{\rtf1\ansi\ansicpg1252\uc1 \deff0\deflang1040\deflangfe1040{\fonttbl{\f0\froman\fcharset0\fprq2{\*\panose 02020603050405020304}Times New Roman;}{\f1\fswiss\fcharset0\fprq2{\*\panose 020b0604020202020204}Arial;} {\f2\fmodern\fcharset0\fprq1{\*\panose 02070309020205020404}Courier New;}{\f3\froman\fcharset2\fprq2{\*\panose 05050102010706020507}Symbol;}{\f14\fnil\fcharset2\fprq2{\*\panose 05000000000000000000}Wingdings;} {\f28\froman\fcharset238\fprq2 Times New Roman CE;}{\f29\froman\fcharset204\fprq2 Times New Roman Cyr;}{\f31\froman\fcharset161\fprq2 Times New Roman Greek;}{\f32\froman\fcharset162\fprq2 Times New Roman Tur;} {\f33\froman\fcharset177\fprq2 Times New Roman (Hebrew);}{\f34\froman\fcharset178\fprq2 Times New Roman (Arabic);}{\f35\froman\fcharset186\fprq2 Times New Roman Baltic;}{\f36\fswiss\fcharset238\fprq2 Arial CE;}{\f37\fswiss\fcharset204\fprq2 Arial Cyr;} {\f39\fswiss\fcharset161\fprq2 Arial Greek;}{\f40\fswiss\fcharset162\fprq2 Arial Tur;}{\f41\fswiss\fcharset177\fprq2 Arial (Hebrew);}{\f42\fswiss\fcharset178\fprq2 Arial (Arabic);}{\f43\fswiss\fcharset186\fprq2 Arial Baltic;} {\f44\fmodern\fcharset238\fprq1 Courier New CE;}{\f45\fmodern\fcharset204\fprq1 Courier New Cyr;}{\f47\fmodern\fcharset161\fprq1 Courier New Greek;}{\f48\fmodern\fcharset162\fprq1 Courier New Tur;}{\f49\fmodern\fcharset177\fprq1 Courier New (Hebrew);} {\f50\fmodern\fcharset178\fprq1 Courier New (Arabic);}{\f51\fmodern\fcharset186\fprq1 Courier New Baltic;}}{\colortbl;\red0\green0\blue0;\red0\green0\blue255;\red0\green255\blue255;\red0\green255\blue0;\red255\green0\blue255;\red255\green0\blue0; \red255\green255\blue0;\red255\green255\blue255;\red0\green0\blue128;\red0\green128\blue128;\red0\green128\blue0;\red128\green0\blue128;\red128\green0\blue0;\red128\green128\blue0;\red128\green128\blue128;\red192\green192\blue192;}{\stylesheet{ \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \snext0 Normal;}{\s1\qc \li0\ri0\keepn\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \b\f1\fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \sbasedon0 \snext0 heading 1;}{\s2\qj \li0\ri0\keepn\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \b\fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \sbasedon0 \snext0 heading 2;}{\s3\qc \li0\ri0\keepn\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \sbasedon0 \snext0 heading 3;}{\*\cs10 \additive Default Paragraph Font;}{ \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \sbasedon0 \snext15 Body Text;}{\s16\ql \li0\ri0\widctlpar\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \sbasedon0 \snext16 Body Text 2;}{\s17\ql \li705\ri0\widctlpar\faauto\adjustright\rin0\lin705\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \sbasedon0 \snext17 Body Text Indent 2;}{ \s18\qj \li702\ri0\widctlpar\faauto\adjustright\rin0\lin702\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 \sbasedon0 \snext18 Body Text Indent 3;}}{\*\listtable{\list\listtemplateid-1176089042\listhybrid{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157455\'02\'00.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li720\jclisttab\tx720 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157465\'02\'01.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li1440\jclisttab\tx1440 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157467\'02\'02.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li2160\jclisttab\tx2160 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157455\'02\'03.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li2880\jclisttab\tx2880 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157465\'02\'04.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li3600\jclisttab\tx3600 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157467\'02\'05.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li4320\jclisttab\tx4320 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157455\'02\'06.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5040\jclisttab\tx5040 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157465\'02\'07.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5760\jclisttab\tx5760 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157467\'02\'08.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li6480\jclisttab\tx6480 }{\listname ;}\listid14313200} {\list\listtemplateid-791113328\listhybrid{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157455\'02\'00.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li720\jclisttab\tx720 }{\listlevel\levelnfc4\levelnfcn4\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157465\'02\'01.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li1440\jclisttab\tx1440 }{\listlevel\levelnfc2\levelnfcn2\leveljc2\leveljcn2\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157467\'02\'02.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-180\li2160\jclisttab\tx2160 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157455\'02\'03.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li2880\jclisttab\tx2880 }{\listlevel\levelnfc4\levelnfcn4\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157465\'02\'04.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li3600\jclisttab\tx3600 }{\listlevel\levelnfc2\levelnfcn2\leveljc2\leveljcn2\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157467\'02\'05.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-180\li4320\jclisttab\tx4320 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157455\'02\'06.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5040\jclisttab\tx5040 }{\listlevel\levelnfc4\levelnfcn4\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157465\'02\'07.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5760\jclisttab\tx5760 }{\listlevel\levelnfc2\levelnfcn2\leveljc2\leveljcn2\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157467\'02\'08.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-180\li6480\jclisttab\tx6480 }{\listname ;}\listid83770924}{\list\listtemplateid-1604174012\listhybrid{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat17\levelspace0\levelindent0{\leveltext \leveltemplateid1105782722\'01-;}{\levelnumbers;}\loch\af0\hich\af0\dbch\af0\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li1125\jclisttab\tx1125 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1 \levelspace360\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157455\'02\'01.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li1845\jclisttab\tx1845 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0 \levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'01\u-3929 ?;}{\levelnumbers;}\f14\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li2565\jclisttab\tx2565 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157441\'01\u-3913 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li3285\jclisttab\tx3285 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157443\'01o;}{\levelnumbers;}\f2\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li4005\jclisttab\tx4005 }{\listlevel\levelnfc23 \levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'01\u-3929 ?;}{\levelnumbers;}\f14\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li4725\jclisttab\tx4725 } {\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157441\'01\u-3913 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li5445 \jclisttab\tx5445 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157443\'01o;}{\levelnumbers;}\f2\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li6165\jclisttab\tx6165 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'01\u-3929 ?;}{\levelnumbers;}\f14\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li6885\jclisttab\tx6885 }{\listname ;}\listid157888162}{\list\listtemplateid-1580581722\listhybrid{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157441\'01\u-3913 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li720\jclisttab\tx720 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat0\levelspace0 \levelindent0{\leveltext\leveltemplateid1039401596\'01-;}{\levelnumbers;}\loch\af0\hich\af0\dbch\af0\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li1440\jclisttab\tx1440 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'02\'02.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li2160\jclisttab\tx2160 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157441\'02\'03.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li2880\jclisttab\tx2880 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157443\'02\'04.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li3600\jclisttab\tx3600 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'02\'05.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li4320\jclisttab\tx4320 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157441\'02\'06.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5040\jclisttab\tx5040 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157443\'02\'07.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5760\jclisttab\tx5760 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'02\'08.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li6480\jclisttab\tx6480 }{\listname ;}\listid422605130} {\list\listtemplateid68157443\listsimple{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\'01\u-3928 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li360\jclisttab\tx360 }{\listname ;}\listid726803280}{\list\listtemplateid68157443\listsimple{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\'01\u-3928 ?;}{\levelnumbers;}\f3 \chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li360\jclisttab\tx360 }{\listname ;}\listid926033944}{\list\listtemplateid68157455\listsimple{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0 \levelindent0{\leveltext\'02\'00.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li720\jclisttab\tx720 }{\listname ;}\listid1671834412}{\list\listtemplateid68157443\listsimple{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0 \leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\'01\u-3928 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li360\jclisttab\tx360 }{\listname ;}\listid1797405030} {\list\listtemplateid-1937501968\listhybrid{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat17\levelspace765\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid1105782722\'01-;}{\levelnumbers;}\loch\af0\hich\af0\dbch\af0\chbrdr \brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li1125\jclisttab\tx1125 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace765\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157443\'01o;}{\levelnumbers;}\f2 \chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li1440\jclisttab\tx1440 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace765\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445 \'01\u-3929 ?;}{\levelnumbers;}\f14\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li2160\jclisttab\tx2160 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace765\levelindent0{\leveltext \leveltemplateid68157441\'01\u-3913 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li2880\jclisttab\tx2880 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace765 \levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157443\'01o;}{\levelnumbers;}\f2\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li3600\jclisttab\tx3600 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1 \levelspace765\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'01\u-3929 ?;}{\levelnumbers;}\f14\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li4320\jclisttab\tx4320 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0 \levelfollow0\levelstartat1\levelspace765\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157441\'01\u-3913 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li5040\jclisttab\tx5040 }{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23 \leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace765\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157443\'01o;}{\levelnumbers;}\f2\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li5760\jclisttab\tx5760 }{\listlevel\levelnfc23 \levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace765\levelindent0{\leveltext\leveltemplateid68157445\'01\u-3929 ?;}{\levelnumbers;}\f14\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li6480\jclisttab\tx6480 } {\listname ;}\listid1878010216}{\list\listtemplateid68157443\listsimple{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\'01\u-3928 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li360\jclisttab\tx360 }{\listname ;}\listid1892420195}{\list\listtemplateid1738148712\listhybrid{\listlevel\levelnfc23\levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext \leveltemplateid68157451\'01\u-3880 ?;}{\levelnumbers;}\f14\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li720\jclisttab\tx720 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157443\'02\'01.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li1440\jclisttab\tx1440 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157445\'02\'02.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li2160\jclisttab\tx2160 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157441\'02\'03.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li2880\jclisttab\tx2880 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157443\'02\'04.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li3600\jclisttab\tx3600 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157445\'02\'05.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li4320\jclisttab\tx4320 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157441\'02\'06.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5040\jclisttab\tx5040 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157443\'02\'07.