Notizie

Seleziona un argomento dalla lista seguente, e dopo scegli un articolo da leggere.

Sport e disabilità: atleti non si nasce, si diventa

“Atleti non si nasce, si diventa. L’abilità che vince” è questo il messaggio che Consulta per il Sociale e Consulta giovani di Manciano, associazione italiana persone Down di Grosseto e Comune di Manciano vogliono trasmettere a tutta la comunità durante una giornata dedicata allo sport e alla disabilità. Sabato 3 febbraio, alle ore 16, al palazzetto dello sport di Manciano, alla presenza del consigliere allo Sport del Comune di Manciano Roberto Bulgarini, sarà presentato il libro dal titolo “La letterina di Natale” di Otma edizioni a cura dell’autrice Marinella Calacaterra, si tratta dell’autobiografia di una mamma con un figlio con sindrome di Down che, nel raccontare il proprio vissuto, intreccia la forza delle emozioni, il peso dei sacrifici e le speranze che, a dispetto di tutte le difficoltà, nascono da uno sguardo ottimista sul futuro. Si esibiranno le associazioni sportive Ginnastica mancianese, Fit’n dance academy e Happy Time e il campione del mondo alle parallele e campione italiano di ginnastica artistica Riccardo Maino. “Vi aspettiamo – spiega l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Manciano, Valeria Bruni – per dimostrare che tutti ce la possiamo fare. Impegno, passione, sacrificio e volontà permettono ad ognuno di noi di farcela e lo sport aiuta a conoscere i propri punti deboli e i punti di forza. Ringrazio le associazioni della ginnastica che hanno collaborato a questa iniziativa e le Consulte che stanno facendo un gran lavoro. La disabilità e la diversità spesso fanno raggiungere obiettivi dove la normalità non riesce”.  

Buono servizio sostitutivo del trasporto scolastico per le scuole dell’infanzia

C’è tempo fino al 28 febbraio per presentare la domanda per il buono servizio sostitutivo del trasporto scolastico per le scuole dell’infanzia per l’anno scolastico 2016 – 2017. Possono presentare domanda le famiglie dei bambini che hanno frequentato le scuole dell’infanzia del territorio comunale nell’anno scolastico 2016 – 2017 e che risiedono al di fuori dei centri abitati sede della scuola frequentata, come delimitati ai sensi del vigente codice della strada. Il modulo di domanda può essere ritirato presso il servizio pubblica istruzione del Comune (aperto il martedì dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17, il giovedì e venerdì dalle 10 alle 12,30) o scaricato dal sito web del Comune www.comune.manciano.gr.it. Al modulo dovranno essere allegate le attestazioni Isee del nucleo familiare, in corso di validità e relativa ai redditi 2016 e una copia del documento di identità, non scaduto, del richiedente. Il buono sarà erogato moltiplicando il buono giornaliero spettante per i giorni effettivi di presenza a scuola. L’entità del buono giornaliero è calcolata come segue: una quota fissa uguale per ciascun utente di 0,50 euro; 0,10 euro per ciascun chilometro percorso dal genitore dell’utente per condurre quest’ultimo a scuola, ritornare alla propria abitazione, prelevare l’utente al termine delle lezioni e ritornare all’abitazione (quattro volte la distanza tra abitazione e plesso scolastico); una quota riferita all’Isee del nucleo familiare così suddivisa: da € 0,00 ad € 1.000,00 quota di € 0,40; da € 1.000,01 ad € 2.000,00 quota di € 0,35; da € 2.000,01 ad € 3.000,00 quota di € 0,25; da € 3.000,01 ad € 5.000,00 quota di € 0,20; da € 5.000,01 ad € 7.000,00 quota di € 0,15; da € 7.000,01 ad € 10.000,00 quota di  0,10; da € 10.000,01 ad € 18.000,00 quota di € 0,05. L’amministrazione comunale garantisce una copertura totale, per il presente avviso, di 10.000,00 euro, dove in base alle domande presentate, il fabbisogno risultasse superiore a tale somma, sarà operata una riduzione percentuale uguale per tutti in modo da non superare la somma stessa.

