Elena Guerrini

Elena Guerrini ne "La cucina erotica"Laureata al D.a.m.s. è stata allieva di Umberto Eco, Giuliano Scabia e Gerardo Guccini. Autrice, regista  e attrice storica della compagnia di Pippo Delbono,  ha lavorato in teatro e cinema con Pupi Avati, Bertolucci, Pappi Corsicato e Alfonso Arau, ha scritto il libro Orti Insorti, ed. Stampa Alternativa, da cui ha tratto l’omonimo spettacolo, ed è l’ideatrice  del Festival “A Veglia” con il quale ha riscoperto e riproposto un’antica usanza maremmana: quella delle serate “a veglia”, appunto.
“Il Festival, spiega - si inserisce in un progetto di valorizzazione dei centri storici dei piccoli Comuni e delle zone rurali della Maremma. nel rapporto informale con il pubblico. Il Festival ‘A veglia’ ha dimostrato di essere gradito ad un pubblico variegato e alla ricerca di una simbiosi tra spettacolo e natura, valorizzando la memoria e il ricordo della civiltà contadina, della vita agreste e di un tessuto sociale spesso dimenticato”.
Le cifre della prima  e della seconda edizione che si è svolta negli anni precedenti, sono segnale di  un grande interesse, un fermento culturale, soprattutto nei centri minori, che ha messo in luce il desiderio, spesso sottostimato, di confrontarsi con questo fondamentale linguaggio artistico. Il  target di persone è colto e popolare allo stesso tempo: turisti e gente del posto, che si presentano con la sedia in mano e il “biglietto” in prodotti della terra: un modo per promuovere anche le produzioni tipiche locali fuori dai circuiti tradizionali.
 Si tratta, inoltre, di un festival a basso costo e a basso impatto ambientale: le luci sono quelle di casa, non ci sono palchi né microfoni nè casse, ma la complicità delle persone che aprono le loro porte al teatro e spengono la televisione per una sera.
Gli artisti, oltre alla loro generosità , rinunciano al chachet monetario per riscuotere  l’incasso della serata in olio, vino, formaggio ecc., gratificano ulteriormente le attese di un pubblico sincero e genuino  fermandosi a parlare a lungo dopo lo spettacolo.”


Per interviste e contatti: 338 2871854