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li5760\jclisttab\tx5760 }{\listlevel\levelnfc0\levelnfcn0\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0 {\leveltext\leveltemplateid68157445\'02\'08.;}{\levelnumbers\'01;}\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1 \fi-360\li6480\jclisttab\tx6480 }{\listname ;}\listid1991591301}{\list\listtemplateid68157443\listsimple{\listlevel\levelnfc23 \levelnfcn23\leveljc0\leveljcn0\levelfollow0\levelstartat1\levelspace0\levelindent0{\leveltext\'01\u-3928 ?;}{\levelnumbers;}\f3\chbrdr\brdrnone\brdrcf1 \chshdng0\chcfpat1\chcbpat1\fbias0 \fi-360\li360\jclisttab\tx360 }{\listname ;}\listid2005544296}} {\*\listoverridetable{\listoverride\listid1991591301\listoverridecount9{\lfolevel}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat \levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}\ls1}{\listoverride\listid14313200 \listoverridecount9{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel \listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}\ls2}{\listoverride\listid422605130\listoverridecount9{\lfolevel}{\lfolevel} {\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat \levelstartat1}{\lfolevel\listoverridestartat\levelstartat1}\ls3}{\listoverride\listid1892420195\listoverridecount0\ls4}{\listoverride\listid726803280\listoverridecount0\ls5}{\listoverride\listid2005544296\listoverridecount0\ls6} {\listoverride\listid926033944\listoverridecount0\ls7}{\listoverride\listid1797405030\listoverridecount0\ls8}{\listoverride\listid1671834412\listoverridecount0\ls9}{\listoverride\listid157888162\listoverridecount0\ls10}{\listoverride\listid1991591301 \listoverridecount0\ls11}{\listoverride\listid14313200\listoverridecount0\ls12}{\listoverride\listid83770924\listoverridecount0\ls13}{\listoverride\listid1878010216\listoverridecount0\ls14}}{\info {\title Consiglio Comunale del 6 marzo 2008 ore 17,30 \'96 Resoconto}{\author MITTICA}{\operator MITTICA}{\creatim\yr2008\mo4\dy11\hr14\min39}{\revtim\yr2008\mo4\dy11\hr14\min39}{\version2}{\edmins0}{\nofpages20}{\nofwords11790}{\nofchars67206} {\nofcharsws82533}{\vern8269}}\paperw11906\paperh16838\margl1134\margr1134\margt1417\margb1134 \deftab708\widowctrl\ftnbj\aenddoc\hyphhotz283\noxlattoyen\expshrtn\noultrlspc\dntblnsbdb\nospaceforul\formshade\horzdoc\dgmargin\dghspace180\dgvspace180 \dghorigin1134\dgvorigin1417\dghshow1\dgvshow1\jexpand\viewkind1\viewscale110\pgbrdrhead\pgbrdrfoot\splytwnine\ftnlytwnine\htmautsp\nolnhtadjtbl\useltbaln\alntblind\lytcalctblwd\lyttblrtgr\lnbrkrule \fet0\sectd \linex0\headery708\footery708\colsx708\endnhere\sectlinegrid360\sectdefaultcl {\*\pnseclvl1\pnucrm\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxta .}}{\*\pnseclvl2\pnucltr\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxta .}}{\*\pnseclvl3\pndec\pnstart1\pnindent720\pnhang {\pntxta .}}{\*\pnseclvl4\pnlcltr\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxta )}}{\*\pnseclvl5\pndec\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxtb (}{\pntxta )}}{\*\pnseclvl6\pnlcltr\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxtb (}{\pntxta )}}{\*\pnseclvl7 \pnlcrm\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxtb (}{\pntxta )}}{\*\pnseclvl8\pnlcltr\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxtb (}{\pntxta )}}{\*\pnseclvl9\pnlcrm\pnstart1\pnindent720\pnhang{\pntxtb (}{\pntxta )}}\pard\plain \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 Consiglio Comunale del 7 aprile 2008 ore 20,30 \endash Resoconto. \par \par Convocato con nota n. 5840 del 27 marzo 2008. \par \par Presenti n. 16. \par Assenti: Denei. \par Nominati scrutatori: no. \par \par 1. Lettura verbali seduta precedente \par \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Durante l\rquote effettuazione dell\rquote appello nominale il S egretario Generale informa che ha giustificato la propria assenza il consigliere Denei Roberto, per motivi di salute. \par \par - Il Sindaco-Presidente illustra la proposta di deliberazione. \par \par - L\rquote Assessore Giomarelli Ernesto preannuncia la propria astensione, in quanto assente dalla seduta di cui si approvano i verbali. \par \par - Il Sindaco-Presidente chiude la discussione e mette ai voti la proposta di deliberazione. \par \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Vista la proposta di deliberazione del Sindaco; \par \par - Dato atto che sulla stessa \'e8 stato espresso il parere di cui al Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni; \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Visti i verbali della precedente seduta consiliare in data 6 marzo 2008 dal n. 7 al n. 12; \par \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Visto lo Statuto dell\rquote Ente; \par \par - Con 15 voti a favore e 1 astenuto (Giomarelli Ernesto), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard\plain \s1\qc \li0\ri0\keepn\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\outlinelevel0\adjustright\rin0\lin0\itap0 \b\f1\fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\b0\f0 DELIBERA \par }\pard\plain \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 1) Di approvare, come approva i verbali stessi ai sensi e per gli effetti di legge. \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par \par 2. Convenzione per la gestione del centro \'93Il Delfino\'94 di Montemerano. \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Il Sindaco-Presidente illustra la proposta di deliberazione, ricordando che si tratta di un\rquote esperienza di grandissimo valore sociale. \par \par - Il Consigliere Mugnaioli sottolinea anch\rquote essa l\rquote importanza del Centro per la sua funzione di aiuto alle famiglie, ricordandone l\rquote ampio orario di apertura esteso per cinque giorni alla settimana, di cui due anche al pomeriggio, e l \rquote attivit\'e0 tesa a favorire l\rquote autonomia e la socializzazione degli ospiti, mediante una serie di laboratori e di attivit\'e0 anche esterne, tra cui le gite di istruzione. Ricorda inoltre che cinque degli utenti del Centro sono residenti nel Comune di Manciano, due del Comune di Sorano e due del Comune di Pitigliano. Evidenzia infine la distribuzione tra gli Enti delle sp ese previste dalla convenzione. \par \par - Il Sindaco-Presidente chiude la discussione e mette ai voti la proposta di deliberazione. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Vista la proposta di deliberazione del Sindaco; \par \par - Dato atto che sulla stessa sono stati espressi i pareri di cui al Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni; \par \par }{\b\fs22 - }{\fs22 Premesso}{\b\fs22 }{\fs22 che l\rquote art. 30 del Decreto legislativo 18 agosto 2000, concernente \'93T.U. delle leggi sull\rquote ordinamento degli Enti Locali, recita testualmente \'93Al fi ne di svolgere in modo coordinato funzioni e servizi determinati, gli enti locali possono stipulare tra loro apposite convenzioni\'94; \par \par }{\fs22 - Dato atto}{\fs22 che dette convenzioni debbono stabilire i fini, la durata, le forme di consultazione degli enti contraenti, i loro rapporti finanziari ed i reciproci obblighi e garanzie; \par \par }{\fs22 - Considerato}{\fs22 che la Comunit\'e0 Montana \'93ZONA S\'94 \endash Colline del Fiora ed i Comuni di Manciano, Pitigliano e Sorano gestiscono in modo coordinato ed unitario il Centro di preformazione per portatori di handicap in Montemerano, denominato \'93Il Delfino\'94, con l\rquote intervento educativo, assistenziale e gestionale dell\rquote Azienda U.S.L. 9 di Grosseto, mediante convenzione giunta a scadenza nell\rquote anno 2007; \par \par }{\fs22 - Evidenziato altres\'ec che gli Enti sopra indicati intendono proseguire per un ulteriore quinquennio tale modalit\'e0 di gestione, nella considerazione}{\fs22 che tale \'93Centro\'94 assolve ad una funzione altamente sociale perch\'e9 volta ad inserire soggetti portatori di handicap mediante corsi di preformazione, finalizzati a valorizzare la capacit\'e0 dei soggetti fruitori preparandoli all\rquote esercizio di una attivit\'e0 professionale consona al tipo di handicap; \par \par }{\fs22 - Visto}{\fs22 lo schema di convenzione predisposto d\rquote intesa con le altre Amministrazioni interessate; \par \par }{\fs22 - Ritenuto}{\fs22 che lo stesso sia meritevole di approvazione; \par \par - Visto il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni; \par \par - Visto lo Statuto dell\rquote Ente, \par \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Con voti unanimi, espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\b\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 1) Di proseguire la gestione}{\fs22 in forma coordinata ed unitaria con la Comunit\'e0 Montana \'93ZONA S\'94 \endash Colline del Fiora ed i Comuni di Sorano e Pitigliano la gestione del Centro di preformazione per portatori di handicap in Montemerano, denominato \'93Il Delfino\'94, con l\rquote intervento educativo, assistenziale e gestionale dell\rquote Azienda U.S.L. n. 9 di Grosseto; \par \par }{\fs22 2) Di approvare}{\fs22 , a tal fine, l\rquote allegata bozza di convenzione, attinente la disciplina complessiva della gestione coordinata del \'93Centro\'94 di che trattasi; \par \par 3) Di autorizzare il Responsabile dei Servizi Sociali del Comune di Manciano la sottoscrizione della convenzione medesima ed ogni ulteriore incombenza conseguente all\rquote approvazione del presente atto. \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Successivamente, stante l\rquote urgenza di provvedere, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Con voti unanimi, espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Di rendere la presente deliberazione immediatamente eseguibile. \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par \par 3. Approvazione programma delle Opere Pubbliche Triennio 2008/2010. \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {Il presente argomento, su proposta del Sindaco e approvazione dei Capigruppo, \'e8 stato discusso contestualmente al punto n. 4 dell \rquote ordine del giorno della seduta, recante \'93}{Bilancio annuale di previsione esercizio 2008 \endash Relazione previsionale e programmatica esercizio 2008/2010 \endash Bilancio pluriennale triennio 2008/2010 \endash Esame ed approvazione}{\'94 . Si d\'e0 qui conto del dibattito relativo ad entrambi i punti e della votazione relativa al presente argomento. \par }\pard\plain \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 \par - L\rquote Assessore Giomarelli illustra la proposta di deliberazione relativa al programma delle opere pubbliche, ricordando la difficolt\'e0 in cui si \'e8 trovato il Servizio Lavori Pubblici a causa del recente pensionamento del Responsabile del Servizio Geom. Franci e del trasferimento ad altro Ente dell\rquote Ing. Renzetti. Sottolinea come tali eventi abbiamo comportato dei ritardi nell\rquote effettuazione dei lavori e come spera che i medesimi ritardi possano essere recuperati, anche grazie a nuove assunzioni di personale recentemente operate, quali quella dell\rquote Arch. Vallifuoco e dell\rquote Ing. Morelli, evidenziando che, d\rquote altro canto, l\rquote Amministrazione non ha comunque sospeso la propria attivit\'e0 relativa alle opere pubbliche. Illustra tale attivit\'e0 ricordando anzitutto la realizzazione del secondo stralcio dei lavori di rifacimento di Piazza della Pace, la cui prima fase \'e8 gi\'e0 in fase di attuazione, e sottolineando l\rquote importanza che egli stesso e tutta l\rquote Amministrazione danno a questa opera per la risoluzione del problema della circolazione stradale nell\rquote area e per la migliore valorizzazione di essa dal punto di vista turistico e commerciale. Ricorda che, per l\rquote anno 2009, \'e8 previsto un intervento nella contigua Via Marsala, in modo da collegare Piazza della Pace a Piazza della Rampa e dare cos \'ec una diversa visibilit\'e0 al capoluogo. Tra le altre opere, mette in evidenza la costruzione di una nuova serie di loculi nel cimitero del capoluogo e la sistemazione del campo sportivo di Montemerano, evidenziando che quest\rquote ultimo \'e8 un intervento delicato perch\'e9 si tratta di completare, con una complessiva sistemazione geologica, una serie di interventi parziali effettuati in passato, e risolvere cos\'ec il problema della frana presente nella zona. Sempre per il campo sportivo di Montemerano, ricorda che saranno effettuati anche gli interventi specifici per l\rquote aspetto sportivo, sui quali tuttavia, precisa, \'e8 intenzione dell\rquote Amministrazione confrontarsi anche con la popolazione, avendo verificato che oltre alle attivit\'e0 sportive, specialmente nelle frazioni, si svolgono attivit\'e0 ricreative quali le sagre, che hanno bisog no di aree apposite ed attrezzate. Ricorda che a Montemerano esiste una societ\'e0 sportiva attiva gi\'e0 da diverso tempo ed attenta al settore giovanile, la quale a suo parere merita di disporre di una struttura adeguata. Sottolinea che sono previsti altri int erventi, quali la sistemazione della sede delle scuole elementari del capoluogo, precisando che tuttavia essi potranno essere effettuati solo se verranno ammesse le relative domande di finanziamento presentate all\rquote INAIL in conseguenza di un bando da questo emanato. Indica quale ulteriore intervento di grande importanza, la bitumatura della strada di accesso a Saturnia, data anche l\rquote importanza turistica della frazione, e rimanendo al tema della viabilit\'e0 ricorda che \'e8 stato previsto un apposito capitolo di spesa per la sistemazione delle strade, specialmente all\rquote interno dei centri abitati. Passa poi a parlare dell\rquote illuminazione pubblica, ricordando che nel bilancio in approvazione sono stati reperiti alcuni fondi per risolvere