Il Comune cerca volontari per attività culturali e di valorizzazione del territorio

L’amministrazione comunale di Manciano ha indetto un avviso pubblico per la ricerca di volontari per iniziative culturali e di valorizzazione del territorio. Il Comune si rivolge a tutti i cittadini che siano di ausilio alla realizzazione di attività di utilità pubblica e di collaborazione sia nella tutela del patrimonio ambientale che di supporto al settore turistico e culturale. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di valorizzare l’emergente realtà del volontariato quale espressione del contributo costruttivo della comunità civile a supporto dei servizi comunali di pubblica utilità, con riferimento al settore turistico e culturale. Il primo appuntamento, in cui potranno essere impiegati i volontari, è l’apertura straordinaria del palazzo comunale in occasione di “Top Secret Maremma” che si svolgerà dal 29 ottobre al 1 novembre. I soggetti che intenderanno rispondere all’avviso devono essere motivati e aver compiuto 18 anni e collaboreranno all’organizzazione e gestione eventi culturali e turistici; saranno coinvolti nella gestione e nel mantenimento di sentieri e siti archeologici e in altre iniziative a favore della collettività sul settore turistico e culturale. Ai volontari, a seconda delle attività, sarà fornita l’attrezzatura necessaria e il tesserino di riconoscimento. L’attività volontaria viene prestata gratuitamente da parte dei volontari, con esclusione di corrispettivo da parte del Comune. L’attività resa non può in alcun modo far presupporre l’instaurarsi di alcun tipo di rapporto lavorativo con l’ente. Inoltre, i volontari, a seguito di colloquio con il responsabile del settore competente, saranno impiegati per lo svolgimento delle attività e saranno coordinati dal responsabile del servizio al quale sono assegnati. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet del Comune: www.comune.manciano.gr.it. “In un momento complesso come questo – spiega l’assessore al Turismo del Comune di Manciano, Giulio Detti – l’ente pubblico, con le proprie energie, non riesce a valorizzare il patrimonio paesaggistico e culturale come vorrebbe. Alcune progettualità che la nostra amministrazione sta attuando, come ad esempio la creazione di un percorso di visita interno al cassero comunale, una volta realizzate, richiedono ulteriori forze per garantirne l’apertura e la fruizione ai turisti e ai locali in alcuni periodi dell’anno e in occasione di alcune particolari iniziative. Rivolgo quindi un appello alle associazioni, alle consulte e ai comitati di frazione affinché aiutino, attraverso un’adeguata informazione con gli associati, a reperire volontari e mi rivolgo anche ai singoli cittadini i quali possono aderire semplicemente compilando un modulo. La prima occasione dove rendersi utili sarà per il Top Secret Maremma, dove inaugureremo il percorso all’interno del cassero comunale, con una sala dedicata alla famiglia Aldi”.