Museo di Preistoria e Protostoria della Valle del Fiora

ImageIstituito con l'intento di ricostruire la vita della comunità che hanno preceduto il sorgere della civiltà etrusca, un arco di tempo quindi che va dal Paleolitico all'età del Bronzo Finale. Nelle varie sale, oltre alle vetrine che accolgono i reperti, sono collocati audiovisivi, pannelli esplicativi del contenuto della sala, quadri a libro (notizie sull'attività di ricerca, scavi, convegni e mostre). Inoltre, data l'ubicazione del museo, sono stati creati dei quadri a collimazione visiva che posti di fronte alle finestre indicano, sul profilo del paesaggio, le località nelle quali sono stati rinvenuti i materiali esposti. In una sala è stata realizzata una videoteca interattiva con quattro monitor attivati manualmente che selezionano documentari di archeologia. In un'altra sala sono stati raccolti i reperti provenienti dallo scavo del villaggio di Scarceta, dell'età del Bronzo, ubicato nel territorio del nostro Comune.

 

Il percorso museale parte da uno spazio didattico che illustra la Valle del Fiora e introduce carattere e metodi della ricerca archeologica. Si passa poi ad una serie di unità espositive che illustrano il territorio dal Paleolitico all'età del Bronzo Finale. Si parte dai resti relativi ai più antichi abitatori della Valle del Fiora, che risalgono oltre a mezzo milione di anni fa (strumenti litici da Montauto-Vulci), per passare alle testimonianze del Paleolitico Medio e Superiore (Monte Amiata). I rinvenimenti neolitici provengono da Vacasio e Poggio Lucio ( Pitigliano) e da Poderi del Bufalo (Manciano). L'Età del Rame è documentata da reperti provenienti dalla Grotta dei Sassi Neri (Capalbio), dalla Necropoli di Poggialti Vallelunga, Corano e Poggio Formica (Pitigliano) e Le Calle, Lasconcino e Poggio Capanne (Manciano). Seguono i materiali dallo scavo dell'abitato di Scarceta (Manciano), che è stato ininterrottamente frequentato dal Bronzo Medio al Bronzo Finale e ha restituito anche frammenti di ceramica micenea, il ripostiglio di bronzi di Montemerano, le asce dal territorio dell'Amiata e da Sovana, i frammenti ceramici da varie località della Valle del Fiora. All'età del Bronzo Finale si riferiscono i corredi delle tombe a incinerazione di Cavallin del Bufalo e del Bagnatoio, e i reperti dagli abitati di Le Sparne di Poggio Buco e di Sorgenti della Nova.


 
ImageIl Museo di Preistoria e Protostoria della Valle del Fiora è stato istituito ufficialmente agli inizi degli anni ’70 per iniziativa di alcuni privati cittadini e dell’allora sopraintendenza all’archeologia della Toscana. Il progetto venne subito fatto proprio anche dal Comune di Manciano e dalla Regione Toscana, principali finanziatori di tutta l’operazione.
Inaugurato ufficialmente nel 1985, è da allora sempre aperto e perfettamente funzionante.  A distanza di 12 anni dall’inaugurazione del museo, è stato possibile completarne l’allestimento secondo il progetto iniziale con l’acquisizione di due locali sul piano delle sale espositive e di tre locali al sottostante piano terreno.  Sono state così create una sala dedicata alle esposizioni temporanee, una videoteca e una biblioteca attrezzata per ospitare gli ulteriori ritrovamenti provenienti dai continui scavi effettuati sul territorio.  

Il Museo è sito in  Via Corsini 5, Manciano

Tel. 0564-625352

 

Mese  Apertura  Mattina  Pomeriggio 
 Aprile  Tutti i giorni compreso il lunedì 10.00 - 13.00 16.00 - 20.00
 Maggio  Tutti i fine settimana (venerdì-domenica) 10.00 - 13.00  16.00 - 20.00 
 Giugno  Tutti i fine settimana (venerdì-domenica)  10.00 - 13.00   16.00 - 20.00 
 Luglio  Tutti i giorni compreso il lunedì  10.00 - 13.00  16.00 - 20.00  
 Agosto  Tutti i giorni compreso il lunedì   10.00 - 13.00   16.00 - 20.00   
 Settembre  Tutti i giorni - dal 13 al 30 solo fine settimana 10.30 - 13.00    16.00 - 20.00    
 Ottobre  Tutti i fine settimana (venerdì-domenica) sino la 1 novembre 10.30 - 13.00   16.00 - 20.00     
 Dicembre  dal 22 al 6 gennaio, esclusi il 25-26 dicembre e 1 gennaio 10.30 - 13.00    16.00 - 20.00 

 

Ingresso:

intero  € 2,50  
ridotto € 2.00 
cumulativo € 4.00

Ingresso libero per ragazzi sotto i 12 anni e residenti non in gruppo 

Accesso disabili: no