le situazioni maggiormente criti che, tra cui quelle nella frazione di Poggio Murella e nella via La Malfa e via Europa del capoluogo e successivamente illustra la previsione delle opere ad ausilio del campo sportivo di Manciano. Ricorda inoltre che sia lui che il suo predecessore hanno sempre previsto la realizzazione delle opere pubbliche su pi\'f9 esercizi finanziari, perch\'e9 le risorse disponibili non consentivano di fare diversamente, ma che questo non ha mai fatto perdere di vista la visione complessiva degli interventi da attuare, che s ono sempre stati completati. Torna poi ad elencare gli interventi previsti, tra cui il parcheggio a San Martino sul Fiora e la previsione di un camminamento tra il Camerone e il borgo di Marsiliana, affermando in proposito che la sua realizzazione, se pos sibile, sar\'e0 fatta insieme alla Provincia. Cita ancora gli ulteriori interventi previsti nel Parco Mazzini del capoluogo, per metterlo a norma e renderlo funzionale, data la sua centralit\'e0 per la vita sociale, specialmente nel periodo estivo, e sottolinea che tali interventi saranno realizzati grazie alla devoluzione di un vecchio mutuo non utilizzato. Informa infine che verranno acquistati dei gazebo per favorire l\rquote attivit\'e0 dell \rquote Assessorato al Turismo, che nell\rquote ultimo periodo si \'e8 impegnato molto soprattutto per la realizzazione di vari mercatini i quali, specialmente nei periodi invernali, hanno bisogno di strutture idonee. \par \par - L\rquote Assessore Bianchini illustra la proposta di deliberazione relativa al Bilancio di previsione, ricordando anzitutto che si tratta di un bilancio di competenza e che deve rispettare i principi di annualit\'e0, veridicit\'e0 e pareggio. Ritiene possibile fare una sintesi dei bilanci presentati durante il presente mandato amministrativo, esprimendo al proposito una moderata soddisfazione, tenuto conto delle difficolt\'e0 legate alla riduzione dei trasferimenti statali che si sono succeduti dal 2004 ed i suoi effetti sulla spesa corrente. Ricorda che si tratta di un bilancio rigido, perch\'e9 le spese per il personale e per l\rquote ammortamento dei mutui co stituiscono circa il 40% delle spese correnti, alle quali vanno aggiunte le spese per gli appalti e per i contratti di somministrazione, che rendono piuttosto ristretto il margine di operativit\'e0 a disposizione degli amministratori. Ciononostante, sottolinea, si \'e8 riusciti non solo a mantenere, ma anche ad incrementare i servizi alla collettivit\'e0, sia perch\'e9 \'e8 stato compiuto il massimo sforzo possibile per introitare tutte le risorse disponibili, attraverso la lotta all\rquote evasione ed all\rquote elusione, che oltre alle somme recuperate hanno fatto incrementare le entrate ordinarie a regime, sia perch\'e9 tutti gli uffici, con grande responsabilit\'e0, si sono impegnati per economizzare le proprie gestioni ed hanno collaborato al continuo monitoraggio delle spese. Evidenzia che predisporre il bilancio, quando gi\'e0 si hanno margini di manovra limitati, \'e8 un compito che viene reso ancora pi\'f9 difficile dal fatto di dover attendere per tutto il mese di gennaio e, talvolta, anche per quello di febbraio, l\rquote applicazione delle leggi f inanziarie. Afferma che fortunatamente la legge finanziaria per il 2008 ha ricalcato i criteri della precedente, riguardo le percentuali di contenimento della spesa, e questo ha ridotto di molto l\rquote incertezza nella compilazione del bilancio. Precisa al riguardo che le ultime due leggi finanziarie hanno fatto riferimento ai saldi medi di cassa del triennio precedente, per il rispetto del patto di stabilit\'e0 , ed agli effettivi incassi e pagamenti, cio\'e8 all\rquote andamento di cassa. Passa quindi ad analizzare la bozza di bilancio, ad iniziare dalle entrate correnti e tra queste dall\rquote I.C.I., che ne costituisce il 54% circa del totale, e ricorda che nessuna imposta verr\'e0 aumentata nel 2008, n\'e9 saranno aumentate le compartecipazioni, sottolineando al proposito come quella relativa alla mensa scolastica sia ferma da molti anni e quella relativa al trasporto, seppure aumentata in piccola misura nel 2007, garantisca una copertura del costo del servizio solo del 12%. Evidenzia che il gettito dell\rquote I.C.I. \'e8 aumentato nel 2007 a causa del maggior numero di abitazioni presenti sul territorio e del fatto che sono ormai a regime le posizioni verificate con gli accertamenti, che nel complesso hanno prodotto una maggiore entrata di \'80 60.000,00. Ricorda che, nel 2008, tali accertamenti riguarderanno solo le abitazioni di categoria A5 e quelle da riclassificare, grazie allo strumento della definizione agevolata, approvata dal Consiglio in una delle sue precedenti sedute; per questo motivo, sottolinea, gli importi relativi sono stati prev isti inferiori di per circa \'80 50.000,00 rispetto al 2007. Evidenzia come non sia stata aumentata l\rquote addizionale comunale all\rquote I.R.P.E.F. e la cifra prevista per essa nel 2008 sia rimasta invariata rispetto al 2007 perch\'e9 , a fronte di un maggior gettito di \'80 32.000,00 causato dall\rquote aumento della base imponibile, si deve tenere conto che nel 2007 \'e8 stato introdotto l\rquote acconto a tale addizionale, per cui sono gi\'e0 stati incassati circa \'80 29.000,00 che quindi sono stati detratti dall\rquote incasso previsto per il 2008. Sottolinea che dovrebbe aumentare la compartecipazione al gettito IR.P.E.F, ma che il relativo importo non \'e8 stato ancora indicato con precisione dal ministero. Circa le altre entrate tributarie, ricorda che anche per quanto riguarda la T.A.R.S.U. sono terminati gli accertamenti mentre, per quanto riguarda la pubblicit\'e0 , il passaggio da tassa a canone sposta la relativa previsione di entrata dal primo al terzo titolo. Evidenzia come i trasferimenti erariali siano rimasti pressoch\'e9 stabili, senza particolari riduzioni rispetto al 2007, e che \'e8 stata mantenuta inalterata la decurtazione conseguente agli accertamenti per i fabbricati rurali, perch\'e9, al momento della redazione della bozza di bilancio, non era ancora noto l\rquote importo della decurtazione, che il ministe ro ha comunicato successivamente. Al proposito ricorda che anche il Collegio dei Revisori dei Conti raccomanda di fare attenzione alla reale entit\'e0 dei trasferimenti statali, che per molti aspetti non sono ancora ben definiti, come nel caso delle riduzioni da praticare riguardo i costi della politica; precisa al proposito che questa riduzione non dovrebbe verificarsi nel 2008 perch\'e9 essa opera dalle prime elezioni amministrative utili, che a Manciano sono previste nel 2009. Ripete che non si sono pi\'f9 verificate decurtazioni dei trasferimenti statali analoghe a quelle degli anni passati, che sono arrivate ad ammontare anche ad \'80 500.000,00, con la conseguente necessit\'e0 di ricorrere, per coprire le spese correnti, ad un massiccio uso degli oneri di urbanizzazi one. Circa questi ultimi, ne ricorda la previsione di entrata per il 2008 e quella relativa alla loro utilizzazione, che avverr\'e0 secondo norma per il 50% a copertura delle spese correnti, per il 25% per le manutenzioni e per il resto per le spese in conto capitale, in particolare per quelle fisse. Fa riferimento all\rquote intervento di Giomarelli per evidenziare come, diversamente dagli anni precedenti, sia ora possibile finanziare le opere pubbliche previste con nuovi mutui, che non ingesseranno ulteriormente la spesa corrente perch\'e9 i nuovi ammortamenti, che incideranno per circa \'80 50.000,00, decorreranno dal 2009, quando si esaurir\'e0 un ammortamento di circa \'80 100.000,00. Passando ad analizzare le uscite, ricorda che sar\'e0 garantito per quanto possibile il turnov er del personale, con assunzioni sia nel settore esterno che in quello interno; cita al proposito le assunzioni gi\'e0 avvenute di un informatico e di un operaio per mobilit\'e0 , la sostituzione, tramite corso-concorso, presso il Servizio Segreteria di una dipendente andata in pensione, e le previsioni di assunzione di un vigile e di un operatore per il cinema, quest\rquote ultima tale da risolvere il problema legato all\rquote impossibilit\'e0 di ricorrere ulteriormente al lavoro interinale; precisa che quest\rquote ultimo dipendente sar\'e0 adibito anche al Servizio Demografico, in modo da ridurne la sofferenza. Ricorda inoltre la maggiore previsione di spesa legata ai rinnovi contrattuali del personale e del Segretario. Tra le altre spese correnti, evidenzia ricorda il contributo alla sc uola di musica bandistica, che ha sostituito quelli alle bande musicali, e la nuova posta di bilancio relativa al Centro Gioco Educativo, di recente apertura, oltre alla somma destinata alla copertura dei costi della delega delle attivit\'e0 sociali alla ASL, la cui previsione \'e8 stata incrementata in corrispondenza all\rquote aumento sia dei servizi erogati alla popolazione, sia del numero di assistenti sociali assunte per operare sul territorio della zona socio-sanitaria. \par \par - Il Consigliere Pallini ringrazia Giomarelli perch\'e9, tra le opere pubbliche previste, pare che molte riguardino la frazione di Poggio Murella. Sottolinea per\'f2 che, analizzando i programmi triennali presentati negli ultimi anni, si nota che per la pista polivalente le previsioni mutano, sia dal punto di vista economico che dell\rquote inizio dei lavori, che non sono ancora partiti neanche per il primo stralcio. Nota inoltre che per il 2009 non \'e8 pi\'f9 prevista la risistemazione di Piazza della Chiesa, mentre ricompare la sistemazione di alcune strade. Si aug ura che si dia veramente avvio alla sistemazione dell\rquote illuminazione pubblica. Ricorda infine che, negli anni precedenti, anche a Poggio Murella erano previsti lavori di sistemazione di una frana, e si chiede quindi perch\'e9 questa, e quella di Montemerano, non potevano essere finanziate con il finanziamento erogato dal tanto bistrattato governo Berlusconi per tutta una serie di interventi analoghi. \par \par - Il Consigliere Mugnaioli, premettendo di volersi riferire soprattutto agli interventi previsti nel bilancio sul sociale, ricorda che i fondi relativi sono sempre stati aumentati dall\rquote Amministrazione, ed evidenzia le somme spese per l\rquote assistenza domiciliare agli anziani, ai minori ed ai disabili, per gli affidamenti, per i centri di aggregazione per i minori, per i centri diurni per i disabili e per gli inserimenti lavorativi per quest\rquote ultimi. Ricorda che, complessivamente, la spesa prevista per il sociale \'e8 di \'80 233.000,00 circa, e che essa \'e8 maggiore di \'80 21.000,00 circa rispetto al 2007. Si riallaccia a quanto a ffermato dalla Bianchini circa il Centro Gioco Educativo, sottolineandone l\rquote importanza non solo per l\rquote aiuto alle famiglie, ma anche come spazio a misura dei bambini, che d\'e0 un servizio in un\rquote et\'e0 molto importante e particolare della loro vita. Evidenzia che sono stati compiuti i primi passi per attivare un centro diurno per anziani presso la R.S.A., per nove utenti, nel rispetto delle percentuali previste dalla normativa rispetto agli ospiti della Casa di Riposo. Nota come anche in questo caso si tratti di un aiuto sia alla famiglia, sia alla persona, che potr\'e0 svolgere attivit\'e0 mirate. Ricorda il sostegno dato dall\rquote Amministrazione alla Consulta per il Sociale, che sta svolgendo il corso di lingua per immigrati ed ha appena concluso quelli di ceramica, di lavoro del legno, di pittura e di fotografia, che tra l\rquote altro hanno consentito agli allievi di socializzare tra loro e creare un gruppo molto unito. Sottolinea l\rquote analogo sostegno assicurato alla Commissione Pari Opportunit\'e0, che ha aperto a Manciano, unico Co mune nella provincia oltre al capoluogo, uno sportello per l\rquote aiuto alle donne maltrattate, il quale, precisa, cerca di far fronte ad un fenomeno purtroppo in aumento. Ricorda inoltre che la Commissione ha contribuito ad organizzare un corso di formazione p er assistenti di base, per il quale sono pervenute oltre trenta richieste di frequenza. Evidenzia l\rquote adesione del Comune al Forum Provinciale per la Cooperazione Internazionale, ricordandone le finalit\'e0 di promozione della pace e della collaborazione tra i popoli, e di come ci si stia adoperando per l\rquote attivazione di una casa famiglia per disabili che si trovano in difficolt\'e0 a causa della morte dei genitori, se necessario mediante una fondazione. Ricorda infine l\rquote attivit\'e0 dello sportello informativo per gli immigrati. \par \par - Il Consigliere Caramia, evidenziando come alcuni dubbi del Gruppo di minoranza siano gi\'e0 stati chiariti dall\rquote esposizione degli Assessori, precisa che, con tutto il rispetto per il loro lavoro, il Gruppo in primo luogo non condivide l\rquote utilit\'e0 di alcune delle opere pubbliche previste e, in secondo luogo, desidera un chiarimento sulla decurtazione dell\rquote I.C.I. prevista dalla Legge finanziaria, che aggiunge un ulteriore 1,33 per mille alla detrazione per la prima casa. Afferma al proposito che sare bbe stato preferibile che tale decurtazione fosse stata inserita in bilancio come previsione di minore entrata, assieme ad una corrispondente previsione relativa al reintegro di tali somme, che sembra verr\'e0 garantito dallo Stato. Ricorda che si tratta di una norma che ha un\rquote incidenza sul bilancio, e che gli stessi Revisori hanno raccomandato attenzione per i trasferimenti statali. Afferma che, sulle previsioni di bilancio in generale, tra la posizione della minoranza e quella della maggioranza sono pi\'f9 gli aspetti che dividono, piuttosto che quelli che uniscono. Cita ad esempio il personale, affermando che, se