Guida Turistica

  • Stampa
È guida turistica chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone con lo scopo di illustrare le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche, nonché le risorse produttive del territorio.

L'esercizio dell'attività è consentito:

a) negli ambiti provinciali per i quali è stata conseguita l'abilitazione;

b) senza limiti territoriali, nella specializzazione in particolari settori tematici, ove la stessa guida turistica abbia conseguito l'ulteriore abilitazione;

c) per la visita di musei, gallerie, opere d'arte, ville, scavi archeologici per i quali sia stata conseguita ulteriore specifica abilitazione.
Qualora la guida turistica consegua l'abilitazione in tutti gli ambiti provinciali, assume il titolo di "Guida della Toscana".

Per l'esercizio della professione è necessario il possesso dei seguenti requisiti:
  • diploma di scuola media superiore; 
  • abilitazione all'esercizio della professione, conseguita mediante la frequenza dei corsi di qualificazione professionale riconosciuti dalla Provincia e il superamento dell'esame al termine dei corsi stessi;
  • titolo di studio universitario tra quelli sottoelencati e superamento dell'esame di cui al punto precedente; il possesso del titolo di studio universitario, sostituisce la frequenza ai corsi medesimi:
    a) laurea in scienza dei beni culturali, con superamento dell'esame di storia dell'arte;
    b) laurea con indirizzo archeologico, con superamento dell'esame di storia dell'arte;
    c) laurea in lingua e letteratura straniera, con superamento dell'esame di storia
        dell'arte;
    d) laurea in lettere, con superamento dell'esame di storia dell'arte;
    e) laurea in architettura, con superamento dell'esame di storia dell'arte;
    f) laurea in scienza del turismo, con superamento dell'esame di storia dell'arte;
    g) altra laurea, ritenuta equipollente a quelle sopra indicate dalla competente autorità, con superamento dell'esame di storia dell'arte.

Possono, altresì accedere all'esame di abilitazione, senza l'obbligo di frequentare i corsi di qualificazione professionale, coloro che sono in possesso di abilitazione per guida turistica conseguita per altro ambito territoriale.

  • assenza di condanne penali che comportino l'interdizione, anche temporanea, dall'esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.


Per l'esercizio della professione di guida turistica, è necessario presentare allo Sportello Unico Attività Produttive di Pitigliano ( SUAP ) una Denuncia di Inizio di Attività (D.I.A.) con Modello M07.
Il SUAP, accertata l'esistenza dei presupposti e requisiti di legge, provvede al rilascio di una tessera di riconoscimento con fotografia.

Modulistica:

MOD. M07 - Guida turistica - denuncia di inizio attività (TOSCANA) [pdf] [rtf] [zip]