Locazioni ad uso turistico

Non sono soggette alle disposizioni indicate per le altre strutture ricettive, le locazioni concluse ai sensi dell'articolo 1, comma 2, lettera c) della Legge n.431/1998 di disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili ad uso abitativo.
In tal caso, non viene svolta attività ricettiva, non si è impresa turistica, non si denunciano i prezzi, non si redigono le schedine degli alloggiati.


Il rapporto tra il titolare della struttura ed il turista, è, infatti, esclusivamente un rapporto di locazione tra privati e, quindi, soggetto a leggi specifiche di settore, es. stipula contratto di locazione, sua registrazione qualora obbligatoria, denuncia al Comando Vigili Urbani ai fini dell’antiterrorismo se la locazione stessa supera trenta giorni.