Guida Ambientale

È Guida Ambientale chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi assicurando la necessaria assistenza tecnica, nella visita di ambienti naturali, anche antropizzati, di musei eco-ambientali, allo scopo di illustrarne gli elementi, le caratteristiche, i rapporti ecologici, il legame con la storia e le tradizioni culturali, le attrattive paesaggistiche, e di fornire, inoltre, elementi di educazione ambientale. Sono esclusi quei percorsi che richiedono comunque l'uso di attrezzature e di tecniche alpinistiche.

A seconda dell'ambiente e dei mezzi con i quali viene esercitata l'attività, la guida ambientale assume le seguenti connotazioni, di seguito dette specialità:
a) escursionistica;
b) equestre; 
c) subacquea.

 Per l'esercizio della professione è necessario il possesso dei seguenti requisiti:
  •  diploma di scuola media superiore;
  • abilitazione all'esercizio della professione, conseguita mediante la frequenza dei corsi di qualificazione professionale riconosciuti dalla Provincia e il superamento dell'esame al termine dei corsi stessi, ovvero abilitazione conseguita in altra Regione o Stato membro della Unione europea ovvero abilitazione tecnica di accompagnatore di media montagna, limitatamente alla specialità escursionistica;
  •  titolo di studio universitario tra quelli sottoindicati e superamento dell'esame di cui al punto precedente; il possesso del titolo di studio universitario sostituisce la frequenza ai corsi medesimi:

a) laurea in geologia o scienze naturali, compresi difesa del suolo, georisorse, ambiente, o in scienze biologiche;
b) laurea in scienze forestali e ambientali;
c) laurea in scienze agrarie;
d) laurea in ingegneria per la tutela dell'ambiente e del territorio;
e) laurea in scienze motorie;
f) altra laurea ritenuta equipollente a quelle sopra indicate dalla competente autorità.

Per accedere all'esame di guida ambientale equestre senza l'obbligo di frequentare i relativi corsi di qualificazione professionale, oltre al possesso di una delle laurea di cui al punto precedente, è necessario dimostrare un'esperienza almeno biennale nel settore dell'equitazione.

Per accedere all'esame di guida ambientale subacquea senza l'obbligo di frequentare i relativi corsi di qualificazione professionale, è necessario il possesso di laurea in scienze motorie o equipollente, comprendente il superamento di un esame in disciplina natatoria, accompagnato da esperienza almeno biennale nel settore dell'immersione subacquea.

  • idoneità psico-fisica all'esercizio della professione attestata da certificato rilasciato dalla Azienda unità sanitaria locale del Comune di residenza;
  • assenza di condanne penali che comportino l'interdizione, anche temporanea, dall'esercizio della professione, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione.

È inoltre necessario che sia stato assolto l'obbligo della stipula di una polizza assicurativa di responsabilità civile a copertura dei rischi derivanti alle persone dalla partecipazione alle visite, con massimale non inferiore a quello stabilito con deliberazione della Giunta regionale.

Per l'esercizio della professione di guida ambientale nella specialità prescelta, è necessario presentare allo Sportello Unico Attività Produttive di Pitigliano  ( SUAP ) una Denuncia di Inizio di Attività (D.I.A.) con Modello M05.
I non residenti che, in possesso dei requisiti sopra indicati, intendano svolgere l'attività di guida ambientale in Toscana, possono presentare la denuncia ad un Comune della Regione nel quale abbiano eletto domicilio.

Il SUAP, accertata l'esistenza dei presupposti e requisiti di legge, provvede, ai fini della tutela dell'utente, al rilascio di una tessera di riconoscimento con fotografia.

Per il proseguimento dell'attività, ogni tre anni le guide ambientali presentano al comune di residenza il certificato di idoneità psico-fisica.
Modulistica:
MOD.M05 - Guida ambientale - denuncia di inizio attività (TOSCANA) [pdf] [rtf] [zip]