Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Coronavirus, il decalogo dei comportamenti da seguire

Su indicazione della Regione Toscana, si porta all'attenzione della cittadinanza il decalogo dei comportamenti utili ad evitare la diffusione del Covid19:

- lavati le mani con il gel alcolico o con acqua e sapone il più spesso possibile. Non toccarti occhi, naso, bocca, con le mani. Anche se le mani sembrano pulite lavale con il gel (30 secondi) o con acqua e sapone (60 secondi)

- Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool. Garantisci un’adeguata areazione degli ambienti

- Ogni volta che tossisci o starnutisci copriti il naso e la bocca con un fazzoletto o con le mani o con l’incavo del gomito

- Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico

- Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, mantenendo possibilmente la distanza di almeno un metro e riduci per quanto possibile le visite a parenti o conoscenti ricoverati

- Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate

- Se hai febbre, raffreddore o tosse non recarti al Pronto Soccorso in ospedale o in strutture ambulatoriali contatta il tuo medico.

- Se hai avuto contatti stretti con casi confermati di Covid-19 o sei tornato da meno di 14 giorni dalle aree interessate all’epidemia o da zone sottoposte a quarantena, devi contattare i seguenti numeri telefonici messi a disposizione dalle Aziende sanitarie:

055.5454777 – Asl Toscana Centro

050. 954444 – Asl Toscana Nord Ovest

800579579 – Asl Toscana Sud Est

- Rimanda le prestazioni ambulatoriali e ricoveri programmati, soprattutto in caso di presenza di sintomatologia febbrile e/o respiratoria, in accordo con il medico di riferimento, per riprogrammarle successivamente.

- Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo Coronavirus. Dopo il contatto con gli animali è sempre buona norma effettuare il lavaggio delle mani.

Il manifesto ufficiale è scaricabile qui

Coronavirus, AdF recepisce le indicazioni del Ministero della Salute e delle Istituzioni Sanitarie

In linea con quanto indicato dal Ministero della Salute e dalle Istituzioni Sanitarie, AdF ha adottato alcune misure straordinarie a fronte dell’emergenza dovuta al Coronavirus.

Tra queste, si informano i clienti che da oggi l’accesso agli sportelli di Siena e Grosseto verrà gestito in modo regolamentato al fine di evitare un’elevata concentrazione di persone all’interno dei locali.

In questo senso, si invitano i clienti che avessero necessità di contattare l’azienda ad utilizzare il numero verde 800356935 o i canali digitali, a partire dall’app MyFiora, anche al fine di evitare loro eventuali attese.

Per gli altri sportelli sono in corso alcuni interventi di adeguamento delle strutture ricettive e pertanto resteranno chiusi.

AdF si scusa per eventuali disagi arrecati ai clienti, dovuti unicamente alla volontà di contribuire con responsabilità alla sicurezza della comunità.

Coronavirus, La Cupolina sospende i momenti di aggregazione

Alla residenza sanitaria assistenziale La Cupolina di Manciano, in via del tutto precauzionale e a seguito dell’ordinanza n. 3/2020 del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sulle misure di contenimento dell'emergenza sanitaria causata dal coronavirus, sono sospese tutte le attività di aggregazione come feste di compleanno, compresa quella di Carnevale in programma oggi, 25 febbraio, per evitare affollamenti di persone che possono favorire il diffondersi del virus. "Gli ospiti della struttura - spiega la responsabile del centro, Neira Pellegrini - essendo persone fragili dal punto di vista della salute, sono anche quelli più esposti ai rischi. I familiari che desiderano fare visita ai propri cari domiciliati nella struttura sono pregati di avvisare la segreteria de La Cupolina per stabilire la fascia di orario più idonea".

 

“Misteri in erba”, edizione 2020

Scuola, istituzioni e cultura insieme per la seconda edizione del concorso letterario “Misteri in erba”. Nella mattina di oggi, mercoledì 26 febbraio, l’assessore all’Istruzione del Comune di Manciano, Daniela Vignali, ha presentato agli insegnanti, insieme all’ideatore del premio racconti brevi per le classi degli istituti superiori e medie di Manciano Carlo Legaluppi, alla giuria e ai dirigenti scolastici delle scuole, i tempi e le caratteristiche del concorso letterario 2020. La novità della seconda edizione è che il concorso sarà riservato anche alle classi delle scuole medie. Dunque, quello di quest’anno sarà un “doppio concorso” che coinvolgerà centinaia di studenti. Ogni classe partecipante dovrà realizzare un racconto breve, di genere giallo, thriller, horror, noir, ambientato nel territorio del comune di Manciano. La lunghezza massimo del testo da produrre sono 12 cartelle A4 standard in corpo 12 (circa 1.800 battute a cartella 21.600 a racconto (dimensioni utilizzate in molti concorsi nazionali e internazionali incentrati sui racconti). “Dopo il grande successo dello scorso anno – afferma Legaluppi - e il coinvolgimento degli studenti che hanno partecipato con passione e impegno, abbiamo deciso di proporre per il 2020 un’altra edizione. Una nuova prova per questi ragazzi dove la ‘penna’, la fantasia e l’abilità di scrittura sono senz’altro un incentivo a misurarsi con generi letterari particolari e con la soddisfazione di vedere stampato il proprio racconto. Anche in questa occasione, è stato scelto un lavoro di classe per valorizzare l’attività di squadra e di gruppo, senza comunque trascurare le individualità di spicco. Si prevede una notevole partecipazione di classi, superiore a quella della precedente edizione per quanto riguarda gli istituti superiori”. Anche questa seconda edizione del concorso è organizzata e patrocinata dal Comune di Manciano, in collaborazione con alcuni sponsor operanti sul territorio come (Afs, Intercultura centro locale di Grosseto e associazione Letteratura e dintorni di Grosseto). Le opere saranno valutate da due giurie (una per le scuole superiori e una per le medie), in fase di formazione, entrambe presiedute dallo scrittore di origini mancianesi Carlo Legaluppi, delle quali faranno parte Laura Giorgi e Davide Berti, rappresentanti dell’amministrazione comunale di Manciano, degli istituti scolastici, della biblioteca comunale e degli sponsor. La premiazione è prevista a Manciano nella prima settimana del prossimo mese di giugno e riserverà una grande sorpresa. Le classi saranno infatti premiate da una persona di grande caratura culturale legata al mondo del giallo, il cui nome sarà svelato solo in quella circostanza. Anche questi racconti, come quelli della scorsa edizione, saranno inseriti, a cura del Comune di Manciano, in una pubblicazione, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. Stamattina, è stata presentata anche la pubblicazione, in fase di stampa, che ricomprende i racconti che hanno preso parte alla prima edizione di “Manciano misteri in erba”. Il ricavato della vendita di tale opera sarà devoluto in beneficenza a una entità del territorio mancianese impegnata nel sociale che sarà decisa prossimamente. 

Unione Comuni - CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI PER L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Si informa che a questo link è possibile visionare gli atti relativi all'avviso per la concessione di contributi per l'eliminazione delle barriere architettoniche

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    132