Caso servizio veterinario, Galli: “La questione degli orari ridotti deve essere risolta al più presto”

  • Stampa

Per l’amministrazione comunale di Manciano, il problema dell’orario ridotto dell’ufficio veterinario, è ben chiaro e già affrontato. Il sindaco di Manciano Marco Galli, infatti, lo scorso 18 febbraio ha inviato una comunicazione all’Asl Toscana Sud Est, al direttore generale Enrico Desideri e al responsabile del servizio di veterinaria Paolo Madrucci per esporre tutte le problematiche che ogni giorni decine di utenti del servizio veterinario devono affrontare a causa dell’orario ridotto dell’apertura al pubblico che conta di soli due giorni alla settimana e per chiedere un intervento immediato da parte di Asl per rendere più agevole l’attività sia dei fruitori, sia dei dipendenti. “Sono frequenti – spiega il sindaco Galli – le lamentele che mi vengono poste da parte degli allevatori e di chi è costretto, per usufruire dei servizi veterinari, a sopportare lunghe attese e spesso invano. Viste le normative vigenti nel settore veterinario – conclude Galli – i tempi vincolati stabiliti per legge vanno rispettati per non incorrere in sanzioni. Credo che quanto stia succedendo non sia più sostenibile, nonostante sia a conoscenza delle problematiche che hanno portato a questo disagio”.