il bilancio \'e8 ingessato come sostiene la Bianchini, la previsione di ulteriori otto assunzioni lo ingesserebbe ancora di pi\'f9 . Invita quindi da questo punto di vista alla prudenza, in modo che chi amministrer\'e0 il Comune in futuro non si trovi in difficolt\'e0 nella gestione economica. \par \par - Il Consigliere Amato afferma di voler lasciare il dato tecnico lo lascio alle carte, ai revisori, alle relazioni degli as sessori, e di voler fare alcune considerazioni di carattere politico, visto anche il particolare momento. Sottolinea che le entrate derivanti dall\rquote I.C.I. ammontano ad \'80 1.200.00,00, un dato che rappresenta circa il 43% delle entrate tributarie del bilancio di previsione e, quindi, essenziale per la sopravvivenza dell\rquote ente; si chiede perci\'f2 come possa, chi si candida a governare un Paese, affermare che uno dei suoi primi provvedimenti sar\'e0 l\rquote abolizione di questa imposta. Afferma che il momento politico gli ricorda il \'93soldato fanfarone\'94 di una commedia di Plauto, perch\'e9 a suo modo di vedere c\rquote \'e8 una corsa a chi la spara pi\'f9 grossa, ad esempio sull\rquote aumento delle pensioni, sul precariato, sull\rquote assicurazione gratuita alle casalinghe, su un nuovo piano per le case popolari, tutte promesse fatte senza dire come coprire le relative spese, oppure facendo riferimento generico ad uno sviluppo economico che si innescherebbe riducendo le tasse, oppure basandosi sulla lotta all\rquote evasione. Afferma che, restando in tema di favole, il grillo parlante di Pinocchio direbbe che o sono matti o sono imbroglioni, e secondo lui non si pu\'f2 dire che Berlusconi e Veltroni siano matti. Sottolinea che la cosa pi\'f9 grave \'e8 che non ci si rende neanche conto dell\rquote immagine che si sta dando a livello internazionale e di come tutto il mondo ci stia prendendo in giro. Sottolinea che il suo disincanto nasce dall\rquote esperienza che, finite le girandole elettorali ed a prescindere da chi poi \'e8 andato al governo, i provvedimenti attuati sono sempre stati s imili. Cita ad esempio i trasferimenti erariali: ricorda le sue critiche ai tagli operati da Berlusconi e come afferm\'f2 che le avrebbe ripetute se al governo fosse andato Prodi, cosa che, rileva, \'e8 puntualmente successa. Afferma che di avere avuto su questo punto il sostegno dell\rquote Amministrazione comunale, quando il governo ha deciso unilateralmente di ridurre i trasferimenti erariali motivando tale provvedimento con il probabile aumento del gettito I.C.I. che sarebbe derivato dalla riclassificazione catastal e di alcuni immobili. Afferma che questo provvedimento \'e8 illegittimo nel metodo e nel merito, e sottolinea come contro questo atto il Comune non si sia limitato a censure o mozioni, ma abbia aderito ad un\rquote iniziativa dell\rquote A.N.C.I ed abbia fatto tramite di esso un ricorso al T.A.R., sottolineando come nella comparsa di tale ricorso si usino parole anche forti, ed al proposito ne cita alcuni passaggi. Afferma che questo \'e8 il modo con cui un\rquote Amministrazione difende la propria autonomia contro qualsiasi esercizi o arbitrario da parte del governo centrale. Ritiene che vada riconosciuta la coerenza ed il coraggio di questa Amministrazione e si dichiara certo che, quando altri assumeranno la responsabilit\'e0 di amministrare il Comune, la comunit\'e0 sar\'e0 sempre governata democraticamente, e spero che chiunque se ne far\'e0 carico abbia sempre questo atteggiamento ed affronti a testa alta ogni tentativo di ledere l\rquote autonomia della collettivit\'e0 locale. \par \par - Il Consigliere Rossi afferma di avere delle perplessit\'e0 sulla bozza di bilancio e ne cita una che, secondo lei, forse pu\'f2 sembrare obsoleta visto che sono gi\'e0 stati fatti tutti i passaggi relativi, e che \'e8 legata al rifacimento di Piazza della Pace, una perplessit\'e0, afferma, che tutte le spiegazioni sinora fornite non le hanno fugato. Le pare che sia in atto un dilagante e massiccio intervento nel tessuto urbano, dei piccoli paesi come delle citt\'e0 , come ad esempio a Firenze, con notevoli cementificazioni. Prosegue affermando di non comprendere la necessit\'e0 di stanziare \'80 150.000,00 per gli arredi urbani e la sistemazione di Via Marsala e Piazza della Rampa ed afferma di voler capire meglio l \rquote intervento previsto e l\rquote eredit\'e0 che esso porter\'e0 alla prossima Amministrazione. Ricorda quanto accaduto a Montemerano per la pavimentazione della Piazza della Chiesa, sottolineando per inciso come i malumori della popolazione non si esprimano mai nelle sedi opportune, come ad esempio le assemblee pubbliche. Sottolinea che a Montemerano quella piazza e la Chiesa di San Giorgio sono le uniche a ttrattive, a suo parere peraltro non valorizzate, e sottolinea che, invece di essere tenute come gioielli, vengono svilite come tutto ci\'f2 che ha un senso artistico. Si domanda come si sia potuto arrivare a tutto questo e chi pagher\'e0 il doppio lavoro che comporter\'e0 la sostituzione delle pietre appena collocate, e soprattutto dove siano finite quelle vecchie, sulle quali, afferma, corrono strane voci. Afferma di non capire nemmeno perch\'e9 , nella bozza di bilancio e nella discussione sinora svolta su di esso, non venga menzionato l\rquote intervento del F.A.I. sull\rquote area del Gorello. Teme che qualcuno potrebbe dire che se ne \'e8 gi\'e0 discusso e mettere la collettivit\'e0 di fronte ad un fatto compiuto, per cui, afferma, \'e8 utile un chiarimento in proposito. Ricorda che \'e8 stato affermato che, ove possibile, sar\'e0 aggiornata la toponomastica, e sottolinea che si tratta di un intervento necessario e gi\'e0 promesso negli anni passati. Sottolinea che la bozza non contiene alcuna valorizzazione della cultura; afferma in proposito che sperava che, in un momento di crisi di ideali e di identit\'e0 come l\rquote attuale, si potesse dare un maggior vigore alle forme culturali. Ricorda che il Comune gestisce un cinema ed afferma di tenere a che esso prosegua la sua attivit\'e0, ma, afferma, in Italia esist e un patrimonio di registi e di attori, che potrebbero essere oggetto di cicli di proiezioni a basso costo che darebbero un forte stimolo alla crescita culturale. Tutto questo, sottolinea, non \'e8 previsto, per cui afferma di voler stimolare l\rquote Assessore alla cultura in questa direzione. Afferma infine di dover ripetere quanto da lei affermato per il bilancio del 2007, cio\'e8 che si tratta di un documento ben strutturato, ma dietro al quale non c\rquote \'e8 cuore. \par \par - Il Consigliere Bozzini ringrazia gli Assessori per la loro esposizione e gli uffici comunali per l\rquote ottimo lavoro da essi svolto pur tra molte difficolt\'e0 , come testimoniano le lodi che gli stessi Assessori hanno loro rivolto. Afferma di essere per\'f2 costretto a lamentare la mancanza di un rapporto politico, e rileva che mai \'e8 accaduto in passato che nella Giunta ci fossero tanti componenti indipendenti dalle forze politiche. Si dichiara convinto che, al termine del proprio intervento e in generale del dibattito, tutto quadrer\'e0 e ci sar\'e0 grande trasparenza ma, so ttolinea, questo non gli far\'e0 cambiare idea. Sostiene che alla Giunta ed al Sindaco \'e8 stato dato il massimo sostegno da parte della coalizione, ma che dall\rquote altra parte nulla \'e8 cambiato, non ci sono stati rapporti, non ci sono stati contatti e, ritiene, non o ce ne saranno in futuro. Sottolinea che, pur appartenendo alla maggioranza, affermando per inciso di sperare di appartenervi anche fino al 2009, ha preso visione della bozza di bilancio soltanto il primo marzo scorso. Evidenzia che tra la Giunta e la co alizione che lo sostiene non c\rquote \'e8 stato alcun contatto sul progetto di sistemazione di Piazza della Pace, ed afferma che Giomarelli \'e8 nel giusto quando dice che del progetto si \'e8 parlato in incontri pubblici con la popolazione, con i commercianti, con gli artigiani, ma, ribadisce, esso non \'e8 mai stato sottoposto alla coalizione. Ripete che rimarr\'e0 nelle sue convinzioni anche se qualcuno vorr\'e0 che, alla fine, tutto torni. Ricorda che Giomarelli ha affermato che \'e8 una vergogna che la strada della Crocina sia ne lle attuali condizioni, affermando tuttavia che ci sono altre parti del territorio comunale in condizioni analoghe. Ricorda al proposito che nella frazione di Marsiliana non ci sono marciapiedi, la piazza non ha subito alcun intervento di ristrutturazione , manca un locale in cui riunirsi e, sostiene, anche la previsione di spesa di \'80 28.000,00 per realizzarvi un camminamento \'e8 insufficiente. Afferma che, comunque, \'e8 giusto prevedere di realizzare un parcheggio a San Martino e di sistemare il campo sportivo a Montemerano, perch\'e9 si tratta di interventi importantissimi. Si dichiara pessimista sulla possibilit\'e0 di rivedere la toponomastica si possa fare, pur augurandosi che ci\'f2 avvenga. Ricordando che, rispetto alle elezioni amministrative, lo scenario politico \'e8 totalmente cambiato e che adesso ci sono degli indipendenti che governano l\rquote Amministrazione, evidenzia che, nel programma della lista \'93Spazio Aperto \endash Uniti per Manciano\'94, era elencata tutta una serie di interventi, e cita al proposito quelli previsti a Marsiliana, evidenziando come in realt\'e0 ne siano stati realizzati ben pochi, mentre ne sono oggi previsti altri, come la bitumatura dei marciapiedi, sui quali esprime la propria contrariet\'e0 perch\'e9, afferma, hanno un impatto ambientale negativo. Evidenzia che spesso le sue posizioni vengono criticate, di essere dipinto come uno che sbaglia sempre tutto, sostiene che forse chi lo critica ha ragione. Afferma per\'f2 , a dimostrazione delle proprie tesi, che, quando venne deliberata la vendita del depuratore di Montemerano, egli si allontan\'f2 senza deliberare affermando che l\rquote argomento non era stato adeguatamente discusso, ed il Sindaco, in un intervento sulla stampa del 24 giugno 2007, sostenne che tali affermazioni erano incredibili e, dandogli, tra le righe, dell\rquote imbecille; tuttavia, afferma, tra le forze che sostengono l\rquote Amministrazione manca ancora una adeguata discussione sugli argomenti che vengono sottoposti al Consiglio. Circa la sistemazione di Piazza della Pace, sottolinea di avere chiesto il motivo della sistemazione prevista e per quale ragione le royalties delle Terme di Saturnia venissero utilizzato proprio per questo intervento, affermando che gli \'e8 stato risposto che era l\'ec che lo sponsor voleva che i suoi fondi fossero indirizzati. Quindi, prosegue, il Comune di Manciano spende \'80 270.000,00 nel modo in cui decidono le Terme di Saturnia. Citando nuovamente l\rquote articolo di stampa in cui \'e8 stato accusato dal Sindaco, sottolinea come questi ricordasse che sarebbe stato effettuato un forte investimento sul d epuratore di Marsiliana, facendo rilevare invece come le opere pubbliche complessivamente previste nella frazione di Marsiliana ammontino a soli \'80 100.000,00. Afferma di ritenere importante che alla base del bilancio esista non un cuore, ma la volont \'e0 politica di governare un territorio. Ritiene al proposito negativo che si faccia riferimento ad una revisione della toponomastica che a suo parere non verr\'e0 attuata, anche se da quattro anni viene annunciata, che si parli della sistemazione dell \rquote illuminazione pubblica facendola rientrare in un finanziamento complessivo, ricordando per inciso che su di esso si dovr\'e0 aprire un confronto ed invitando Giomarelli a farlo anche con lui, che \'e8 parte della maggioranza, che si prevede un camminamento che, si dichiara convinto, che non verr\'e0 realizzato, che si preveda una spesa di \'80 26.000,00 per le scuole. Circa quest\rquote ultimo aspetto ricorda che, in una riunione, l\rquote Assessore alla Pubblica Istruzione, Pratesi, ha affermato che il Comune potrebbe ottenere dei fondi statali e che comunque bisogna avere dei progetti pronti, evidenziando di non essere d\rquote accordo con questa posizione, perch\'e9 ritiene che la scuola sia importante e che per sistemare gli edifici scolastici bisogna subito trovare i finanziamenti e poi predisporre i progetti. Ricorda che nella frazione di Marsiliana manca un\rquote area fieristico-sportiva e di averne chiesto la realizzazione all\rquote Assessore Ciavattini, quale componente della Giunta abitante nella frazione stessa, per un investimento di \'80 100.000,00. Afferma di dover prendere atto oggi che questa disponibilit\'e0 economica non c\rquote \'e8 e che sar\'e0 necessario attendere l\rquote eventuale avanzo o l\rquote assestamento di bilancio, e sostiene che tali fondi non saranno stanziati neanche in quelle occasioni, pur sperando di essere smentito. Ripete la propria convinzione che, alla del dibattito, tutte le cose torneranno, ma che nonostante ci\'f2 egli rester \'e0 delle proprie convinzioni. Conclude affermando che il proprio intervento non \'e8 stato rivolto contro le persone e contro il rapporto umano e di amicizia presente con esse e che intende continuare ad intrattenere, ma che tale intervento ha avuto un carattere esclusivamente politico ed amministrativo. \par \par - Bianchini risponde a Caramia circa la decurtazione dell\rquote 1,33 dell\rquote I.C.I., ricordando che essa \'e8 stata disposta da legge nazionale la quale non lascia alcuna discrezionalit\'e0 ai Comuni. Sostiene tuttavia che si tratta di fatto di una partita di giro perch\'e9, spiega, il minore introito sar\'e0 compensato dallo Stato con un corrispondente aumento dei trasferimenti erariali. Precisa che l\rquote ammontare preciso di tale movimento non \'e8 ancora noto perch\'e9 i Comuni hanno tempo fino al 30 aprile per inviare