Gli studenti del liceo scientifico e dell’Iti di Manciano a lezione con Sei Toscana

Un incontro formativo, al quale ne seguiranno altri con i bambini di elementari e medie, sul tema dei rifiuti, ha impegnato i ragazzi della classe IV del liceo scientifico e delle classi III e IV dell’istituto tecnico industriale di Manciano con un operatore di Sei Toscana, nell’ambito del progetto di educazione ambientale organizzato dal Comune di Manciano e Sei Toscana, che vede protagoniste tutte le scuole del territorio e che è strutturato in quattro anni sui temi dei rifiuti (quest’anno), aria, acqua e suolo. “Oltre agli appuntamenti legati a “RI-Creazione” – spiegano da Sei Toscana - il progetto di educazione ambientale, promosso dal gestore che quest’anno coinvolge più di 7000 studenti delle scuole primarie e secondarie dei comuni dell’Ato Toscana Sud, cui partecipano anche le scuole di Manciano, il Comune ha chiesto la disponibilità del gestore a intervenire con un percorso di educazione ambientale anche nelle scuole superiori”. Stamattina, circa 50 ragazzi hanno seguito con interesse le due ore di lezione in cui si è parlato in generale del problema rifiuti, dalla loro origine sino al corretto smaltimento: dalle norme che regolano il settore, alle opportunità che può offrire nell’ambito di una nuova concezione di economia che vede sempre più la necessità di passare dal concetto di consumo a quello di risparmio delle materie prime, così come previsto dalle nuove direttive sull’economia circolare. Con i ragazzi è stato poi affrontato il tema più specifico della responsabilità personale e delle azioni che ogni cittadino può intraprendere per ridurre i rifiuti che produce e per operare una corretta raccolta differenziata, che è lo strumento essenziale per poter avviare a riciclo le materie provenienti dai rifiuti post consumo. Gli studenti dell’ITI sono, infatti, impegnati in un progetto che prevede la produzione di saponette decorative a partire dall’olio esausto, oltre a condurre un’indagine sullo stato di salute di tutto il territorio di Manciano. Mentre gli studenti del Liceo scientifico sono impegnati in uno studio approfondito sulla tariffa e creeranno anche un cortometraggio sulla storia di un rifiuto dalla sua origine sino al percorso di riciclo. Alla fine dell’anno scolastico la settimana dedicata al tema dei rifiuti, che l’amministrazione organizzerà a Manciano, coinvolgerà tutte le scuole del Comune che hanno partecipato sia a “RI-Creazione” sia agli appuntamenti specifici con Sei Toscana. “Il progetto che è partito quest’anno con il tema dei rifiuti – spiega l’assessora all’Ambiente del Comune di Manciano, Daniela Vignali -  proseguirà anche nei prossimi tre anni e vedrà impegnati gli studenti sui temi dell’acqua, dell’aria e dell’ambiente nel suo insieme, con grande entusiasmo, partecipazione e collaborazione da parte di tutti gli insegnanti. Un progetto ambizioso, reso possibile grazie al fattivo contributo dell’associazione Velca di Manciano che si occupa dei laboratori attivi, che coinvolge bambini e ragazzi di ogni fascia di età, i quali concretamente potranno avere a che fare con il grande tema del rispetto dell’ambiente, della raccolta differenziata, del riciclo, trasformazione e riutilizzo dei rifiuti. Gli studenti, infatti, saranno i veri protagonisti. Siamo certi – conclude Vignali – che intraprendere percorsi come questo nelle scuole, rivolti a bambini e ragazzi significa che questi piccoli grandi studenti saranno uomini e donne informate e rispettose dell’ambiente in cui vivranno. Inoltre, a giugno organizzeremo un mercatino in cui saranno esposti i lavori di riciclo creativo fatti dai ragazzi”. 

