani, famiglie e bambini. In totale, nel comune di Manciano sono state registrate, nel 2014 1.277 presenze, nel 2015 1.447 e nel 2016 4.799. “La programmazione della stagione – spiega l’assessore al Turismo del Comune di Manciano, Giulio Detti - passa sempre dall’analisi dei dati. Nel 2016 abbiamo fatto un gran lavoro sui musei, con molte attività innovative di valorizzazione. Le presenze sono triplicate. Ora con il restauro di Saturnia faremo un ulteriore salto di qualità. I risultati che stiamo ottenendo - conclude l’assessore - sono frutto di anni di programmazione e lavoro, sia per la riuscita del prodotto finale, sia per la sua promozione, in completa sinergia con la Rete museale provinciale. La strada è tracciata e continueremo a percorrerla”.