allo Stato i dati rilevati al 30 settembre 2007; quindi, prosegue, i dati effettiv i saranno noti non prima del mese di maggio e, una volta conosciuti, si provveder\'e0 ad effettuare una opportuna variazione del bilancio. Precisa che, di fatto, per le entrate del Comune non ci saranno modifiche. Circa le osservazioni riguardo la spesa per il personale, sostiene che l\rquote Amministrazione ha tenuto conto sia della necessit\'e0 di non ingessare la spesa corrente anche per gli anni futuri, sia delle attuali condizioni dell\rquote organico del Comune, fortemente ridotto, per cui ha disposto le assunzioni assol utamente necessarie e che evitano spese maggiori. Al proposito ricorda che la disponibilit\'e0 di un operatore informatico consente di non rivolgersi a ditte esterne per rivedere il portale internet dedicato al turismo, e che l\rquote operatore cinematografico sar\'e0 adibito anche ad altri servizi. Precisa che il Comune, avendo rispettato determinati parametri, ha potuto non tenere conto dei vincoli di assunzione fissati dalla normativa e, quindi, dotarsi almeno del personale minimo per poter operare. Circa la questio ne del F.A.I. sollevata dalla Rossi, afferma di non comprenderne la relazione con il bilancio perch\'e9, sostiene, non si \'e8 mai parlato di eventuali conseguenze economiche dell\rquote affidamento al F.A.I. della gestione dell\rquote area del Gorello. Riguardo l\rquote intervento di Bozzini, afferma che ritiene arrivato il momento di esternare alcune proprie opinioni. Sostenendo che nell\rquote attivit\'e0 politica ci si comporta analogamente a come si \'e8 nella vita, afferma di non accettare pi\'f9 il discorso strumentale secondo il quale l\rquote Amministrazione non comunica alla sua maggioranza le sue attivit\'e0. Ricorda che pochi giorni dopo l\rquote insediamento della nuova Amministrazione si tenne una riunione della coalizione nella quale si parl\'f2 unicamente di metodo ed in cui si sostenne che gli Assessori non si rapportavano con la maggioranza. Afferma che non cap\'ec tali accuse in quel momento, ma successivamente, nelle ulteriori riunioni, in cui esse venivano continuamente ripetute. Evidenzia che, alla riunione di coalizione nella quale venne presentata la bozza di bilancio, parteciparono solo alcuni assessori, nessun altro, e che addirittura \'e8 stata costituita una Commissione consiliare per il bilancio, come in Parlamento. Dichiara di avere la coscienza a posto nei confronti della gente che l\rquote ha votata e che afferma di sentire ancora oggi di rappresentare, ed invita tutti a fare un esame di coscienza, prima di accusare ogni volta la Giunta di non parlare alla maggioranza di quello che intende fare. \par \par - Giomarelli desidera anzitutto ringraziare i Consiglieri per tutte le sollecitazioni che hanno avanzato nel corso del dibattito. Rispondendo a Pallini circa gli interventi previsti a Poggio Murella, per l\rquote area sportiva ricorda che, nel 2007, venne previsto un primo stralcio ed un progetto che prevedeva una pista polivalente con illuminazione e spogliatoi. Prosegue ricordando che, in conseguenza di successivi incontri successivi con la pro loco e la filarmonica della frazione, l\rquote Amministrazione ha deciso di destinare la somma prevista di \'80 100.000,00 non per la pista ma per infrastrutture leggere a supporto del festival blues e della sagra, e sottolinea che gli interventi inizieranno tra pochi giorni. Si dichiara anch\rquote egli preoccupato per i tempi di realizzazione di q uesti interventi, specialmente per quanto riguarda lo svolgimento della sagra, che \'e8 imminente, ricordando che i ritardi sono dovuti alla sofferenza del Servizio Lavori Pubblici e che l\rquote Amministrazione cercher\'e0 di ridurre al minimo i tempi di realizzazione. Precisa inoltre che il secondo stralcio degli stessi lavori \'e8 stato previsto per il 2009 e che si studier\'e0 il modo migliore per completare l\rquote opera, precisando che comunque il locale cucina sar \'e0 realizzato nel 2008. Circa la strada delle Pergolacce, ricorda che all\rquote inizio l\rquote intenzione era di risistemarne solo un tratto, ma che adesso si vorrebbe ristrutturare tutta la strada, con un intervento da realizzare nel 2009 perch\'e9 nell\rquote anno in corso la capacit\'e0 mutuabile riacquisita non era sufficiente per chiedere un ulteriore finanziamento. Sottolinea come la risistemazione di Piazza della Chiesa dipendesse dall\rquote approvazione di un finanziamento da parte della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che per\'f2 non \'e8 stata concessa, e precisa che comunque non si trattava di un rifacimento ma di una sistemazione dell\rquote arredo urbano, di carattere meno prioritario rispetto alla strada delle Pergolacce. Concorda con Pallini sull\rquote effettiva presenza di una frana anche a Poggio Murella fin dal 2004, sottolineando che tuttavia essa non venne inserita tra le priorit\'e0 e che ragionando a posteriori forse ci sarebbe potuti comportare diversamente, ma affermando di contare di reperire in fase di assestamento di bilancio le risorse necessarie per risolvere questo ed altri problemi di analoga entit\'e0 piccola e media. Ricorda che le opere previste nel programma triennale sono soprattutto indicazioni di intenti e che sono le opere del primo anno quelle sulle quali ci si concentra maggiormente. Rispondendo a Caramia sull\rquote utilit\'e0 di alcune op ere, afferma di ritenere che facesse riferimento a Piazza della Pace, argomento ripreso anche in altri interventi. Afferma al proposito che si tratta di un intervento deciso dal Comune e non dalla Societ\'e0 Terme di Saturnia, che questa ha erogato una sponsorizzazione e non delle royalties, e che essa ha suggerito vari possibili utilizzazioni, tra cui quella poi scelta. Ricorda che si tratta di un\rquote area nevralgica, per la quale da molto tempo l \rquote Amministrazione cercava di dare soluzione ad un annoso problema di viabilit\'e0 segnalato dalla Polizia Municipale, e che si \'e8 colta l\rquote occasione per effettuare una complessiva rivisitazione del tessuto urbano. Ripete pertanto che \'e8 il Comune ad avere deciso dove spendere la sponsorizzazione delle Terme, ed afferma di ritenere che gli incontri pubblici siano anch\rquote essi una forma di concertazione, diversamente da quanto sostenuto da Bozzini, il quale, precisa, ha comunque tutto il diritto, come lo ha la Rossi, di interrogare l\rquote Amministrazione al proposito. Ritiene che l\rquote interve nto possa essere risolutivo per la viabilit\'e0 nell\rquote area e che vada incontro anche alle legittime richieste di una viabilit\'e0 pi\'f9 scorrevole che provengono dagli abitanti che risiedono a nord del capoluogo, e ne ribadisce quindi l\rquote utilit\'e0. Ripete che alla risoluzione del problema della viabilit\'e0, l\rquote Amministrazione ha deciso di abbinare un intervento di riqualificazione urbana che non ha ricevuto critiche da chi ha visionato il progetto, e di credere che possa costituire un bel biglietto da visita per il paese, ricordando che, nel periodo in cui ha svolto l\rquote incarico di Assessore al commercio e turismo, riceveva molte lamentele circa la mancanza di un\rquote attrattiva che inducesse i turisti a fermarsi nel capoluogo. Afferma di essere convinto che Bozzini e la Rossi non saranno persuasi dalle sue parole, ma di essere altrettanto convinto della bont\'e0 delle opinioni proprie e dell\rquote Amministrazione, e di ritenere soprattutto che quest\rquote ultima abbia fatto qualcosa di pi\'f9 di semplici passaggi in coalizione, sostenendo che anch e questi sono stati comunque effettuati. Circa i chiarimenti chiesti dalla Rossi su Via Marsala, precisa che la cifra indicata nel piano delle opere \'e8 aleatoria e del tutto indicativa, e che si riferisce ad una riqualificazione dell\rquote arredo urbano ed al posizionamento di pietre analoghe a quelle previste per la rotatoria di Piazza della Pace, in modo da dare continuit\'e0 alla viabilit\'e0 e dare un migliore ingresso alla parte alta del paese, quella pi\'f9 in sofferenza dal punto di vista degli abitanti e delle attivit\'e0 commerciali. Afferma di non credere che la vita nel centro storico possa tornare come era in passato, ma ritiene possibile farlo rivivere almeno in parte, e pensa che creare un\rquote area gradevole all\rquote ingresso del paese favorisca questo tentativo. Ringrazi a la Rossi per avere accennato al problema della piazza di Montemerano, per la quale si prevedeva il rifacimento della pavimentazione mediante il riutilizzo delle pietre asportate e la sostituzione di quelle che nell\rquote asportazione si sarebbero danneggiate o fossero risultate inutilizzabili, che, precisa, nessuno ha sottratto, e la realizzazione di una corsia per il traffico stradale con pietre completamente nuove. Ricorda che la cittadinanza della frazione ha ritenuto che tale soluzione non fosse quella ott imale e si \'e8 prodigata per risolvere il problema, e che l\rquote Amministrazione ha fatto altrettanto, decidendo che le pietre nuove gi\'e0 poste sul terreno saranno tolte e riutilizzate altrove. Afferma di avere avuto delle resistenze da parte degli uffici, perch\'e9 erano gi\'e0 stati compiuti tutti i passaggi amministrativi necessari, anche con la Soprintendenza, che aveva dato il proprio assenso e che comunque pu\'f2 sbagliare anch\rquote essa come, afferma, pu\'f2 avere sbagliato l\rquote Amministrazione nel non avere ben comunicato le pr oprie intenzioni nella realizzazione della corsia di transito, ed afferma di dovere dare comunque do atto alla cittadinanza della frazione di essersi prodigata per risolvere il problema. Precisa che le pietre esistenti nella piazza non sono antiche, ma ch e si inserivano bene nel contesto architettonico, e che sfortunatamente molte di quelle rimosse sono difficilmente utilizzabili; per risolvere questo problema, ricorda, un privato ha offerto delle pietre analoghe, e che su quelle asportate \'e8 stato effettuato un campionamento in modo da trovarne altre analoghe e completare l\rquote intervento in modo non impattante. Ripete di avere incontrato delle resistenze perch\'e9 l\rquote intervento stava procedendo in modo spedito e ci si \'e8 dovuti fermare, ma che l\rquote Amministrazione ha voluto risolvere il problema venendo incontro alla popolazione, per questo \'e8 stata eliminata la delimitazione della corsia di scorrimento, anche se, precisa. alcuni cittadini vorrebbero impedire del tutto il traffico, promettendo che questa richiesta verr\'e0 presa in considerazione. Ricorda che la Rossi ha accennato anche alla revisione della toponomastica, ed al proposito afferma che per l\rquote Amministrazione si tratta di una priorit\'e0 e che \'e8 determinata a realizzarla a partire dalla aree di maggior disagio, che sono state individuate a Marsiliana ed a Poggio Murella, comprese le campagne circostanti. Afferma che si tratta di un progetto che sar\'e0 svolto all\rquote interno della struttura amministrativa, che sicuramente all\rquote inizio ci saranno delle difficolt\'e0 realizzative che si risolveranno con il tempo. Rispondendo alle sollecitazioni di Bozzini, afferma circa l\rquote identit\'e0 politica di non sentirsi un rappresentante di se stesso perch\'e9, sostiene, \'e8 stato votato dai cittadini e si \'e8 presentato all\rquote interno di una forza politic a, i Democratici di Sinistra, di cui condivideva gli ideali. Ricorda che questa forza oggi non esiste pi\'f9, perch\'e9, con una decisione a suo parere calata in parte dall\rquote alto, \'e8 confluita in una nuova formazione che ha una posizione politica ed ideale diversa. Afferma che, poich\'e9 egli si identifica ancora negli stessi ideali e rappresenta 209 persone che lo hanno votato in un bacino elettorale limitato, che gli hanno dato fiducia perch\'e9 lo conoscono e perch\'e9 concordavano con gli stessi ideali, ha deciso di non seguire lo spostamento dei DS e di continuare a rappresentare quei cittadini, a prescindere dal fatto che abbiano fatto o meno la sua stessa scelta. Sostiene che questa precisazione era necessaria perch\'e9 \'e8 giusto rispondere a delle sollecitazioni che, dic hiara, comprende perfettamente nel loro carattere politico e che non hanno nulla di personale. Circa le osservazioni di Bozzini su Piazza della Pace, rimanda a quanto detto in risposta alla Rossi, mentre riguardo gli altri interventi, afferma che i parche ggi sono necessari in tutte le frazioni, ma che a Marsiliana esiste comunque un\rquote area di sosta, anche se privata, una piazza con vari posti ed aree di sosta nelle zone di espansione urbana, per cui il problema, a suo parere, si evidenzia soprattutto nel peri odo della sagra. Afferma che esiste un locale per le riunioni, anche se non in buonissime condizioni e in questo senso dichiara di raccogliere la sollecitazione alla sua sistemazione ed invita i rappresentanti della frazione ad avanzare suggerimenti in ta l senso. Evidenzia che i marciapiedi stanno per essere realizzati, cos\'ec come altri interventi per cui i fondi sono quelli cui ha fatto riferimento Bozzini parlando dell\rquote articolo di stampa. Sottolinea a questo proposito che sull\rquote ordinaria manutenzione del sistema fognario deve intervenire la Societ\'e0 Acquedotto del Fiora, affermando che l\rquote Amministrazione si attiver\'e0 opportunamente nei suoi confronti. Dichiara di non avere mai parlato di bitumature dei marciapiedi e che forse ha utilizzato in proposito espressioni non precise, affermando che anzitutto bisogner\'e0 intervenire sulle radici dei pini che dissestano le strade della frazione e quindi bitumare queste ultime, mentre per i marciapiedi bisogner\'e0 fare gli interventi decorosi, anche per evitare che le radici tornino ad essere un