Palio delle botti, vince Rione Imposto

  • Stampa

Per il secondo anno consecutivo il Palio delle Botti di Manciano è stato vinto da Rione Imposto. Nell’ordine di classifica, le squadre che sono salite sul podio sono: Imposto, Mulinello e Cassero ma tutte hanno regalato momenti indimenticabili e avvincenti. “Un’edizione – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Giulio Detti - che ha visto la partecipazione di tutta la cittadinanza e di molti turisti. Il Palio sta assumendo sempre di più il carattere di un grande evento che coinvolge il nostro territorio ma anche i turisti che arrivano da fuori regione per assistere a una bella festa popolare. L’amministrazione comunale ha spinto molto affinché il palio fosse organizzato in maniera distinta rispetto alla festa delle cantine, che nei primi anni veniva fatto insieme, come unica manifestazione. Dedicare un fine settimana unicamente al palio è stata una scelta vincente su tutti i fronti. Mi auguro che anche in futuro per tutti gli altri eventi continui la forte collaborazione con l’ufficio turistico e ringrazio il lavoro del Comitato dei bottai rappresentato dal Gran Priore Federica Marinaro”. Per quanto riguarda il premio “Gemma Detti”, per la migliore botte dipinta, è andato al Rione Borgo. “Il gemellaggio con la città pugliese, Leverano, in provincia di Lecce, - commenta il sindaco di Manciano Marco Galli - ha conferito al palio uno spessore nazionale, una festa popolare che sa esportare emozioni al di fuori della nostra provincia”.