Scuole, 100 euro a chi si iscrive al liceo scientifico e all’istituto per chimici di Manciano

L’amministrazione comunale di Manciano scrive una lettera a tutti i genitori dei ragazzi che stanno frequentando la terza media per sostenerle in questo importante momento di scelta della scuola superiore verso la quale indirizzare i propri figli. “Poiché si tratta, senz’altro, di una decisione importante per il futuro dei ragazzi – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Manciano, Fiorenzo Dionisi - è nostra intenzione invitarvi a riflettere sui cinque indirizzi di studio, due tecnici, due licei ed un professionale, presenti nei nostri tre comuni (Manciano, Sorano e Pitigliano), tutti facenti capo all’istituto superiore “F. Zuccarelli” di Sorano e così distribuiti: sede di Manciano liceo scientifico e Iti chimica materiali e biotecnologie; sede di Pitigliano istituto tecnico economico sistemi informativi aziendali e istituto professionale socio-sanitario; sede di Sorano liceo linguistico. L’istituto Zuccarelli – continua l’assessore Dionisi - sotto la guida della dirigente, dottoressa Pinuccia Selis, ha avviato dal corrente anno scolastico, una serie di innovazioni nei curricoli di tutti gli indirizzi di studio per ampliare l’offerta formativa della scuola e renderla più rispondente alle esigenze del mondo del lavoro. In quest’ottica, è stato potenziato lo studio della lingua inglese ed è stato introdotto lo studio dell’informatica al liceo scientifico e all’Iti, puntando l’attenzione su due discipline fondamentali che integrano la formazione per qualsiasi percorso universitario o professionale futuro. All’Ite, invece, è stata introdotta come disciplina   nuova   la   grafica pubblicitaria che, unitamente allo studio dell’informatica, presente in tutti e cinque gli anni, può dare competenze maggiormente spendibili nel settore del marketing, ormai divenuto strategico per le moderne aziende che devono competere in mercati sempre più ampi. L’istituto professionale sociosanitario prevede la possibilità di conseguire anche la qualifica Oss con un percorso che si inserisce in quello scolastico ordinario, senza alcun aggravio di spesa per le famiglie e che realizza un’ulteriore opportunità spendibile nel mondo del lavoro. Il liceo Linguistico, continua la sua tradizione di seria preparazione nelle lingue straniere, offrendo anche lo studio dello spagnolo che si aggiunge alle discipline linguistiche curricolari (inglese, francese, tedesco)”. “La nostra scuola – afferma il sindaco di Manciano, Mirco Morini – offre un piano formativo al passo con i tempi, proprio per questo anche negli anni scorsi che ha ospitato studenti da fuori regione, grazie all’attivazione del servizio di trasporto scolastico con la linea Manciano-Montalto. Per darvi l’opportunità di acquisire maggiori informazioni sul lavoro che quotidianamente i docenti portano avanti con i nostri ragazzi invitiamo genitori e studenti a visitare le nostre scuole che saranno aperte sabato 27 gennaio dalle ore 15 alle ore 18. Gli insegnanti saranno a disposizione per ogni informazione o chiarimento di cui abbiate necessità. Siamo, infatti, convinti – continua il sindaco Morini - che le scuole del nostro territorio, anche per il livello di preparazione di cui hanno dato prova in tanti anni di attività, costituiscano una risorsa preziosa per tutti noi che viviamo in queste zone ed in particolare per i ragazzi, che hanno l’opportunità di rimanere a casa, senza affrontare quotidianamente spostamenti lunghi e stancanti, e per i loro genitori che possono seguirli più da vicino in un’età particolare, talvolta non priva di rischi. A rafforzare tale volontà, l’amministrazione ha deciso di contribuire con una somma di 100 euro in favore di tutti coloro che si iscriveranno alle prime classi delle scuole secondarie di secondo grado del territorio di Manciano (liceo scientifico e istituto per chimici)”. 

Dalle visite a domicilio al pronto farmaco, arriva l’assistenza agli anziani

L’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Manciano informa la cittadinanza che in accordo con la Misericordia di Manciano è stato istituito un servizio di assistenza sociale alla popolazione anziana. Tutte le attività verranno svolte da giovani operatori del Servizio civile nazionale, in servizio presso la Misericordia di Manciano. I giovani volontari assisteranno gli anziani attraverso il “pronto farmaco” domiciliare, visite e commissioni. Per informazioni e richieste di assistenza contattare la Misericordia di Manciano ai numeri 0564/629751 - 0564/620123.

Sottocategorie

  • Ultime
    Le ultime notizie dal Comune di Manciano
    Conteggio articoli:
    118