problema. Sottolinea che non vi \'e8 l\rquote intenzione di abbattere alcun pino, ma solo di limitarne l\rquote espansione delle radici. Anche per il camminamento sottolinea che la cifra stanziata in bilancio rappresenta soprattutto la dimostrazione della volont\'e0 di affrontare il problema, pur in presenza di alcune difficolt\'e0 . Afferma che tutti gli interventi previsti sono importanti e che, per l\rquote area sportiva di Montemerano, ha parlato di risistemazione dell\rquote area soggetta alla frana, sottolineando come il rapporto privilegiato con la popolazione della frazione consentir\'e0 di verificare con essa se tale intervento sia ancora prioritario, altrimenti le risorse economiche saranno usate per altri interventi nella stessa area. \par \par - L\rquote Assessore Ciavattini precisa che per la zona fieristica-sportiva di Marsiliana il problema non sono le risorse economiche, ma la sua individuazione in una zona agricola, per cui si tratta di un intervento che sar\'e0 tecnicamente possibile solo quando sar\'e0 consentito dal piano strutturale e dal conseguente regolamento urbanistico. \par \par - L\rquote Assessore Pratesi ritiene importante citare le risorse stanziate in bilancio per le progettualit\'e0 della scuola, ricordando che si tratta di scuola dell\rquote obbligo, che, per una legge predisposta dall\rquote allora ministro Berlinguer, ha autonomia didattica ed economica e che dal 2000 al 2007 ha visto ridurre del 70% i fondi di istituto. Afferma che il Comune partecipa alle spese della scuola in modo da dare a tutti pari opportunit\'e0 di istruzione, ma che esso deve affrontare un problema generale, dato atto che comunque Manciano \'e8 uno dei Comuni che eroga i maggiori contributi alle istituzioni scolastiche. Ammette che si potrebbe dare di pi\'f9, ma ci\'f2 sarebbe possibile solo dando di meno ad altri, per questo si \'e8 scelt o di mantenere risorse che ormai sono storicizzate e che sono comunque cospicue, ricordando che la loro elargizione non rappresenta per il Comune un obbligo, se non per la parte di circa \'80 7.000,00 relativa all\rquote omogeneizzazione dell\rquote orario scolastico, rispetto al resto del contributo, che \'e8 stata destinata completamente alle progettualit\'e0. Fa rilevare come i programmi elettorali per il rinnovo del Parlamento non facciano riferimento alla scuola, che a suo parere \'e8 invece un \rquote emergenza nazionale in termini di preparazione degli studenti, di dispersione scolastica e di edilizia scolastica; afferma che non \'e8 possibile che non sia il Ministero della pubblica istruzione a dare i fondi necessari p er ristrutturare le scuole. Passando ad esaminare le spese per le attivit\'e0 culturali, rileva che un primo problema \'e8 di tipo economico, costituito dal fatto che le risorse per la cultura e per il turismo sono le prime a soffrire quando ci sono difficolt\'e0 di bilancio perch\'e9 sono quelle che \'e8 maggiormente possibile ridurre rispetto ad altre che sono in gran parte storicizzate. Invita per\'f2 a tenere conto di un dato di fatto, costituito dall\rquote apatia della popolazione mancianese a seguire gli eventi, che \'e8 inconf utabile e si manifesta per le proiezioni cinematografiche, per la stagione teatrale, per una presentazione di un libro. Ammette che non si deve contare su un maggiore afflusso di pubblico per avere uno stimolo a fare di pi\'f9 , ma che si tratta comunque un dato su cui riflettere, pur affermando di accettare comunque la sollecitazione della Rossi. Sottolinea che la procedura per il passaggio della gestione dell\rquote area del Gorello al F.A.I. \'e8 attualmente ferma e che nel frattempo il Comune si sta adoperando per risolvere il problema della balneabilit\'e0 delle acque, che non dipende n\'e9 dal F.A.I. n\'e9 dalle Terme di Saturnia e che \'e8 vicino alla soluzione, dato che, afferma, c\rquote \'e8 un solo punto di inquinamento che si sta continuamente monitorando, all\rquote altezza del ponte nella curva della strada della Follonata, presso le cascate. \par \par - Il Consigliere Romagnoli desidera anzitutto esprimere la propria solidariet\'e0 all\rquote Assessore ai lavori pubblici, affermando di conoscere le complessit\'e0 e le difficolt\'e0 del territorio e le conseguenti difficolt\'e0 nel realizzare le opere pubbliche. Ritenendo la sua relazione dell\rquote Assessore condivisibile sotto vari aspetti, sottolinea come le difficolt\'e0 circa la dotazione di personale sono in effetti datate e che forse \'e8 stato un errore non essersi avv alsi della professionalit\'e0 del precedente Responsabile del Servizio anche dopo il suo pensionamento. Afferma di essere in parte sconcertato dal sentire che, nonostante le difficolt\'e0 della struttura, ci sia comunque la volont\'e0 di portare avanti la revisione della toponomastica. Sostenendo di volere comunque concentrarsi su un discorso politico, ricordando cosa \'e8 successo da questo punto di vista negli ultimi anni, esprime il massimo rispetto per le scelte che ognuno ha fatto in conseguenza di tali eventi, chiedendo per\'f2 analogo rispetto da parte degli altri. Ricorda come Bozzini e Rossi, che egli continua a ritenere parte della maggioranza, abbiano sottolineato la mancanza di concertazione delle decisioni all\rquote interno della maggioranza stessa. Ricorda inoltre c he Giomarelli ha rivendicato i propri valori quando ha fatto cenno alla sua mancata adesione al Partito Democratico, ed afferma di conoscere tuttavia il disagio di tanti amici e colleghi gi\'e0 dei Democratici di Sinistra che hanno invece compiuto tale percorso. Intende fare un richiamo forte ai componenti della Giunta ad una maggiore concertazione con la maggioranza, ricordando che, laddove questa \'e8 stata attuata in passato, i risultati sono stati positivi, ed affermando che, se tale concertazione venisse men o, il Partito Democratico ne dovrebbe trarre le conseguenze. Sottolinea di esprimere questa posizione per il Gruppo del Partito Democratico, quindi non come rappresentante di se stesso ma di un partito che si sta strutturando sul territorio e che sottopon e tutte le istanze ad un\rquote attenta analisi. Ritiene che Giomarelli dal punto di vista politico sia contraddittorio, circa le decisioni assunte sulla sistemazione delle varie piazze, perch\'e9 per il capoluogo sono stati fatti incontri pubblici con i commercianti e gli artigiani, per\'f2, ricorda, sono i Consiglieri a deliberare, e anche se non \'e8 vero che con la maggioranza non sono stati fatti per niente degli incontri, ritiene che ulteriori passaggi sarebbero stati utili; evidenzia la contraddittoriet\'e0 nella posizione di Giomarelli per la piazza di Montemerano, per la quale \'e8 accaduto il contrario. Di fronte alla puntualizzazione di Giomarelli, che ricorda che il progetto della piazza di Montemerano \'e8 del gennaio 2005, un periodo in cui era Assessore ai lavori pubbl ici lo stesso Romagnoli, questi replica che negli anni dalla fine del 2004 al 2006 egli ha spesso dovuto semplicemente prendere atto e dare attuazione a progetti che venivano elaborati dalla Societ\'e0 Terme di Saturnia. Riprendendo le proprie precedenti considerazioni, afferma che sugli argomenti da sottoporre al Consiglio \'e8 giusto consultare i cittadini, ma che \'e8 indispensabile confrontarsi anticipatamente con coloro che poi saranno chiamati a deliberare. Dichiara che il Partito Democratico chiede alla Giunt a una maggiore concertazione con la maggioranza, evidenziando come esso abbia filtrato al proprio interno le decisioni che verranno assunte durante la seduta dal Gruppo Consiliare. Nel ripetere di comprendere la sofferenza dei componenti della Giunta che hanno deciso di non aderire al Partito Democratico e che analoga, se non maggiore sofferenza, \'e8 stata provata dagli appartenenti agli ex D.S. che invece vi hanno aderito, rivolge loro un invito, nell\rquote ultimo anno di mandato amministrativo che resta da svolgere, a fare i giusti passaggi nelle coalizioni, con tutti i partiti, e che per essi il Partito Democratico sar\'e0 sempre disponibile e cos\'ec i suoi Consiglieri, dato che sono questi a deliberare e desiderano essere consapevoli di quello che votano. Conclude richiedendo delle precisazioni su alcune richieste avanzate dal Partito Democratico nell\rquote ultima riunione di coalizione circa la bozza di bilancio, augurandosi che esse vengano accolte, dato che, precisa, esse erano state recepite ma nel dibattito sinora svolto non sono state esplicitate nel senso proposto. \par \par - Il Consigliere Ottavi precisa che, nella riunione di coalizione citata da Romagnoli, ha richiesto la modifica della relazione previsionale e programmatica relativa all\rquote Assessorato ai lavori pubblici nei punti in cui fa riferimento al campo sportivo di Montemerano, domandando che si faccia riferimento invece ad un\rquote area sportiva. \par \par - Giomarelli replica che la propria relazione previsionale e programmatica, nel trattare la sistemazione del campo sportivo di M ontemerano, ricorda che fino a quattro prima mesi fa la popolazione della frazione sollecitava la sistemazione del campo stesso, ed \'e8 per questo, afferma, che nella relazione si parla di campo sportivo. Ricorda che invece nel proprio precedente intervento ha precisato che il relativo stanziamento di \'80 140.000,00 sar\'e0 utilizzato nella maniera che verr\'e0 ritenuta migliore anche in conseguenza di incontri con la popolazione della frazione e che, se quest\rquote ultima ed i suoi rappresentanti politici preferiranno la realizzazione di un\rquote area ricreativa invece che la sistemazione del campo sportivo, come \'e8 gi\'e0 accaduto per Poggio Murella, l\rquote Amministrazione si muover\'e0 nel senso richiesto, utilizzando il finanziamento gi\'e0 stanziato. A seguito della richiesta di Ottavi di precisare in quale modo \'e8 stato individuato il finanziamento da destinare all\rquote opera, ricorda che \'80 90.000,00 sarebbero serviti per la sistemazione della frana principale e di un\rquote altra di minore entit\'e0 , ed il resto per la sistemazione del campo da gioco. Conclude quindi affermando che a suo parere non \'e8 necessario modificare la propria relazione. \par \par - Ottavi ribadisce la richiesta di modifica della relazione dell\rquote Assessorato ai lavori pubblici ritenendola opportuna. \par \par - Giomarelli a sua volta ribadisce di avere fornito durante il dibattito i chiarimenti richiesti e di non ritenere necessario modificare la propria relazione. \par \par - Su richiesta del Gruppo consiliare del Partito Democratico il Sindaco, sentiti i Capigruppo, alle ore 00,50 sospende la seduta. \par \par - Alle ore 1,30 il Sindaco-Presidente dichiara la ripresa della seduta. Essendosi allontanato durante la sospensione il Consigliere Santarelli Cesare, sono presenti 15 consiglieri. \par \par - Su invito del Sindaco-Presidente, la Segretaria comunale precisa che si rende necessario votare prima il programma delle opere pubbliche, poi egli eventuali emendamenti alla relazione previsionale e programmatica, che \'e8 allegata al Bilancio di previsione e che quindi fa parte al punto successivo all\rquote ordine del giorno della seduta. \par \par - Ottavi d\'e0 lettura di alcune proposte di emendamento alla relazione previsionale e programmatica, avanzate dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico, che successivamente consegna al tavolo della presidenza e che vengono allegate al verbale relativo al successivo punto all\rquote ordine del giorno della seduta, chiedendo che il Consiglio Comunale deliberi su di esse preventivamente alla deliberazione sul punto stesso. \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 { \par }\pard\plain \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 - Il Sindaco-Presidente chiude la discussione e mette ai voti la proposta di deliberazione. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Vista la proposta di deliberazione dell\rquote Assessore ai Lavori Pubblici; \par \par - Dato atto che sulla stessa sono stati espressi i pareri di cui al Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni; \par \par }{\fs22 - Visto l'articolo 128, comma 11, del D.Lgs. 12/04/2006 n. 163, nel quale si dispone che gli enti pubbl ici, tra cui gli enti locali, sono tenuti a predisporre ed approvare un Programma triennale dei lavori corredato di un elenco dei lavori da realizzare nell'anno stesso secondo gli schemi tipo definiti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; \par \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {- Visto il D.M. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 9 giugno 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 30 giugno 2005, recante "Procedura e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici, ... omissis ..." con il quale vengono definiti i contenuti delle varie schede da predisporre ed approvare; \par }\pard\plain \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 \par }{\fs22 - Vista}{\fs22 la Delibera di G.C. n. 113 del 4/10/2007 relativa alla presa d\rquote atto del Piano triennale delle opere pubbliche 2008/2010, dell\rquote Elenco Annuale 2008 e dell\rquote elenco delle Opere Pubbliche di importo inferiore a 100.000 Euro, da eseguire sia in economia che con altre procedure; \par }{\b\fs22 \par }{\fs22 - Visto}{\b\fs22 }{\fs22 che a seguito dell'adozione, ed esattamente in data 25/10/2007 si \'e8 proceduto alla pubblicazione del Piano triennale 2008/2010 all\rquote Albo Pretorio con il n. 1083, per una durata di 60 giorni consecutivi; \par \par }{\fs22 - Dato atto}{\fs22 che, trascorso il termine di 60 gg. della pubblicazione, si ritiene opportuno procedere all\rquote approvazione del Piano Triennale delle OO.PP. 2008/2010, dell\rquote elenco annuale 2008 e dell\rquote elenco delle Opere Pubbliche di importo inferiore a 100.000 Euro, da eseguire sia in economia che con altre procedure; \par \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Con 10 voti a favore 5 contrari (Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe, Rossi Adalgisa, Bozzini Francesco Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 1) Di approvare il Programma Triennale 2008/2010 ed il relativo elenco annuale 2008 delle opere pubbliche, programmi che al legati, formano parte integrante e sostanziale della presente deliberazione. \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Successivamente, stante l\rquote urgenza di provvedere, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Con voti unanimi, espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Di rendere la presente deliberazione immediatamente eseguibile. \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 4. Bilancio annuale di previsione esercizio 2008 \endash Relazione previsionale e programmatica esercizio 2008/2010 \endash Bilancio pluriennale triennio 2008/2010 \endash Esame ed approvazione. \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 Il presente argomento, su proposta del Sindaco e approvazione dei Capigruppo, \'e8 stato discusso contestualmente al punto n. 3 dell\rquote ordine del giorno della seduta, recante }{\fs22 \'93Approvazione programma delle Opere Pubbliche Triennio 2008/2010\'94.}{\fs22 Si d\'e0 qui conto della sola votazione, rimandando per il resoconto del dibattito al verbale relativo a tale punto.}{\fs22 \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 { \par Essendosi allontanato dall\rquote aula, successivamente all\rquote appello nominale, il Consigliere Santarelli Cesare, i presenti sono ora 15. \par \par }\pard\plain \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 - Il Sinda co-Presidente mette ai voti, separatamente, le proposte di emendamento alla Relazione previsionale e programmatica presentate dal Gruppo consiliare del Partito Democratico durante il dibattito e successivamente consegnate al banco della presidenza e che v engono allegate al presente verbale (Documento n. 1), a partire dalla proposta n. 1. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Vista la proposta di emendamento n. 1 alla Relazione previsionale e programmatica, formulata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico; \par \par - Con 10 voti a favore e 5 contrari (Bozzini Francesco Giuseppe, Rossi Adalgisa, Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par di approvare, come approva, la proposta di emendamento n. 1. \par \par - Successivamente, il Sindaco-Presidente mette ai voti la proposta di emendamento n. 2. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Vista la proposta di emendamento n. 2 alla Relazione previsionale e programmatica, formulata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico; \par \par - Con 10 voti a favore e 5 contrari (Bozzini Francesco Giuseppe, Rossi Adalgisa, Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par di approvare, come approva, la proposta di emendamento n. 2. \par \par - Successivamente, il Sindaco-Presidente mette ai voti la proposta di emendamento n. 3. \par \par - L\rquote Assessore Giomarelli annuncia il proprio voto contrario alla proposta di emendamento, affermando che gi\'e0 la propria relazione indica che la somma di \'80 80.000,00 verr\'e0 utilizzata per interventi che verranno attuati non solo nel capoluogo, ma anche nelle frazioni, e che l\rquote individuazione degli interventi medesimi \'e8 un atto squisitamente tecnico e che, pertanto, deve essere compiuta dal Servizio competente in relazione alle priorit\'e0 che verranno accertate da esso. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Vista la proposta di emendamento n. 3 alla Relazione previsionale e programmatica, formulata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico; \par \par - Con 7 voti a favore (Gal li Rossano, Bianchini Luana, Pratesi Daniele, Ciavattini Cesare, Mugnaioli Maria Rosa, Romagnoli Giuseppe, Ottavi Evans) ed 8 contrari (Giomarelli Ernesto, Bulgarini Roberto, Amato Gianfranco, Bozzini Francesco Giuseppe, Rossi Adalgisa, Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par di non approvare la proposta di emendamento n. 3. \par \par Si allontanano dall\rquote aula i Consiglieri Romagnoli Giuseppe ed Ottavi Evans. I presenti sono ora 13. \par \par - Successivamente, il Sindaco-Presidente mette ai voti la proposta di emendamento n. 4. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Vista la proposta di emendamento n. 4 alla Relazione previsionale e programmatica, formulata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico; \par \par - Con 8 voti a favore e 5 contrari (Bozzini Francesco Giuseppe, Rossi Adalgisa, Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par di approvare, come approva, la proposta di emendamento n. 4. \par \par Si allontanano dall\rquote aula i Consiglieri Mugnaioli Maria Rosa e Bozzini Francesco Giuseppe. I presenti sono ora 11. \par \par - Il Sindaco-Presidente, sentiti i capigruppo, alle ore 1,40 sospende la seduta consiliare. \par \par Alle ore 2,10 il Sindaco-Presidente dichiara la ripresa della seduta consiliare. All\rquote appello risultano presenti 15 Consiglieri. \par \par - Il Consigliere Ottavi, a nome del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, propone una nuova formulazione della proposta di terzo emendamento da essi precedentemente avanzata, di cui d\'e0 lettura, che successivamente consegna a l tavolo della presidenza e che viene allegata al presente verbale (Documento n. 2), chiedendo che il Consiglio Comunale deliberi su di essa. \par \par - Il Sindaco-Presidente mette ai voti la proposta di emendamento n. 3, come nuovamente formulata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico. \par \par - L\rquote Assessore Giomarelli preannuncia il proprio voto contrario alla proposta di emendamento. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Vista la proposta di emendamento n. 3 alla Relazione previsionale e programmatica, come riformulata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico; \par \par - Con 9 voti a favore (Galli Rossano, Bianchini Luana, Pratesi Daniele, Ciavattini Cesare, Bulgarini Roberto, Amato Gianfranco, Mugnaioli Maria Rosa, Ottavi Evans, Romagnoli Giuseppe) e 6 contrari (Giomarelli Ernesto, Bozzini Francesco Giuseppe, Rossi Adalgisa, Tripodi Salvucci Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par di approvare, come approva, la proposta di emendamento n. 3. \par \par - Il Consigliere Bozzini chiede che venga ripetuta la votazione sulla proposta di emendamento n. 4 avanzata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico. \par \par - Il Sindaco-Presidente, sentiti i Capigruppo consiliari, accoglie la richiesta di Bozzini e pone nuovamente in votazione la proposta di emendamento n. 4. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Vista la proposta di emendamento n. 4 alla Relazione previsionale e programmatica, formulata dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico; \par \par - Con 11 voti a favore e 4 contrari (Rossi Adalgisa, Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par di approvare, come approva, la proposta di emendamento n. 4, cos\'ec come nuovamente sottoposta a votazione. \par \par - Successivamente, Bozzini d\'e0 lettura di una ulteriore proposta di emendament o, predisposta da egli stesso e dal Consigliere Rossi a nome dei Gruppi Consiliari di Sinistra Democratica e del Partito Comunista dei Lavoratori Italiani, da apportare alla pagina 38 della relazione previsionale e programmatica, della quale d\'e0 lettura, che successivamente consegna al tavolo della presidenza e che viene allegata al presente verbale (Documento n. 3), chiedendo che il Consiglio Comunale deliberi su di essa. \par \par - Il Sindaco-Presidente mette ai voti la proposta di emendamento formulata dai Gruppi Consiliari di Sinistra Democratica e del Partito Comunista dei Lavoratori Italiani. \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Vista la proposta di emendamento alla Relazione previsionale e programmatica, formulata dai Gruppi Consiliari di Sinistra Democratica e del Partito Comunista dei Lavoratori Italiani; \par \par - Con 12 voti a favore e 3 contrari (Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par di approvare, come approva, la proposta di emendamento n. 5. \par \par - Successivamente il Sindaco-Presidente pone in approvazione la proposta di deliberazione, come modificata dagli emendamenti precedentemente approvati. \par \par \par E \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Vista la proposta di deliberazione dell\rquote Assessore alle Finanze; \par \par - Dato atto che sulla stessa sono stati espressi i pareri di cui al Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 e successive modifiche ed integrazioni; \par \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {- Premesso: \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard\plain \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls4\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls4\adjustright\rin0\lin1065\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 Che l\rquote art.151, secondo e terzo comma, del D,Lgs. 18.08.2000 n. 267 , dispone che i Comuni e le province deliberano il Bilanci o di previsione per l\rquote esercizio successivo e che il Bilancio \'e8 corredato da una relazione previsionale e programmatica e da un Bilancio pluriennale, nonch\'e9 degli allegati previsti dall\rquote art. 172 del medesimo D.Lgs. 267/2000; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls5\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls5\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che l\rquote art. 162 primo comma del c itato D.Lgs. 18.08.2000 n.267 stabilisce che gli Enti locali deliberano annualmente il Bilancio di previsione finanziario in termini di competenza, per l\rquote anno successivo, osservando i principi di unit\'e0, annualit\'e0, universalit\'e0 ed integrit \'e0, veridicit\'e0, pareggio finanziario e pubblicit\'e0, tenendo conto che la situazione economica non pu\'f2 presentare un disavanzo; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls6\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls6\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che gli artt. 170 e 171 del D.Lgs. 267/2000 prescrivono che gli Enti locali allegano al Bilancio annuale di previsione una relazione previsionale e p rogrammatica ed un Bilancio pluriennale di competenza, di durata pari a quello della Regione di appartenenza e comunque non inferiore a tre anni; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls7\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls7\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che l\rquote art. 174 dello stesso D.Lgs.267/2000 dispone che lo schema di Bilancio annuale di previsione, la relazio ne previsionale e programmatica e lo schema di Bilancio pluriennale sono predisposti dalla Giunta e da questa presentati al Consiglio unitamente agli allegati ed alla relazione dell\rquote organo di revisione; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360\jclisttab\tx1125{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls8\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls8\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che con il D.P.R. 31.01.1996 n. 194 e successive modificazioni e integrazioni \'e8 stato emanato il regolamento per l\rquote approvazione dei modelli per l\rquote attuazione del D.Lgs. n.267/2000; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls6\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls6\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che con il D.P.R. n. 326/98 sono stati approvati gli schemi relativi alla relazione previsionale e programmatica degli Enti locali; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls6\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls6\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che il Decreto del Ministero dell\rquote Interno 20.03.2008 prorogava al 31 maggio 2008 il termine di approvazione del Bilancio di Previsione 2008; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls6\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls6\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che l\rquote art. 27, comma 8 della Legge 28.12.2001 n. 448 ha stabilito che il termine previsto per deliberare le tariffe, le aliquote di imposta per i tributi locali e i servizi locali \'e8 fissato contestualmente alla data di approvazione del Bilancio; \par {\pntext\pard\plain\f3\fs22 \loch\af3\dbch\af0\hich\f3 \'a8\tab}}\pard \qj \fi-360\li1065\ri0\widctlpar\jclisttab\tx360{\*\pn \pnlvlblt\ilvl0\ls6\pnrnot0\pnf3\pnstart1\pnindent360\pnsp120\pnhang{\pntxtb \'a8}} \aspalpha\aspnum\faauto\ls6\adjustright\rin0\lin1065\itap0 {\fs22 Che nella predisposizione del Bilancio di previsione anno 2008 \'e8 stato tenuto conto dell\rquote art. 1 comma 379 della Legge 24 d icembre 2007 n. 244 in materia di contenimento della spesa Pubblica (patto di stabilit\'e0); \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\b\fs22 \par }{\fs22 - Vista}{\b\fs22 }{\fs22 la deliberazione della Giunta Comunale n. 24 in data 06.03.2008, con la quale sono stati predisposti gli schemi del Bilancio di previsione dell\rquote esercizio 200 8, della relazione previsionale e programmatica e del Bilancio pluriennale per il triennio 2008/2010;}{\b\fs22 \par \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {- Considerato: \par }\pard\plain \s17\qj \li708\ri0\widctlpar\faauto\adjustright\rin0\lin708\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 a) Che le tariffe del servizio smaltimento rifiuti urbani sono state determinate con deliberazione consiliare n.80 del 31.10.1995, come previsto dagli artt. 65 e 69 del D.Lgs. 507/93, aumentate con deliberazione della Giunta Comunale n. 18 del 07.03.2003, aumentate con deliberazione della Giunta Comunale n. 30 del 03.03.2005 e nuovamente aumentate con deliberazione della Giunta Comun ale n. 28 del 09.03.2006 garantendo la copertura dei costi in misura superiore ai minimi di Legge; \par }\pard\plain \qj \li702\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin702\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 b) Che la copertura prevista per il servizio di smaltimento Rifiuti \'e8 del 89,02%, infatti a fronte di \'80. 1.019.402,00 di spese sono previsti \'80. 907.505,00.- di entrate da parte dei privati; \par }\pard\plain \s18\qj \li702\ri0\widctlpar\faauto\adjustright\rin0\lin702\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\b\fs22 c) }{\fs22 Che la utilizzazione delle somme relative agli oneri di urbanizzazione avverr\'e0 nel rispetto dell \rquote art. 2 comma 8 della Legge 24 dicembre 2007 n. 244; \par d)}{\b\fs22 }{\fs22 Che con deliberazione della Giunta Comunale n. 110 del 23.02.1994 sono state fissate le tariffe dell\rquote imposta comunale sulla pubblicit\'e0, previste per la classe 5^ dell\rquote art.19 del D.Lgs. 507/93, con le esenzioni e riduzioni previste dagli artt. 16,17,20 e 21 del Decreto medesimo, e successivamente aumentate con deliberazione consiliare n. 19 del 25.02.2000; \par e) Che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 17 del 11.05.2006 \'e8 stato approvato il nuovo regolamento per l\rquote applicazione della tariffa COSAP nonch\'e9 l\rquote applicazione delle relative tariffe; \par f)}{\b\fs22 }{\fs22 Che con deliberazione consiliare n. 14 del 26.04.2007 sono state determinate le aliquote ICI per l\rquote anno 2007 nella misura del 6 per mille per la prima abitazione ed una pertinenza e del 7 per mille per tutti gli altri fabbricati e che con la stessa deliberazione \'e8 stata confermata la detrazione per abitazione principale a \'80. 154,94; \par g)}{\b\fs22 }{\fs22 Che il piano annuale e triennale per le opere Pubbliche previsto dall\rquote art. 14 della Legge 109/94, \'e8 stato approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione in data odierna, ed il relativo quadro dimostrativo del finanziamento delle spese di investimento viene allegato al Bilancio di Previsione e alla relazione previsionale e programmatica; \par h) Che al Bilancio \'e8 allegato il Conto consuntivo dell\rquote esercizio 2006, approvato con deliberazione consiliare n. 34 del 16.07.2007 e che il medesimo Ente non risulta strutturalmente deficitario ai sensi dell\rquote art. 242 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267; \par i)}{\b\fs22 }{\fs22 Che le tariffe dei corrispettivi per la fruizione del servizio di refezione scolastica sono state aumentate con deliberazione della Giunta Comunale n. 1 85 del 27.09.2001 e mantenute inalterate per gli anni 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007 e 2008 e il tasso di copertura \'e8 pari al 46,39%; le tariffe per la fruizione del servizio di trasporto scolastico sono state definite con deliberazione consiliare n. 20 del 25.02.2000 e aumentate con deliberazione della Giunta Comunale n. 118 del 28.12.2006 e il tasso di copertura previsto \'e8 pari al 12,10% del costo complessivo; \par }\pard\plain \qj \li702\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin702\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 l) Che nel Bilancio sono stabiliti gli stanziamenti destinati alla corresponsione delle indennit\'e0 agli Amministratori e Consiglieri dell\rquote Ente stabilite dal Decreto del Ministero dell\rquote Interno n. 119 del 04.04.2000 e recepiti da ultimo con deliberazione della Giunta Comunale n. 109 del 26.06.2000, nonch\'e9 adeguati ai dettami dell \rquote art. 1 comma 54 della Legge 23 dicembre 2005 n. 266 (finanziaria 2006), giusta deliberazione della Giunta Comunale n. 8 del 19.01.2006; \par }\pard\plain \s18\qj \li702\ri0\widctlpar\faauto\adjustright\rin0\lin702\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 m) Che copia degli schemi degli atti contabili \'e8 stata depositata a disposizione dei Consiglieri dell\rquote Ente entro i termini previsti dal Regolamento di contabilit\'e0 e per i fini di cui al 2\'b0 comma dell\rquote art.174 del D.Lgs. 267/2000; \par n)}{\b\fs22 }{\fs22 Che con deliberazione consiliare in data odierna sono state approvate le alienazioni e permute dei beni comunali;}{\b\fs22 \par }{\fs22 o)}{\b\fs22 }{\fs22 Che con deliberazione consiliare n. 23 del 11.03.2002 \'e8 stata istituita l\rquote addizionale comunale all\rquote imposta sul reddito persone fisiche ai sensi di quanto previsto dall\rquote art.1 comma 3 del D.lgs. 360 del 28.09.1998 e successive modificazioni e integrazioni; \par p)}{\b\fs22 }{\fs22 Che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 26.04.2007 \'e8 stato approvato il Regolamento per l\rquote applicazione dell\rquote addizionale comunale all\rquote IRPEF fissando l\rquote aliquota allo 0,50 punti percentuali, la stessa aliquota viene confermata anche per l\rquote anno 2008; \par }\pard \s18\qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Visto}{\b\fs22 }{\fs22 che ai sensi dell\rquote art. 1 comma 169 della L.296/06, in caso di mancata approvazione di una delibera di modifica delle aliquote entro il termine di approvazione del bilancio le tariffe e le aliquote si intendono prorogate di anno in anno; \par }{\b\fs22 \par }{\fs22 - Visto}{\b\fs22 }{\fs22 che con deliberazione della Giunta Comunale n. 40 in data 26.04.2007 \'e8 stata approvata la programmazione annuale del fabbisogno di personale ai sensi dell\rquote art. 91 del T.U.E.L.; \par \par - Visto}{\b\fs22 }{\fs22 che dalla relazione del Responsabile del Servizio finanziario, allegata al Bilancio annuale risulta che il pareggio economico per l\rquote esercizio 2008 \'e8 individuato come segue: \par }\pard\plain \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 \par TOTALE ENTRATE TIT.I - II - III\tab \tab \tab \tab \'80. 5.148.496,71 \par TOTALE SPESE TIT. I \endash III\tab \tab \tab \tab \tab \'80. 5.575.996,71 \par \tab \tab \tab \tab \tab \tab \tab \tab --------------------- \par \tab \tab \tab \tab \tab \tab \tab \tab \'80. \endash 427.500,00 \par DIFFERENZA FINANZIATA CON ONERI \par DI URBANIZZAZIONE\tab \tab \tab \tab \tab \'80. 427.500,00 \par }\pard \qj \li705\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin705\itap0 {\fs22 \par }\pard \qj \fi357\li708\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin708\itap0 {\fs22 mentre il Bilancio degli investimenti risulta come di seguito riportato: \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par ENTRATE TITOLO 4\'b0 E 5\'b0\tab \tab \tab \tab \tab \'80. 3.036.034,00 \par }\pard\plain \s1\ql \li0\ri0\keepn\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\outlinelevel0\adjustright\rin0\lin0\itap0 \b\f1\fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\b0\f0 SPESE TITOLO 2\'b0\tab \tab \tab \tab \tab \tab \'80. 2.608.534,00 \par }\pard\plain \qj \li708\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin708\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 \tab \tab \tab \tab \tab \tab \tab ----------------------- \par DIFFERENZA CON LA QUALE E\rquote STATO \par FINANZIATO IL BILANCIO ECONOMICO\tab \tab \'80. 427.500,00 \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 { \par - Osservato che il quadro generale delle risorse da destinare alle spese di investimento \'e8 indicato e illustrato nel prospetto delle fonti di finanziamento, allegato alla relazione previsionale e programmatica per il triennio 2008/2010; per quanto concerne il finanziamento degli investimenti \'e8 stato tenuto conto delle norme che attualmente regolano l\rquote accesso al credito da parte degli Enti Locali, nonch\'e9 delle entrate derivanti da cespiti propri destinati a questa finalit\'e0;}{\b \par }\pard\plain \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\b\fs22 \par }{\fs22 - Vista la relazione con la quale, da parte del Colle gio dei Revisori dei Conti viene espresso parere favorevole sugli schemi del Bilancio annuale di previsione, della relazione previsionale e programmatica e del Bilancio pluriennale, in conformit\'e0 a quanto prescritto dall\rquote art. 239 comma 1 lett b) del D.Lgs. 267/2000; \par \par - Preso atto che in conformit\'e0 a quanto dispone l\rquote art. 49 del D.Lgs. 267/2000 \'e8 stato espresso parere favorevole in merito alla presente proposta di deliberazione e alla regolarit\'e0 degli atti contabili che con la stessa vengono approvati dal Responsabile del Servizio Finanziario dell\rquote Ente; \par }{\b\fs22 \par }{\fs22 - Ritenuto che sussistono tutte le condizioni per l\rquote approvazione del Bilancio annuale di previsione per l\rquote esercizio 2008 e degli altri atti contabili che dello stesso costituiscono allegati; \par }{\b\fs22 \par }{\fs22 - Visti}{\b\fs22 }{\fs22 gli artt. 42 e 151 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267; \par }{\b\fs22 \par }{\fs22 - Visto il D.P.R. 31.01.1996 n. 194; \par }{\b\fs22 \par }{\fs22 - Visto lo Statuto dell\rquote Ente; \par }{\b\fs22 \par }{\fs22 - Visto il Regolamento Comunale di contabilit\'e0; \par \par - Visti i cinque emendamenti alla Relazione previsionale e programmatica, relativi al Programma delle opere pubbliche, approvati dal Consiglio con precedenti separate votazioni; \par \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 - Con 10 voti a favore, 3 contrari (Tripodi Virginia, Pallini Luca, Caramia Giuseppe), e 2 astenuti (Rossi Adalgisa, Bozzini Francesco Giuseppe), espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\faauto\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par 1) Di approvare il Bilancio annuale finanziario di previsione per l\rquote anno 2008 le cui risultanze finali sono indicate nel quadro generale riassuntivo allegato alla presente deliberazione di cui forma parte integrante e sostanziale (identificat o come allegato \'93A\'94); \par \par 2) Di approvare, unitamente al Bilancio annuale finanziario per l\rquote esercizio finanziario 2008: \par {\listtext\pard\plain\fs22 \hich\af0\dbch\af0\loch\f0 -\tab}}\pard \qj \fi-360\li1125\ri0\widctlpar\jclisttab\tx1125\aspalpha\aspnum\faauto\ls14\adjustright\rin0\lin1125\itap0 {\fs22 La relazione previsionale e programmatica per il triennio 2008/2010, con le modifiche apportate dagli emendamenti presentati dai Gruppi del Partito Democratico, della Sinistra Arcobaleno e del Partito Comunista dei Lavoratori Italiani, allegati alla presente deliberazione di cui formano parte integrante e sostanziale, ed approvate con separate votazioni, dando atto che, in questa sede, viene contestualmente modificato il Programma annuale e triennale delle opere pubbliche approvato con precedente deliberazione nella seduta odierna; \par {\listtext\pard\plain\fs22 \hich\af0\dbch\af0\loch\f0 -\tab}Il Bilancio pluriennale per il triennio 2008/2010; \par }\pard \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {3) Di confermare le tariffe TARSU, COSAP, Imposta Comunale Pubblicit\'e0 , Servizio trasporto scolastico, Servizio Refezione scolastica, nonch\'e9 le aliquote e le detrazioni relative all\rquote Imposta Comunale sugli Immobili e all\rquote Addizionale Comunale all\rquote IRPEF nelle misure stabilite dagli atti citati in premessa. \par }\pard\plain \qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 \par 4) Di dare atto che nella predisposizione del Bilancio di previsione anno 2008 \'e8 stato garantito il rispetto dell\rquote obiettivo in materia di contenimento della spesa pubblica di cui all\rquote art. 1 comma 379 della Legge 24 dicembre 2007 n. 244 (patto di stabilit\'e0) come dimostrato dal prospetto allegato alla presente deliberazione di cui forma parte integrante e sostanziale; \par \par 5) Di accertare che viene rispettato il pareggio di Bilancio e che sussistono le condizioni di equilibrio economico previste dall\rquote art. 162 del D.Lgs. 267/2000; \par \par 6) Di dare atto e, per quanto possa occorrere, che l\rquote attuazione del Bilancio avverr\'e0 per obiettivi e programmi assegnati ai Dirigenti dell\rquote area Amministrativa e dell\rquote area Tecnica ai sensi delle vigenti norme legislative e regolamentari. \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Successivamente, stante l\rquote urgenza di provvedere, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 IL CONSIGLIO COMUNALE \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par - Con voti unanimi, espressi per alzata di mano, \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 DELIBERA \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par Di rendere la presente deliberazione immediatamente eseguibile. \par \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par 5. Comunicazioni del Sindaco. \par \par }\pard\plain \s15\qj \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs22\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {Essendosi allontanato dall\rquote aula, successivamente all\rquote appello nominale, il Consigliere Santarelli Cesare, i presenti sono ora 15. \par \par }\pard\plain \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 \fs24\lang1040\langfe1040\cgrid\langnp1040\langfenp1040 {\fs22 - Il Sindaco-Presidente informa il Consiglio di non avere alcuna comunicazione d a fare e, alle ore 2,30 dichiara conclusa la seduta. \par }\pard \qc \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 ______________________________________ \par }\pard \ql \li0\ri0\widctlpar\aspalpha\aspnum\faauto\adjustright\rin0\lin0\itap0 {\fs22 \par }}